Fiuggi

Battisti (PD): giornata mondiale del libro e del diritto d'autore

Sulla base di una tradizione catalana, la Conferenza Generale dell'Unesco, il 15 novembre 1995, ha proclamato il 23 aprile di ogni anno “Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore” nota anche come Giornata del libro e delle rose.

Sulla base di una tradizione catalana, la Conferenza Generale dell'Unesco, il 15 novembre

1995, ha proclamato il 23 aprile di ogni anno "Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore" nota anche come Giornata del libro e delle rose. Una tradizione di origine medioevale, vuole che in questo giorno, ogni uomo regali una rosa alla sua donna.

Ricollegandosi a questa tradizione, i librai della Catalogna usano regalare una rosa per ogni libro venduto. Non un giorno qualsiasi ma il giorno in cui ricorre l'anniversario della morte dello spagnolo Miguel de Cervantes, l'inglese William Shakespeare e

il peruviano Inca Garcilaso de la Vega. L'obiettivo della Giornata è quello di incoraggiare a scoprire il piacere della lettura e a valorizzare il contributo che gli autori danno al progresso sociale e culturale dell'umanità. In questo giorno prende il via

Il Maggio dei Libri, iniziativa promossa dal Ministero per i Beni culturali con l'obiettivo di sottolineare il valore sociale del libro e della lettura. Sosteniamo tutte le iniziative che abbiano questo obiettivo, incoraggiamo alla lettura perché conoscenza.

Ritengo che questa deve essere un' occasione per richiamare la necessità di momenti di sostegno alla diffusione del libro e delle lettura, anche nella Provincia di Frosinone. Una realtà ricca di storia e di cultura, dove si fatica a costruire momenti dedicati

al libro, a parte qualche importante eccezione che si sviluppa grazie alla passione di singoli all'interno delle poche librerie rimaste. Le biblioteche comunali e quella provinciale devono acquistare una maggiore centralità nel loro ammirevole impegno alla

diffusione del libro, che deve essere sostenuto dalle amministrazioni, comunali e regionale. Sarebbe utile capire con i Comuni per aree territoriali come si possano garantire biblioteche di qualitá ed eventi mirati, attraverso una collaborazione per redistruibuire

i costi e calendarizzare eventi rivolti alla cittadinanza. Oggi acquistiamo un libro e con esso una rosa. Regaliamolo, facciamo circolare la cultura. Un piccolo gesto che genera sapere, conoscenza e scoperta per una società consapevole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Battisti (PD): giornata mondiale del libro e del diritto d'autore

FrosinoneToday è in caricamento