Nord CiociariaToday

Frosinone, Abbruzzese (FI): commissario straordinario asl calpesta regole

"Macchitella sta calpestando tutte le regole nel segno del clientelismo puro. Addirittura con una delibera prevede che le Case della Salute siano un'articolazione della struttura complessa ADI ( Assistenza Domiciliare Integrata) anziché, come...

"Macchitella sta calpestando tutte le regole nel segno del clientelismo puro. Addirittura con una delibera prevede che le Case della Salute siano un'articolazione della struttura complessa ADI ( Assistenza Domiciliare Integrata) anziché, come prevede il DCA n. 40 del 14 febbraio 2014 esse debbano essere asserite sia dal punto di vista sostanziale che formale alla Direzione del Distretto". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali.

"Purtroppo, anziché pensare alla professionalità ed alle esigenze del sistema sanitario, il commissario cerca di sistemare gli amici degli amici, anche se non esistono i requisiti. L'ennesimo atto descritto poc'anzi ne è un'altra viva testimonianza, e Zingaretti sembra anche avallare questo tipo di gestione, visto che non fa nulla per impedire determinati episodi. Inoltre sembrerebbe che Macchitella stia cercando di trasferire tramite mobilità medici da strutture private non accreditate.

Che sia Mastrobuono o Macchitella il dg della ASL di Frosinone, la sostanza non cambia e purtroppo è così in tutti i territori.

Questo atteggiamento del governatore sta producendo in tutta la Regione Lazio il default della rete ospedaliera e della maggior parte delle strutture sanitarie.

.L'offerta sanitaria è ridotta ai minimi termini e sempre più persone decidono di uscire fuori dalla provincia e dalla Regione Lazio per trovare le cure necessarie. Tale fenomeno fa si che il deficit dovuto alla mobilità passiva è arrivato, ad oggi, a - 201 milioni di euro. E mentre tutto questo accade quotidianamente, mentre i cittadini protestano o vengono rispediti a casa perché non ci sono medici di turno in grado di di soddisfare le loro esigenze qualcuno pensa a sistemare persone che non hanno titoli e competenze idonee.

In sostanza finché tra i requisiti richiesti per i professionisti ci sarà il "pedigree" politico o delle amicizie politiche la sanità non funzionerà mai". Ha concluso Mario Abbruzzese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento