Nord CiociariaToday

Frosinone, approvato il progetto Home Care Premium

L’Assemblea dei Sindaci del Distretto Sociale B, presieduta da Nicola Ottaviani, ha autorizzato l’esecuzione del Progetto Home Care Premium 2017, che consentirà l’avvio delle attività a corredo di quelle prevalenti erogate direttamente dall’INPS...

2-33

L’Assemblea dei Sindaci del Distretto Sociale B, presieduta da Nicola Ottaviani, ha autorizzato l’esecuzione del Progetto Home Care Premium 2017, che consentirà l’avvio delle attività a corredo di quelle prevalenti erogate direttamente dall’INPS, in favore di soggetti non autosufficienti dipendenti e pensionati pubblici, utenti della gestione ex INPDAP, loro coniugi conviventi e familiari (entro il primo grado), residenti in uno dei 23 Comuni afferenti all’ambito territoriale, di cui il Comune di Frosinone è capofila.

Sono 111, attualmente, i cittadini inseriti in graduatoria nazionale: a seguito della valutazione dello stato di bisogno e della predisposizione del Piano assistenziale individuale, verranno certificate le prestazioni integrative che potranno supportare il beneficiario nelle proprie inabilità mediante l’erogazione di interventi, secondo il budget individuale assegnato, che potrà variare da un minimo di 150 euro pro capite/mese ad un massimo di 500 euro pro capite/mese, in ragione della fascia di reddito ISEE e, quindi, con un importo massimo erogabile da parte dell’INPS per tutta la durata del progetto di circa 1 milione di euro. Tra le prestazioni integrative incluse nel progetto vanno annoverati i servizi professionali domiciliari resi da operatori dell’ambito socio-sanitario ed educatori; servizi e attrezzature per lo sviluppo delle capacità relazionali e cognitive, per il potenziamento delle abilità ed il rallentamento della degenerazione che incide sul livello di non autosufficienza; sollievo in favore del nucleo familiare per il recupero delle energie psicofisiche necessarie all’assistenza del beneficiario; trasferimento dell’assistito mediante servizi di accompagnamento, trasporto o trasferimento; percorsi di integrazione scolastica in favore di studenti con disabilità; servizi di attività sportive, per potenziare le diverse abilità e favorire la crescita del livello di autonomia, autostima e gestione dell’emotività.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La decisione assunta dall’Assemblea dei Sindaci acquista, pertanto, particolare valore e rilievo, in quanto consentirà ai beneficiari del progetto Home Care Premium di fruire di un’offerta socio-assistenziale e socio-sanitaria completa ed articolata, rispondente alla complessità dei bisogni di cui sono portatrici le persone non autosufficienti ed i relativi nuclei familiari, residenti sul territorio di 23 Comuni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento