Nord CiociariaToday

Frosinone, confimpresa chiede un tavolo permanente operativa per analizzare “area di crisi”

Passare dalle parole ai fatti creando un tavolo permanente sull’emergenza lavoro per riuscire a portare i benefici che il riconoscimento di “area di crisi” può dare a tutto il territorio. Nei giorni scorsi si è tenuto in Provincia un incontro...

Valmontone ragazzi scuola

Passare dalle parole ai fatti creando un tavolo permanente sull’emergenza lavoro per riuscire a portare i benefici che il riconoscimento di “area di crisi” può dare a tutto il territorio. Nei giorni scorsi si è tenuto in Provincia un incontro sull’emergenza lavorativa che si registra in tutta la ciociaria. È stata una riunione proficua e importante, ma ancora una volta non si è passati alla fase operativa. Per questo motivo riteniamo sia indispensabile che si costituisca un tavolo permanente operativo ristretto (seguendo lo stesso iter seguito per l'accordo di programma) che deve analizzare con attenzione tutti i benefici che il tanto atteso riconoscimento di “area di crisi” può comportare per le aziende e i lavoratori.

Ma bisogna anche lavorare, parallelamente, allo studio e alla redazione di nuove progettualità che favoriscano il territorio, tenendo presente la proposta di massima dei contenuti del progetto di riconversione e riqualificazione industriale Prri specialmente nelle parti che riguardano i target, gli incentivi, gli investimenti, le agevolazioni (Invitalia, Mise e Regione) e il sostegno all’occupazione (contratto di ricollocazione, contratto di collocazione e gli incentivi all’assunzione) il tutto insieme a una fondamentale semplificazione e sburocratizzazione delle procedure.

Ci auguriamo che il tavolo, coordinato dalla Provincia di Frosinone, possa vedere tutti gli attori economico-sociali del territorio lavorare sinergicamente e concretamente per la Ciociaria. Solo in questo modo riusciremo a dare risposte che tanti si attendono.

E il tavolo dovrebbe analizzare anche un altro fattore particolarmente importante: le infrastrutture. Creare nuovi collegamenti e rendere più veloci e sicuri quelli già esistenti è una parte fondamentale del piano di rilancio del territorio. Solo riuscendo a compensare queste mancanze si riuscirà ad arrivare alla tanto attesa ripresa del territorio rendendo nuovamente attrattivo il nostro territorio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dott. Guido D’Amico

Presidente Nazionale Confimprese Italia

Dott. Giuseppe Patrici

Ufficio di Presidenza Nazionale Confimprese Italia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento