rotate-mobile
Nord Ciociaria

Frosinone, cosa sta accadendo attorno a noi nei nostri paesi e tra i giovani del nostro tempo ?

Vengono lanciati forte segnali di allerme dalle comunità di recupero.  C’è forte aumento di alcool, fumo e droghe.

Vengono lanciati forte segnali di allerme dalle comunità di recupero. C'è forte aumento di alcool, fumo e droghe.

E' questa una domanda angosciante perché a leggere le indagini epidemiologiche, le ricerche scientifiche, i dati dell'autorità giudiziaria e gli indici sanitari sembra che la realtà stia sfuggendo di mano in quanto soprattutto tra gli adolescenti e i giovani è in aumento l'uso di alcool, fumo e droghe.

Segnali di allarme che vengono lanciati dagli operatori delle comunità di recupero, da alcune associazioni di volontariato che registrano quotidianamente il disagio giovanile, il malessere adolescenziale e talvolta il vuoto esistenziale che rende incerto, fragile e provvisorio il quotidiano di tanti ragazzi che vivono sia nei piccoli centri che nelle periferie anonime e rumorose delle grandi città.

Non stiamo rischiando che a furia di occuparci delle grandi "rivoluzioni copernicane"ci lasciamo sfuggire l'analisi della quotidianità e la ricerca delle soluzioni ai problemi contingenti e pratici ?

Non sta forse succedendo che il fascino dei social network distorce il profilo dei sentimenti e i contorni della realtà?

Di certo dobbiamo fare di più per salvaguardare non solo la vita dei giovani ma per dare un senso e un significato eticamente più alto all'impegno politico e all'amministrazione delle nostre comunità.

Bisogna recuperare un dialogo con la scuola oggi imperniata sull'efficientismo e abbarbicata sui programmi ministeriali che vogliono addirittura convincerci che una merenda ecologica consumata in tarda mattinata sia più efficace ed educativa di una sana mensa scolastica.

Dobbiamo camminare accanto alla Chiesa e convincere i preti a stare di più in piazza e meno in sagrestia.

Dobbiamo usare un linguaggio appropriato, capire quello che accade attorno a noi e assumerci le responsabilità del governo delle nostre città.

Dobbiamo pensare a creare lavoro, a dare possibilità occupazionali durature e dignitose in grado di entusiasmare la voglia di vivere dei giovani.

Dobbiamo richiedere più rispetto per i nostri territori sapendo che la ricetta del "tutto e subito " non risolve nulla ma certamente dobbiamo investire con intelligenza in iniziative e opere che diano coraggio e speranza ai nostri giovani.

Creare spazi per l'aggregazione e la crescita sociale, incentivare le attività sportive, dare certezze al futuro e serenità alle famiglie.

Questi sono percorsi obbligati per una politica che vuol essere di aiuto alla società e soprattutto che diventa strumento di rinnovamento e di giustizia sociale.

Dr. Arturo Gnesi

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, cosa sta accadendo attorno a noi nei nostri paesi e tra i giovani del nostro tempo ?

FrosinoneToday è in caricamento