Nord CiociariaToday

Frosinone, da ambulanti e cittadini ok al mercato selva piana

Giuseppe Nardoni (Confesercenti Frosinone), Giovanni Apurinetti (Presidente FIVA Confcommercio di Frosinone) e Fiorino Tolassi (Presidente provinciale Confesercenti e responsabile regionale per la stessa sigla per i mercati del Lazio) approvano...

photo_2017-04-22_16-54-44

Giuseppe Nardoni (Confesercenti Frosinone), Giovanni Apurinetti (Presidente FIVA Confcommercio di Frosinone) e Fiorino Tolassi (Presidente provinciale Confesercenti e responsabile regionale per la stessa sigla per i mercati del Lazio) approvano, senza riserve, la scelta dell'amministrazione comunale di riportare il mercato all'interno del perimetro cittadino, nell'area di Selva Piana.

Frosinone mercato 1

"Alcune polemiche, alimentate ad arte, a cui si è fatto riferimento negli ultimi giorni - ha detto Nardoni - riguardano una percentuale minima

degli operatori dell'intero mercato di Selva Piana, meno di 30, a fronte di un organico complessivo di 287 banconisti. Tuttavia, stiamo lavorando per superare ogni contrarietà anche da parte di questa piccola percentuale di espositori. La maggioranza degli ambulanti, infatti, è molto soddisfatta della collocazione a Selva Piana, perché un mercato all'interno della città assicura più introiti, più visibilità, grazie alla maggiore facilità, per i cittadini, di accesso e di fruizione. Le critiche di coloro che sperano in un ritorno al

Casaleno sono strumentali e poco convincenti, oltre che inattendibili: la zona attorno allo stadio sta andando incontro a un cambiamento strutturale e logistico che ne impedirà un ritorno al passato".

Apurinetti ha sottolineato: "Noi riteniamo che i mercati debbano avere una collocazione all’interno del perimetro urbano. Il Casaleno è sempre stato al di fuori della portata del consumatore, che doveva

affrontare spostamenti non trascurabili per raggiungere i banchi. Quando è stato valutato il ritorno a Selva Piana, abbiamo accolto l'ipotesi con favore. Le criticità da noi sollevate riguardano il

numero di assegnatari: essendo maggiore ai reali partecipanti al mercato, secondo noi va ridotto. Per anni, al Casaleno, i commercianti del settore alimentare sono stati penalizzati, proprio perché il cliente non era invitato ad acquistare prodotti deperibili con la prospettiva di dover, poi, affrontare spostamenti impegnativi con mezzi pubblici. Nessuno, tra i nostri tesserati, ha chiesto di tornare al Casaleno, anzi: siamo contrari a un'ipotesi del genere. Siamo convinti di poter lavorare bene, con qualche aggiustamento,

all’interno della città". Ha dichiarato, infine, Tolassi: "Prima del trasferimento a Selva Piana, le associazioni di categoria, convocate dal Comune, hanno espresso parere favorevole. L'iter è stato seguito

correttamente. Conosco gli operatori e so che la maggior parte di loro è più che favorevole al mercato a Selva Piana: i venditori sono soddisfatti perché all'interno della città c'è più movimento, ci sono

più persone, più visibilità, più clienti. Nelle prossime settimane, presenterò un questionario agli operatori, per migliorare ulteriormente gli elementi positivi già registrati". "Il trasferimento a Selva Piana del mercato si è rivelato positivo, sia per i commercianti che per i cittadini - ha dichiarato il sindaco di

Frosinone, Nicola Ottaviani - Sarà prorogato per altri 3 mesi dall'amministrazione e, qualora i riscontri si confermassero positivi, la localizzazione diventerà definitiva, aggiungendo così un un altro

tassello al quadro di interventi previsti dall’amministrazione per la riqualificazione del quartiere Selva Piana che, da aprile, ospita anche gli uffici della Polizia locale e della Protezione Civile. Qui, ogni giovedì, l’amministrazione ha previsto una postazione di pronto intervento sanitario, con un’ambulanza della Croce Rossa italiana con personale specializzato e dotata, tra l'altro, di un defibrillatore.

Sempre nell’area del Forum, baricentrica rispetto al resto della città, i frequentatori del mercato, possono finalmente usufruire di servizi igienici decorosi, a differenza di quanto accadeva al Casaleno". FROSINONE, PRESENTATI GLI HOLISTIC DAYS È stata presentata nella sala conferenze della villa comunale di Frosinone la seconda edizione di Holistic days, organizzata dalla Temple Asd con il patrocinio del Comune di Frosinone, che si terrà

alla Villa il 13 e il 14 maggio. Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, ha dichiarato: “Siamo felici di poter ospitare nella nostra città un evento innovativo che pone al proprio centro la socializzazione, la salute e il benessere e dà ai nostri giovani una alternativa al mondo virtuale. Tutti noi utilizziamo e amiamo i

social: sono strumenti certamente interessanti ma che non rappresentano il mondo reale, fatto di contatto diretto, fisico, senza il filtro di uno schermo. Con la realizzazione del Parco del Matusa,

che sarà la più grande opera di questo genere aperta in Italia centrale dal dopoguerra a oggi, ci auguriamo di portare avanti, nella prossima edizione, la kermesse all'interno di questa area verde di un

ettaro al centro della città”. Simone Carbonardi, organizzatore con la Temple ASD dell'evento, ha sottolineato che “il termine olistico prenderà, qui, l'accezione più ampia, abbracciando il benessere a 360

gradi”. Il 13 e il 14 maggio alla villa si terranno infatti esibizioni di danza, competizioni sportive con boxe, Mma, muay thai, crossfit, pesistica, con stand dedicati ai massaggi, un'area dedicata ai più

piccoli e alla ristorazione. L'assessore allo sport Gianpiero Fabrizi ha dichiarato: “Questa manifestazione contribuisce al benessere sia fisico che spirituale e l’obiettivo dell’amministrazione è vederla crescere e istituzionalizzarla. Desidero ringraziare tutte le associazioni che, senza antagonismi né rivalità, hanno risposto all’invito degli organizzatori per questa iniziativa magnifica”. Cinzia Polselli, responsabile del settore yoga, ha dichiarato: “Per noi è un momento di gioia e condivisione poter vedere insieme tutte

queste diverse discipline. L'idea che sottende a Holistic Days è rendere la villa, in quei giorni, vissuta da tutti, da chi pratica sport, da chi è incuriosito dalla manifestazione, da chi vuole socializzare. Vi aspettiamo numerosi per stare bene insieme”. Queste le associazioni che hanno già aderito: Amarit, L'isola che c'è,

Marian, Neroli, Fandango, Crazy dance, Dance labs, Iolanda Rocchi, Dario Gabrielli, Tears, Limited edition, Asd gymnasium, Accademia pugilistica ciociara, Bucciarelli boxe, Easy light, Interno 36, Cicuzza, Hip hop academy. Carbonardi ha, infine, ringraziato l'ente di promozione sportiva Csen nella persona del presidente, prof. Luciano Reali. FROSINONE, GAS: DAL COMUNE 250.000 EURO DI CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE. bolletta1

È terminata in settimana la procedura per lo stanziamento del fondo di solidarietà per i consumi del gas, introdotto dall’amministrazione Ottaviani. Saranno 410 le famiglie che, che a seguito della

istruttoria definita dal servizio prestazioni sociali dell’Ente, accederanno alla ripartizione dei finanziamenti per sostenere i consumi ed il pagamento delle relative bollette per il riscaldamento civile. Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, infatti, grazie all’accantonamento di una piccola quota sulle singole utenze

attualmente allacciate sul territorio comunale, ha costituito un fondo che, per l’annualità 2016, prevede il rimborso per le famiglie disagiate per un importo complessivo di 250.000 euro, secondo la

graduatoria dell’assessorato ai servizi sociali coordinato dall’assessore Gagliardi. “Il fondo che abbiamo istituito per il sostegno alle famiglie - ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani - dimostra come stiamo cercando di attuare, in concreto, il principio della coesione sociale, ridistribuendo ai nuclei familiari

in situazioni di disagio una parte dei proventi che vengono pagati dell'intera collettività”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento