menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frosinone, eccellenze in digitale grande successo per la presentazione del progetto protagonisti Francesca Simeoni e Marco Di Cosmo

Grande attenzione e successo per la tre giorni di presentazione di “Made in Italy: Eccellenze in Digitale 2015”, il progetto promosso dalla Camera di Commercio di Frosinone, da Google e da Unioncamere, con l’obiettivo, dichiarato, di “accompagnare...

Grande attenzione e successo per la tre giorni di presentazione di "Made in Italy: Eccellenze in Digitale 2015", il progetto promosso dalla Camera di Commercio di Frosinone, da Google e da Unioncamere, con l'obiettivo, dichiarato, di "accompagnare on line le eccellenze del territorio". Teatro degli appuntamenti Amaseno, Sora e Frosinone.

In tutti e tre i casi il segretario generale della Camera di Commercio Federico Sisti e il funzionario Giuseppe Masetti hanno illustrato l'iniziativa nel dettaglio. Indicando chiaramente gli obiettivi: sviluppo, promozione e valorizzazione del territorio. Sempre presenti i due consulenti Google-Unioncamere.

Grande attenzione alle imprese della Valle dell'Amaseno del settore agroalimentare e turistico. Al convegno erano presenti gli imprenditori della zona (circa 40), il sindaco di Amaseno, il vicesindaco di Villa Santo Stefano e di Castro dei Volsci. A Sora l'incontro, in collaborazione con l'ADD (Associazione del Distretto del Design) di Luciano Rea, si è svolto presso il Polo Didattico di Sora dell'Uni di Cassino.

A Frosinone confronto con le associazioni di categoria presso la Camera di Commercio di Frosinone. Presenti Roberto Battisti (direttore Federlazio), Giovanni Cortina (direttore CNA), Augusto Cestra (presidente Confartigianato), Claudio Giorgi (Confartigianato), Silvia Turriziani (BIC Lazio).

Sono stati naturalmente i due "digitalizzatori" , Francesca Simeoni e Marco Di Cosmo, a focalizzare l'attenzione delle imprese sui temi cruciali: l'importanza della Rete per l'economia, i vantaggi per un'azienda di stare su internet, gli strumenti del web. Ricordiamo che l'iniziativa è rivolta alle piccole e medie imprese.

La valenza e l'obiettivo del progetto sono tanto semplici quanto ambiziosi. Il made in Italy è da sempre riconosciuto come sinonimo di eccellenza e artigianalità.

Un'analisi delle ricerche effettuate dagli utenti, condotta con Google Trends, ha mostrato che l'interesse per i settori tradizionali del made in Italy è in crescita costante sul motore di ricerca: + 22% nell'ultimo anno su smartphone e tablet. Tuttavia, le imprese che utilizzano gli strumenti digitali per farsi conoscere sono ancora poche. Il digitale può diventare una grande opportunità di crescita per le eccellenze del nostro Paese, ma non è ancora sfruttato in tutte le sue potenzialità.

Il progetto "Made in Italy: Eccellenze in Digitale" è concepito proprio per aiutare l'artigianalità Italiana, nell'epoca dell'economia digitale, a crescere sul mercato globale. Attraverso una piattaforma digitale, www.eccellenzeindigitale.it, le imprese possono seguire percorsi formativi per acquisire competenze per il web e iniziare a esplorare le potenzialità dei mercati stranieri attraverso semplici strumenti online. Ma il valore aggiunto strategico si chiama "digitalizzatori". Presso la Camera di Commercio di Frosinone due borsisti sono già operativi da mesi. Si tratta di due ciociari doc, che hanno conseguito ottimi risultati.

Francesca Simeoni, 27 anni, di Piglio, laureata in "Informazione, Editoria e Giornalismo", con un anno di esperienza nel web marketing orientato alle piccole e medie imprese e Marco Di Cosmo, di Ripi, laureato in "Lettere e Lingue", con esperienza nella comunicazione e ufficio stampa. Entrambi hanno maturato un periodo lavorativo e di studio all'estero (Spagna, Stati Uniti d'America e Regno Unito). Si stanno occupando di analizzare il livello di digitalizzazione nei settori di riferimento, promuovendo le opportunità offerte alla imprese. Hanno raccolto le manifestazioni di interesse, e poi hanno individuato e selezionato le imprese beneficiarie del progetto, implementando e condividendo con esse un programma di lavoro per aiutarle a cogliere le opportunità che arrivano dal web. Nella scorsa edizione oltre 20.000 imprese sono state raggiunte dai giovani digitalizzatori e oltre 1500 sono state contattate per realizzare progetti ad hoc. La Camera di Frosinone si è occupata del settore dei marmi, riuscendo a portare online aziende che ora utilizzano gli strumenti informatici in maniera attiva. Quest'anno i due "digitalizzatori" si stanno occupando di artigianato artistico e design della moda, oltre a dare un'attenzione specifica per il settore agro-alimentare della Valle dell'Amaseno. Ancora una volta la Camera di Commercio di Frosinone dimostra con i fatti di investire nel presente guardando alle potenzialità e alle prospettive del futuro.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento