menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Ferrara

Marco Ferrara

Frosinone, Ferrara: caro brighindi le spese per il nuovo stadio sono costi in conto capitale non sono spese correnti

Con riguardo ad alcune affermazioni presenti nel comunicato pubblicato sulla stampa locale il 07/08/2015 dell'esponente del PD di Frosinone Francesco Brighindi, il capogruppo di "Frosinone nel cuore" Marco Ferrara dichiara:

Con riguardo ad alcune affermazioni presenti nel comunicato pubblicato sulla stampa locale il 07/08/2015 dell'esponente del PD di Frosinone Francesco Brighindi, il capogruppo di "Frosinone nel cuore" Marco Ferrara dichiara: "Mi meraviglio che Francesco Brighindi possa avere ricoperto la carica di consigliere comunale per tanti anni, oltre a quella di membro del consiglio direttivo del consorzio Asi, dato che sembra non essere in grado di distinguere tra i costi di esercizio ed i costi per investimenti presenti nel bilancio del Comune di Frosinone quando ha, ieri, affermato: "L'Amministrazione Ottaviani, invece di concentrarsi a garantire i servizi essenziali, escludendo tagli ai servizi sociali e scongiurando la chiusura di asili nido, con una serie di atti amministrativi, ha cercato di racimolare una somma che mai avrebbe permesso di realizzare uno stadio all'altezza di una città capoluogo...". Tale asserzione fa, infatti, intendere che sia possibile utilizzare le risorse destinate a spese in conto capitale (nel caso specifico si tratta di residui attivi di mutui della cassa depositi e prestiti) per "garantire i servizi essenziali, escludendo tagli ai servizi sociali e scongiurando la chiusura di asili nido", in realtà non è possibile utilizzare le risorse destinate al soddisfacimento di spese per investimenti (lo stadio nuovo è una spesa in conto capitale) per soddisfare la spesa spese correnti quali sono quelle per i servizi essenziali (servizi sociali e spese per la gestione di asili nido). L'esponente del PD frusinate suddetto o non conosce questi concetti elementari di contabilità, che sono la base di ogni considerazione in tema di bilancio (e che sono di facile comprensione), oppure finge di non conoscerli per provare a compiere una speculazione politica di "basso profilo" e senza alcun elemento di obiettività.

Sono sicuro che l'amministrazione Ottaviani con l'approvazione del bilancio preventivo, che avverrà nel corso della prima metà di settembre 2015, riuscirà a garantire gli stessi importi stanziati lo scorso anno per poter erogare ai cittadini di Frosinone il medesimo livello di servizi sociali e tutto ciò accadrà nonostante il fatto che le amministrazioni di centro-sinistra, che ci hanno preceduto, ci hanno lasciato oltre 50 milioni di euro di debito, per i quali si sta provvedendo con un piano di rientro a 10 anni, stabilito con la Corte dei Conti.

Analizzando, poi, la successiva affermazione di Brighindi: "Ora, è perfino comprensibile l'atteggiamento di Ferrara che, impegnato a dimostrare il nuovo (?) corso del proprio gruppo politico, cerca di dimostrare fedeltà a Ottaviani" - aggiunge Marco Ferrara: "Mi ha particolarmente irritato in questa frase l'inserimento tra parentesi del punto interrogativo dopo l'aggettivo "nuovo", che è stato messo prima della parola "corso" allo scopo di insinuare il dubbio nella mente di chi legge. Intendo tranquillizzare Francesco Brighindi sulla circostanza che la lista civica "Frosinone nel cuore" rappresenta un nuovo modo di fare politica a Frosinone. Il nuovo corso è in atto ed esso consiste: nella totale fedeltà al sindaco Nicola Ottaviani e nell'assoluto senso di responsabilità che tutti i consiglieri comunali del gruppo consiliare (insieme al vice-sindaco Francesco Trina) hanno nel voler risolvere, collaborando con le altre forze di maggioranza, le problematiche che, di volta in volta, si presenteranno nella vita amministrativa del Comune di Frosinone: approvazione del Bilancio preventivo, pratiche urbanistiche, reperimento di risorse per le spese correnti (in particolar modo sociali) e per quelle in conto capitale (opere pubbliche, riqualificazione del quartiere Scalo e stadio nuovo compresi). "Frosinone nel cuore" vuole essere protagonista in consiglio comunale con la presentazione di nuove proposte che si concretizzano in ordini del giorno, emendamenti ed interrogazioni, che sono e che saranno compiute allo scopo di migliorare la qualità della vita dei cittadini di Frosinone. "Frosinone nel cuore" ha l'obiettivo di rilanciare il ruolo del consigliere comunale a Frosinone che deve proporre, emendate, interrogare e compiere tutte quelle iniziative propositive necessarie al miglioramento del benessere della città. Il gruppo consiliare di Frosinone del cuore fa orgogliosamente parte della maggioranza targata Ottaviani"

Con riguardo, poi, alle dichiarazioni del segretario cittadino del PD Norberto Venturi, comparse ieri sulla stampa locale, Marco Ferrara dichiara: "Mi preme ricordare che il sindaco Ottaviani ha dichiarato sulla stampa che per il mese di settembre/ottobre 2015 sarebbe stata pronta la parte di "opera fredda" dello stadio "Benito Stirpe" al Casaleno e, cioè, quella prettamente di competenza del Comune di Frosinone e che per la parte rimanente (cosiddetta "opera calda") bisognava attendere gli investimenti privati che ora sono arrivati con il Frosinone Calcio. Il crono-programma, quindi, risulta essere rispettato, in base alla tabella di marcia prevista. Vorrei, poi, ricordare a Norberto Venturi che nel 2006 l'amministrazione di centro-sinistra del Comune di Frosinone finanziò, per mezzo di una operazione di anticipazione di cassa, con circa 3.600.000 di euro, i lavori di sistemazione dello stadio Matusa (per la serie B) con la prospettiva di ricevere un finanziamento in conto capitale da parte Regione Lazio, che era stato annunciato sulla stampa da alcuni amministratori di centro-sinistra comunali dell'epoca. Questi denari non sono mai arrivati nelle casse del Comune di Frosinone ed il debito contratto in quei tempi grava tuttora sui cittadini di Frosinone a causa della superficialità amministrativa di chi all'epoca governava la città. Il credito da riscuotere che il comune di Frosinone vantava nei confronti della Regione Lazio per i lavori di ammodernamento dello Stadio Matusa per la serie B, dovrà ora essere portato a perdita, dato che la Regione Lazio non ha mai effettivamente stanziato in bilancio i 3.600.000 di euro previsti. Già nel 2006 iniziarono, quindi, le prese in giro per i cittadini da parte del centro-sinistra con Brighindi, Venturi e i loro compagnucci vari."

Il Capogruppo di "Frosinone nel cuore" Marco Ferrara

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento