Nord CiociariaToday

Frosinone, Internet Day 2016: la Camera di Commercio punta avanzata della Pubblica Amministrazione in digitale

Le Camere di Commercio punta avanzata della Pubblica Amministrazione digitale. E’ questo il concetto emerso ieri nel corso dell’articolato incontro  che si è tenuto presso la sala convegni dell’ente camerale, in viale Roma. All’evento hanno...

tre

Le Camere di Commercio punta avanzata della Pubblica Amministrazione digitale. E’ questo il concetto emerso ieri nel corso dell’articolato incontro che si è tenuto presso la sala convegni dell’ente camerale, in viale Roma. All’evento hanno partecipato gli studenti dell’Istituto Istruzione Superiore “Pertini” di Alatri. I relatori che si sono alternati hanno parlato della storia dei servizi digitali e degli strumenti resi disponibili dal Sistema Camerale, del Registro Imprese, delle "Eccellenze in Digitale", del Progetto "Erasmus Red Book". Il 30 aprile 1986 il primo collegamento italiano a Internet. Una sfida visionaria con cui le Camere - prime tra le pubbliche amministrazioni - decidevano di mettere in rete i dati sulle imprese fino ad allora isolati negli archivi cartacei di ciascun ente. Con alle spalle un’idea semplice: condividere aiuta a crescere. Era internet prima di internet. Per le Camere di commercio, questo si è tradotto in nuovi servizi, più semplici, più economici, più veloci per rispondere ad un unico obiettivo: aiutare le imprese a nascere, crescere e diventare competitive. Garantendo a tutti di poter accedere ad informazioni ufficiali, aggiornate e affidabili.

Con il supporto di Unioncamere e Infocamere si è parlato di come si lavora oggi nei rapporti con le imprese e con la Pubblica Amministrazione: autostrada di internet, firma digitale, posta elettronica certificata, protocollo informatico, conservazione digitale dei documenti. Al centro di tutto questo c’è una delle più grandi e innovative banche dati di cui dispone il Paese: il Registro delle imprese. Sottolineato anche il progetto Eccellenze in Digitale, fortemente voluto dalla Camera di Commercio. Bastano i numeri per evidenziare il successo: 140 aziende hanno sottoscritto la manifestazione di interesse presso la Camera di Commercio di Frosinone, 70 hanno modificato il loro status da offline a online e hanno almeno una presenza on line (sito internet, pagina sui social, localizzazione e presenza su Google map), 229 imprese hanno seguito almeno un seminario sul web marketing e 75 hanno conseguitola certificazione digitale. Infine, 4 aziende della provincia sono state individuate come casi di successo per il portale di Google Eccellenze in Digitale. Ma in questi anni la Camera di Commercio di Frosinone ha portato avanti progetti come l’“Attivazione di nuovi servizi integrati per il processo civile telematico e l’invio telematico delle comunicazioni al registro Imprese delle procedure concorsuali”. Una collaborazione enorme tra la Camera di Commercio e il Tribunale di Frosinone. Grazie alla quale i fascicoli cartacei sono spariti a vantaggio della consultazione telematica. Poi ci sono le cosiddette Smart Cities. Un progetto per coronare il sogno di avere una provincia digitale. Con un territorio telematico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento