Nord Ciociaria

Frosinone, “Laura Mosetti si candida e punta ad una città a misura di bambini e sportivi”

Laura Mosetti: una delle tante donne che concorrono a formare le quote rosa di Alternativa Popolare. Mamma ed insegnante, ha dedicato l’intera vita allo sport, alla famiglia ed ai suoi allievi. Risponde alle nostre domande raccontando la sua...

Laura Mosetti: una delle tante donne che concorrono a formare le quote rosa di Alternativa Popolare. Mamma ed insegnante, ha dedicato l'intera vita allo sport, alla famiglia ed ai suoi allievi. Risponde alle nostre domande raccontando la sua visione della città.

SAPPIAMO CHE è LA SUA PRIMA ESPERIENZA POLITICA, COME MAI HA DECISO DI METTERSI IN GIOCO CANDIDANDOSI ALLE PROSSIME AMMINISTRATIVE DI FROSINONE?

Innanzitutto non nascondo il mio rapporto di amicizia, di fiducia e, soprattutto, di stima nei confronti del coordinatore regionale di Alternativa Popolare, Alfredo Pallone. Ma l'esperienza politica mi ha sempre stuzzicato, ed essendo mancata nel mio percorso di vita ho deciso di intraprenderla. Sono fermamente convinta, in virtù dell'altruismo che mi contraddistingue, di poter dare un contributo concreto all'amministrazione della città di Frosinone; d'altronde i tanti amici con i quali mi sono confrontata, prima di scegliere di percorrere questa strada, mi hanno spinta e motivata ad andare avanti in questo momento in cui la politica fonda le sue radici sull'esperienza e sui bisogni dei semplici cittadini che, come nel mio caso, scendono in campo proprio per farsi portavoce di queste esigenze.

VISTE CON OCCHI DI DONNA, QUALI SONO LE PRIORITÀ DA AFFRONTARE PER VALORIZZARE, ANCORA DI PIÙ, L'OPERATO DEL SINDACO USCENTE OTTAVIANI?

Visto dal mio mondo di donna, mamma e insegnante, posso dire di conoscere molto bene i bisogni della categoria femminile e, in primis, mi piacerebbe salvaguardare soprattutto le esigenze dei più piccini. Ogni giorno, infatti, mi trovo ad approcciare con le difficoltà di genitori e bambini, consapevole però anche del risvolto della medaglia, essendo un'insegnate: il mio impegno in tal senso è orientato, ad esempio, verso la creazione di attività ludiche per i bimbi o aiuti alle mamme, visto che al giorno d'oggi c'è sempre più bisogno di supporto a causa dell'indipendenza e dell'emancipazione della donna in campo lavorativo. Proprio in questo contesto, sia per i più piccoli che per i più grandi, da ex sportiva ed educatrice laureata in scienze motorie, non posso che perorare qualunque forma di benessere derivante dall'attività fisica, attraverso il sostegno e l'incremento delle strutture sportive anche a livello comunale. Strada sulla quale l'attuale sindaco, Nicola Ottaviani, in questi anni di amministrazione si è mosso bene, sia con la realizzazione del nuovo palazzetto dello sport nel quartiere Casaleno che con l'impegno profuso per tutte le realtà sportive locali, più o meno grandi.

QUAL è IL MAGGIORE MERITO CHE ATTRIBUISCE ALL'AMMINISTRAZIONE OTTAVIANI?

Da sportiva direi che il nuovo stadio "Stirpe", ormai quasi completo, sia una delle opere che più apprezzo; visti soprattutto i tanti anni attesi dai tifosi di una squadra che, con forte impegno e passione, è riuscita a scalare le vette della seria A dando lustro all'intero capoluogo. Non da meno il ponte bailey, con il quale si è riusciti nuovamente a ricongiungere la parte alta e quella bassa di Frosinone. Da donna, infine, non posso che sentirmi molto più al sicuro in una città controllata da ben 330 telecamere visionate quotidianamente dalla polizia locale e che servono quindi come deterrente ad ogni sorta di malintenzionato.

NELLA VOSTRA LISTA QUAL È, TRA I VARI PROGETTI, QUELLO A CUI TIENE DI PIÙ?

Sicuramente la riqualificazione dei Piloni, da sempre la parte più caratteristica a livello architettonico e suggestiva per la vista che offre. È indispensabile che vengano ristrutturati e valorizzati, ed è questo uno degli obiettivi del programma elettorale già presentato ed approvato dai consiglieri della lista di Alfredo Pallone, sotto il benestare del sindaco Ottaviani. Importante quindi il nostro progetto, che si porrà in essere proprio mediante la conclusione dell'intervento di recupero e valorizzazione dei piloni, a cui seguirà l'utilizzo della completa funzionalità del vicino parcheggio multipiano e la collocazione dei giochi per bambini nel parco di Largo Turriziani.

COSA PENSA DELLA RIQUALIFICAZIONE DEL CENTRO STORICO?

Vivendo proprio in quella zona, sono riuscita a vedere da vicino i risultati ottenuti dall'amministrazione e dall'Assessorato al centro storico, importante invenzione del sindaco Ottaviani. Siamo riusciti a rianimare la zona alta, per non parlare del bando destinato alla valorizzazione immobiliare della zona alta della città, che propone un incentivo mai realizzato prima per la locazione degli immobili sfitti, siti ai piani terra, ed aventi destinazione d'uso commerciale. Il Comune di Frosinone, con l'approvazione del bilancio 2017, ha infatti ridotto l'aliquota Imu dal 10,6 all'8,6 per mille sull'affitto dei fabbricati siti sull'area individuata dal Piano, che verrà incentivato attraverso l'installazione di elementi di arredo o finalizzati all'abbellimento dei locali, anche per effetto di sponsorizzazioni da parte di partner privati. Un impegno che si tradurrebbe inevitabilmente nel risultato per cui il sindaco Ottaviani ha incessantemente lavorato in questi anni: rianimare la zona alta ed attrarre i commercianti, quasi completamente scomparsi dal centro storico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, “Laura Mosetti si candida e punta ad una città a misura di bambini e sportivi”

FrosinoneToday è in caricamento