Nord CiociariaToday

Frosinone, Lucio Fiordalisio sindaco di Patrica selle elezioni : “dividi et impera ultimo capolinea”.

Dalla nave è ora che scendano frasi fatte come “le profonde riflessioni, le attente analisi per capire cosa è successo, i ringraziamenti di circostanza”.

Lucio Fiordalisio-2

Dalla nave è ora che scendano frasi fatte come “le profonde riflessioni, le attente analisi per capire cosa è successo, i ringraziamenti di circostanza”.

Ci va giù duro il Sindaco di Patrica Lucio Fiordalisio, aveva atteso in silenzio queste elezioni seppur sostenendo Cristofari apertamente.

Non faremo finta di nulla, come con Cassino, come con il Referendum, come le discutibili candidature alle Provinciali, come le Liste Anti Rinnovamento delle Primarie, ed infine ultima tappa, come il crollo di Frosinone.

D’ora in avanti non daremo ad altri la facoltà di essere artefici del nostro destino. Lo squarcio delle Primarie adesso è diventato un abisso da cui non si riparte allo stesso modo. Troppe le sconfitte, quasi si giocasse a perdere, e così il dubbio di non dare voce a nuove figure del Partito aleggia sempre più convintamente. Cassino e Frosinone su tutte insegnano.

Si preferisce passare la mano all’avversario politico al fine di consolidareleadership che di potere ne hanno sempre meno.

Credo che dopo le elezioni del Capoluogo quella percentuale che si è distinta tra Orlandiani ed Emiliani durante le elezioni delle Primarie sia destinata a crescere dopo il risultato del capoluogo.

L’invito è di unire le forze e non dare la facoltà a ci ha condotto nel baratro fino adesso di essere ancora artefice del nostro destino. E’ molto chiaro che al tavolo delle decisioni, devono cominciare ad esserci sedie libere, perché non faremo più finta di nulla.

La strategia del Dividi et Impera che ha fatto le fortune di pochi va smantellata, qui si fanno accordi politici sottobanco tra dirigenti di centrosinistra e centrodestra da anni ed hanno come unica finalità quello di restare a galla, di sparirsi le poltrone, decidere i posizionamenti. Mentregli eserciti litigano loro vanno a braccetto.

La nostra Provincia nel frattempo non respira, collassata su stessa, con le famiglie sradicate di ogni speranza, territori compromessi e irrecuperabili, piani strategici di rilancio inesistenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento