Nord CiociariaToday

Frosinone, per il 202^ compleanno dell’arma dei carabinieri in provincia diminuiscono le rapine e altri reati

I carabinieri, al suo 202 compleanno,  si presentano, con un bilancio tutto al positivo, perché le rapine sono diminuite del 4% e il Col. Tuccio si è detto molto soddisfatto dei risultati che nella provincia  di Frosinone vedono la criminalità in...

???????????????????????????????-119

I carabinieri, al suo 202 compleanno, si presentano, con un bilancio tutto al positivo, perché le rapine sono diminuite del 4% e il Col. Tuccio si è detto molto soddisfatto dei risultati che nella provincia di Frosinone vedono la criminalità in diminuzione.

Con la necessaria sobrietà che la delicata situazione economica e finanziaria del Paese suggerisce, la celebrazione del 202° Anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri si è tenuta, in forma riservata, alla presenza di una rappresentanza dei militari e del personale dipendente e dell’Associazione Nazionale Carabinieri, presso il Palazzo dello Sport: segno tangibile del legame straordinario che lega l’Arma alla cittadinanza.

Dopo gli onori iniziali è stata data lettura dell’Ordine del Giorno del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette.

L’Arma dei Carabinieri celebra, infatti, in questi giorni, i suoi 202 anni di storia sempre caratterizzata dall’incessante, silenzioso ed umile sacrificio di donne e uomini che donano la propria vita per salvaguardare la convivenza civile, soccorrere le popolazioni e ridare serenità e fiducia alla gente.E sono questi gli stessi valori che emergono dalle motivazioni delle ricompense consegnate ai militari della nostra Provincia, particolarmente distintisi sia per le loro spiccate capacità professionali, ma soprattutto per il coraggio ed il grande senso del dovere e spirito di sacrificio evidenziati in situazioni di pericolo, anche a rischio di compromettere la propria incolumità.

Nel corso della cerimonia, il Comandante Provinciale, Colonnello Giuseppe Tuccio, ha evidenziato, con particolare forza, che sono i cittadini, in tutte le dimensioni in cui si realizza la loro personalità, il bene a cui le azioni e le energie dei Carabinieri sono rivolte.

Cittadini che sono essi stessi protagonisti di una sicurezza sempre più partecipata e condivisa. Sicurezza “sempre e ovunque al servizio di ogni individuo, perché ogni cittadino è una persona”.

Una speciale riflessione è stata, quindi, rivolta ai proficui e prestigiosi risultati conseguiti nell’ultimo anno dai Carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone, suggellati da importanti successi investigativi, e che rappresentano la cartina al tornasole della “missione” dell’Arma, che è quella di proteggere, aiutare, sostenere i cittadini e contrastare ogni forma di illegalità.

Il Colonnello Tuccio ha, inoltre, evidenziato la costante collaborazione con le altre Forze di Polizia, resa ancora più efficace dalla serena e sapiente azione di coordinamento del Prefetto, Sua Eccellenza Dott.ssa Emilia Zarrilli, e dai rapporti di costante fattiva collaborazione con il Questore, Dott. Filippo Santarelli, e con il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Col. Roberto Piccinini e con le altre Forze di Polizia. Dal punto di vista investigativo di fondamentale importanza è stata la piena sinergia con le Procure della Repubblica di Frosinone e di Cassino.

Il Comandante Provinciale ha, altresì, espresso a tutti gli Ufficiali, Luogotenenti, Marescialli, Brigadieri, Appuntati e Carabinieri il suo più vivo plauso ed il ringraziamento per il contribuito fornito con spirito di sacrificio, coraggio ed abnegazione in questo anno di intenso lavoro, esortandoli a continuare al fine di rendere sempre più sicuro il nostro territorio, soprattutto in questo momento di difficoltà e di crisi economica.

Nel corso della cerimonia il Colonnello Giuseppe Tuccio ha ricordato i Carabinieri recentemente scomparsi rivolgendo un caloroso abbraccio agli orfani, alle vedove ed ai parenti tutti dei militari caduti, i quali sono consapevoli di poter sempre contare sulla vicinanza di tutta la grande famiglia dell’Arma.

Un particolare saluto e ringraziamento è stato indirizzato ai rappresentanti dell’Associazione Nazionale Carabinieri, testimoni di continuità dei valori e della lunga tradizione dell’Arma.

Al termine della cerimonia, il Comandante Provinciale ha ricevuto, per un brindisi augurale, il Prefetto di Frosinone e le Autorità religiose, civili e militari locali, ringraziandole per la gradita presenza e per i messaggi di vicinanza e di stima rivolti all’Arma.

Durante la cerimonia sono stati consegnati dei riconoscimenti concessi ad alcuni militari dell’Arma prescelti fra numerosi episodi che hanno visto protagonisti i Carabinieri della provincia di Frosinone in un quadro di intensa attività operativa, ricca di risultati e frutto del corale impegno di tutti i Reparti che si sono particolarmente distinti in attività di servizio:

. Encomio Semplice del Comandante delle Unità Specializzate Carabinieri al Maggiore De Luca Silvio, Comandante della Compagnia Carabinieri di Cassino, già Comandante del Nucleo Antifrodi Carabinieri:

“evidenziando elevata professionalità, spiccato acume investigativo, perseverante impegno e non comune senso del dovere, coordinava, partecipandovi personalmente, complessa attività di indagine su appartenenti a pericolosa associazione per delinquere di tipo mafioso finalizzata al controllo di attività economiche e al reinvestimento speculativo degli ingenti capitali accumulati illecitamente.

L’indagine, svolta in territorio ad elevato indice di criminalità, consentiva l’arresto di un appartenente a locale clan malavitoso e il sequestro di beni mobili ed immobili per un valore di oltre 50 milioni di euro”.

Provincia di Caserta e territorio nazionale, luglio 2009-settembre 2011

. Encomio Semplice del Comandante della Legione Carabinieri “Lazio”, al defunto Capitano Grimaldi Adolfo, già Comandante della Compagnia Carabinieri di Cassino al Luogotenente Quatrale Vincenzo, Luogotenente in congedo Esposito Raffaele, Maresciallo Aiutante Sostituto Ufficiale di Pubblica Sicurezza D’Arpino Gianni, Brigadiere Iannetti Massimo, Vice Brigadiere Cichelli Marino Adriano e Vice Brigadiere Mancini Biagio addetti al Nucleo Operativo della Compagnia Carabineri di Cassino, Maresciallo Aiutante Sostituto Ufficiale di Pubblica Sicurezza Strusciolo Salvatore e Maresciallo Aiutante Sostituto Ufficiale di Pubblica Sicurezza Elia Vincenzo, maresciallo capo Benini Roberto, appuntato scelto cannizzaro luisiano, addetti al nucleo investigativo del comando provinciale carabinieri di frosinone

“evidenziando alto senso del dovere, elevata professionalità e non comune intuito investigativo, fornivano determinante contributo a complessa e prolungata indagine che consentiva di disarticolare una organizzazione criminale responsabile di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti.

L’operazione si concludeva con l’arresto di 16 persone ed il sequestro di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente”.

Province di Frosinone, Napoli, Caserta e Salerno aprile 2012-giugno 2013.

- encomio semplice del comandante della legione carabinieri “lazio” al maresciallo aiutante sostituto ufficiale di pubblica sicurezza Bottone Donato comandante della stazione carabinieri di roccasecca ed appuntato scelto russo giuseppe addetto all’aliquota radiomobile della compagnia carabinieri di pontecorvo:

“dando prova di generoso slancio, elevata professionalità e lucida determinazione, appresa la notizia che un pregiudicato in preda crisi depressiva minacciava di lanciarsi dal balcone della propria abitazione, non esitavano a recarsi dissuaderlo dall’insano gesto”.

Roccasecca 19 luglio 2014

- encomio semplice del comandante della legione carabinieri “lazio” agli appuntatati scelti Mastroianni Mario e Bauco Massimiliano addetti all’aliquota radiomobile della compagnia di frosinone:

“evidenziando spirito d’iniziativa, tempestività e generoso altruismo, avuto contezza che all’interno di una privata abitazione, interessata da un violento incendio, erano presenti due bombole del gas collegate all’impianto, non esitava a intervenire, riuscendo a mettere in sicurezza i pericolosi involucri, evitando più gravi conseguenze”.

Ceccano 18 maggio 2014

encomio semplice del comandante della legione carabinierilazio” ai luogotenenti Durante Michele e Penge Wladimiro, maresciallo aiutante sostituto ufficiale di pubblica sicurezza Iannarelli Paolo, maresciallo capo ianniello massimiliano e appuntati scelti Petrone Donato e Zannone Enzo comandante e addetti sezione di polizia giudiziaria della procura della repubblica di Cassino:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“addetti a sezione di polizia giudiziaria, dando prova di elevatissima professionalità, notevole acume investigativo e ferma determinazione, conducevano e offrivano determinante contributo investigativo a complessa indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale responsabile di associazione per delinquere finalizzata alle truffe, alla ricettazione, ai falsi in commercio e al riciclaggio internazionale di autoveicoli. l’operazione si concludeva con l’arresto di 5 persone, il recupero di 35 veicoli e il sequestro di materiale vario comprovante l’illecita attività”. territorio nazionale ed estero, ottobre 2013 - gennaio 2015

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento