Domenica, 17 Ottobre 2021
Nord Ciociaria

Frosinone, per la provincia bando reti di imprese: dalla regione 1,5 milioni di euro per i comuni della provincia

Daniela Bianchi: bocciati i progetti dei comuni di Frosinone e Cassino per errori nelle domande: perso potenziale finanziamento da 200 mila euro per incapacità. Danno grave a tutti commercianti delle due città. Qualcuno dia spiegazioni

Daniela Bianchi: bocciati i progetti dei comuni di Frosinone e Cassino per errori nelle domande: perso potenziale finanziamento da 200 mila euro per incapacità. Danno grave a tutti commercianti delle due città. Qualcuno dia spiegazioni

Dalla Regione quasi 1,5 mln per i Comuni della Provincia di Frosinone vincitori del bando "Reti di impresa". In totale la Regione ha stanziato 13 milioni di euro per sostenere tutte quelle attività su strada come negozi, bar, ristoranti, botteghe creando un'unica azione di promozione e marketing. Ad essere finanziati con 100 mila euro ciascuno saranno i progetti presentati dai Comuni di Alatri, Amaseno, Anagni, Atina, Alvito, Ceccano, Fiuggi, Isola Liri, Paliano, Sora, Supino, Roccasecca, Serrone, Vico nel Lazio, Trevi nel Lazio. Così Daniela Bianchi, Consigliera Regionale del Lazio in merito al Bando "Reti di impresa del Commercio" della Regione Lazio

Tutti i progetti finanziati permetteranno di creare "Le strade del Commercio del Lazio", con iniziative e servizi utili ai cittadini e che daranno nuova centralità e vivacità ai centri storici. Nasceranno delle reti tra attività commerciali capaci di tenere insieme l'accoglienza, i prodotti tipici, l'artigianato e la bellezza dei nostri Comuni per creare una nuova attrattività delle aree interne. Un'occasione unica che si aggiunge ai tanti strumenti già attivati, tra cui il bando sui Borghi che ha visto protagonisti oltre 20 Comuni della nostra provincia.

Le domande sono state tante, a dimostrazione dell'utilità del progetto, e si prevede di poter presto finanziare altri progetti risultati idonei come quelli di Castrocielo, Ferentino, Pastena o Aquino.

Resta il rammarico per la secca bocciatura dei progetti dei Comuni di Frosinone e Cassino -spiega Bianchi - e per le loro attività commerciali che hanno perso due potenziali progetti di rilancio da 100 mila euro ciascuno (per Frosinone era stato presentato un progetto legato alla parte alta della città). Tutto questo a causa dell'incapacità di entrambe le amministrazioni comunali di formulare la domanda nella maniera corretta (mancava la lettera di intenti o la copia dell'atto costitutivo). Forse qualcuno dovrebbe dare spiegazioni di errori così gravi ai tanti commercianti in sofferenza, sia a Cassino che nel centro storico del Capoluogo. A loro spesso si promette attenzione ma poi, quando ci sono risorse fondamentali che la Regione è pronta ad investire, si buttano via.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, per la provincia bando reti di imprese: dalla regione 1,5 milioni di euro per i comuni della provincia

FrosinoneToday è in caricamento