Nord CiociariaToday

Frosinone, per prevenire bullismo,cyberbullismo e pedopornografia genitori a scuola con la Polizia di Stato

Lunedì pomeriggio il Direttore Tecnico Capo Psicologo  della Polizia di Stato Dott.ssa Cristina Pagliarosi ha incontrato genitori ed alcuni docenti  degli studenti frequentanti l’ Istituto Comprensivo Umberto I.

no al bullismo stampa

Lunedì pomeriggio il Direttore Tecnico Capo Psicologo della Polizia di Stato Dott.ssa Cristina Pagliarosi ha incontrato genitori ed alcuni docenti degli studenti frequentanti l’ Istituto Comprensivo Umberto I.

Bullismo, cyberbullismo e pedopornografia sono le tematiche discusse in un incontro/dibattito nel pomeriggio di ieri organizzato presso l’Istituto Comprensivo Umberto I: docenti e genitori a scuola con il Direttore Tecnico Capo Psicologo della Polizia di Stato Dott.ssa Cristina Pagliarosi, che ha focalizzato l’attenzione sull’importante ruolo dell’adulto.

La folta platea ha partecipato con grande interesse all’incontro, ponendo numerose domande all’esperta della Polizia di Stato, per avere a disposizione gli strumenti necessari per poter evitare o comunque contrastare possibili comportamenti devianti.

E’ stato pertanto consigliato un atteggiamento contenitivo con una buona somministrazione di “NO”, evitando un’eccessiva soddisfazione di bisogni, soprattutto ancora prima che questi si possano manifestare.

La finalità di questa “impostazione” di vita si rende necessaria per non favorire il senso di noia pericoloso per gli adolescenti che, pur di riempire la loro vita di emozioni, potrebbero sentire attrazione per comportamenti scorretti tra cui bullismo e cyberbullismo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre genitori e docenti devono rendere consapevoli i giovani sull’utilizzo del web e sull’uso dei selfie, attenzionando l’oggetto dello scatto per non cadere nella “trappola” della pedopornografia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento