Nord Ciociaria

Frosinone, Pompeo su fondi province diminuiti del 47 percento

Le parole del presidente dell’Unione delle Province Variati non solo sono condivisibili, ma ritengo non possano restare inascoltate in una nazione che voglia dirsi moderna e civile”. A parlare è il Presidente della Provincia di Frosinone in merito...

Le parole del presidente dell'Unione delle Province Variati non solo sono condivisibili, ma ritengo non possano restare inascoltate in una nazione che voglia dirsi moderna e civile". A parlare è il Presidente della Provincia di Frosinone in merito al problema ancora irrisolto delle risorse delle Province italiane.

"I numeri hanno la testa dura - continua Pompeo - dal 2013 al 2016 le entrate delle Province sono scese del 43% e la spesa complessiva si è quasi dimezzata, arrivando a -47%. L'82% delle entrate proprie vengono sottratte dai territori e trattenute nel bilancio dello stato, invece di finanziare, come prescritto dall'art. 119 della Costituzione, i servizi locali. Cioè, tanto per essere chiari, in primo luogo la manutenzione delle strade e quella delle scuole superiori. Lo stato non può impedire a degli organismi con elevate responsabilità come il nostro di esperire un'adeguata programmazione per l'espletamento delle sue competenze. Noi, come ha detto il presidente Variati, non ci abitueremo a camminare sulle macerie delle strutture provinciali e sulle aspettative legittime dei cittadini. Un altro esempio recente e sconcertante è quello dei centri per l'impiego. Assicurare alla Provincia la copertura integrale delle risorse che stiamo anticipando ormai da tre anni, per non interrompere il servizio pubblico svolto dai centri per l'impiego, ritengo sia essenziale. Ricordo che i centri per l'impiego continuano ad essere gestiti in via transitoria dalle Città metropolitane e dalle Province. Nonostante le lettere di allerta e gli appelli fatti dall'Upi nelle diverse sedi istituzionali, la questione continua ad essere lasciata irrisolta perché non abbiamo ricevuto le somme anticipate nel 2015, non c'è alcuna certezza per i fondi del 2016 e non si conoscono i tempi per la sottoscrizione delle convenzioni e l'erogazione delle risorse per il 2017". Lo afferma il Presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo

PROVINCIA, DOMANI AL VIA LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA SEDE DEL TULLIANO DI ARPINO

Partiranno domani i lavori per la realizzazione di nuovi spazi a disposizione dell'Istituto Tulliano di Arpino, presso lo stabile dell'ex ospedale Santa Croce.

Gli interventi sono previsti al terzo piano dell'immobile, dove verranno ricavate nuove aule per accogliere gli studenti e rispondere alla necessità di avere una sede più ampia da parte della scuola.

La Provincia di Frosinone, dunque, ha risolto un altro problema relativo all'edilizia scolastica del territorio, dopo che nei mesi scorsi attraverso numerosi incontri tra la dirigenza della scuola, l'amministrazione locale del sindaco Renato Rea e i rappresentanti di Palazzo Gramsci, era emersa questa necessità.

Ha funzionato ancora una volta il modello di condivisione e collaborazione che sta caratterizzando l'Amministrazione provinciale guidata da Antonio Pompeo, ossia mettere attorno allo stesso tavolo tutti gli attori coinvolti dalla questione e trovare la soluzione più utile.

"Quando si avviano i cantieri, sbrogliando problematiche che si trascinavano da tempo è sempre motivo di grande soddisfazione - hanno dichiarato il Presidente della Provincia Antonio Pompeo e il consigliere delato, Germano Caperna - ancor di più se tali cantieri riguardano la possibilità di dare una sede più accogliente ad una scuola. Si tratta di un risultato del quale va dato merito a tutti - ha concluso Pompeo - non solo alla Provincia, ma anche al Comune di Arpino, al sindaco Rea e alla scuola".

PROVINCIA, IL PRESIDENTE POMPEO CONVOCA I COMUNI PER AFFRONTARE IL PROBLEMA SICCITA'

Il Presidente Antonio Pompeo ha convocato un'apposita riunione con i sindaci dell'Ato 5 per affrontare e discutere insieme il tema dell'emergenza idrica che sta caratterizzando il territorio della provincia di Frosinone.

L'incontro è in programma il prossimo 26 giugno, alle ore 15, presso il salone di Rappresentanza della Provincia di Frosinone. Alla riunione sarà presente anche il Gestore del Servizio idrico, proprio per capire quali sono le criticità e gli strumenti per fronteggiarla. Sono state invitate a partecipare le associazioni agricole di categoria.

"Come dimostrano anche i recenti dati elaborati dalla Protezione Civile - ha spiegato il Presidente Pompeo - il 2017 è stato caratterizzato da una scarsa presenza di piogge che sta mettendo a rischio la normale erogazione del flusso idrico. Un problema non solo per i cittadini e le famiglie, ma anche per i produttori agricoli".

"Ho ritenuto necessario convocare il sindaci, il gestore e le organizzazioni degli agricoltori - ha aggiunto il Presidente - proprio per capire , attraverso il confronto, quali sono le maggiori criticità e come si può intervenire, valutando tutte le opportunità e le strade da percorrere".

"Anche su questo argomento - ha concluso Pompeo - vogliamo utilizzare quel modello già sperimentato su altri temi, fatto di collaborazione, condivisione, confronto e serietà, a partire dalle necessità locali, per portarle all'attenzione degli enti deputati ad intervenire".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, Pompeo su fondi province diminuiti del 47 percento

FrosinoneToday è in caricamento