Nord CiociariaToday

Frosinone, Provincia, al via le richieste delle scuole secondarie per l’attivazione del servizio di assistenza specialistica per l’anno scolastico 2016-2017

La Provincia di Frosinone garantirà anche per l’anno scolastico 2016-2017 il servizio di assistenza per gli studenti affetti da disabilità sensoriale che frequentano gli istituti di istruzione secondaria, in ottemperanza a quanto stabilito dalle...

Provincia

La Provincia di Frosinone garantirà anche per l’anno scolastico 2016-2017 il servizio di assistenza per gli studenti affetti da disabilità sensoriale che frequentano gli istituti di istruzione secondaria, in ottemperanza a quanto stabilito dalle legge regionale n. 17 del 31/12/2015 e avvalendosi della collaborazione dell’Unione Italiana Ciechi e dell’Ente Nazionale Sordi.

Così come riporta il sito dell’Ente, www.provincia.fr.it, nella sezione “Bandi e Avvisi”, i Dirigenti scolastici avranno tempo fino al 15 luglio prossimo per richiedere l’attivazione del servizio, inviando le domande, comprensive della documentazione sanitaria relativa a ciascun studente, all’indirizzo di posta elettronica: protocollo@pec.provincia.fr.it e indicando la dicitura “all’attenzione del Settore Politiche Sociali”.

La richiesta del servizio dovrà essere presentata anche per gli studenti assistiti nel corso del precedente anno scolastico.

Compatibilmente con l’evoluzione normativa in essere, l’attribuzione della quota oraria da destinare a ciascun alunno seguirà i principi di massima ottimizzazione delle risorse adottando i seguenti criteri: diagnosi; ciclo scolastico; ore di permanenza; presenza di altre figure coinvolte nel processo di integrazione. Le risorse finanziarie saranno definite e assegnate da parte della Regione Lazio.

PROVINCIA, PRESENTATO IL BANDO PER IL POTENZIAMENTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA

raccolta differenziata2

Sono stati settanta, tra rappresentanti dei Comuni, delle Unioni dei Comuni e delle Comunità montane, i partecipanti alla presentazione del Bando della provincia di Frosinone per la concessione di finanziamenti per la realizzazione e il completamento dei Centri di raccolta dei rifiuti differenziati comunali e realizzazione di interventi per il potenziamento del servizio di raccolta differenziata parte capitale, che si è svolto nel Salone di rappresentanza di Palazzo Gramsci.

Il Bando prevede la concessione di finanziamenti per due linee d’azione:

  1. a)Realizzazione di nuovi Centri di raccolta o il completamento di quelli esistenti.
  2. Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
  3. b) Potenziamento del servizio di raccolta differenziata in corso o nuovi servizi da avviare.

L’ammontare delle risorse complessive stanziate per il finanziamento delle operazioni previste nel è pari a € 4.301.173,99 e le domande di partecipazione, dopo la pubblicazione ufficiale dell’avviso sul sito dell’ente (www.provincia.fr.it) a partire da domani, venerdì 1 luglio, dovranno pervenire entro il 9 settembre prossimo. “Il nostro territorio – ha spiegato il Presidente Pompeo – viaggia attualmente su una media di poco superiore al 30% di rifiuti differenziati. Ci sono, tra i nostri comuni al di sotto dei 10.000 abitati, alcune realtà particolarmente virtuose che si sono imposte a livello regionale e hanno ottenuto riconoscimenti per la loro efficienza della gestione e attuazione della raccolta differenziata. Tante realtà fanno ancora fatica in questo percorso e il target del 65% da raggiungere entro il 2018, come dettato dalle normative, è ancora lontano. Il bando che abbiamo presentato – continua il Presidente della Provincia – è consequenziale al discorso che il nostro Ente ha sviluppato, adottando piani precisi di utilizzo dei finanziamenti regionali e, individuando, tra gli obiettivi strategici, il potenziamento e l’agevolazione della raccolta differenziata dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati mediante il sistema di raccolta porta a porta e la realizzazione di “isole ecologiche” nelle zone ritenute di maggiore valenza strategica nonché l’incentivazione del compostaggio domestico. Tutti cogliamo l’importanza di progredire nei processi di differenziazione dei rifiuti per i benefici ambientali che comporta, senza contare la possibilità di ridurre le tasse comunali e venire incontro alle esigenze dei cittadini . Con questo bando – spiega il Presidente Pompeo - si intende sostenere la realizzazione e il completamento di eco-centri comunali nonché acquisto di attrezzature, al fine di raggiungere gli obiettivi previsti dal Piano provinciale nonché quelli prefissati dal D. Lgs 152/2006, mediante il trasferimento ai Comuni di risorse finanziarie. La realizzazione e il completamento di aree attrezzate destinate alla raccolta dei rifiuti urbani rappresentano per i Comuni uno strumento indispensabile per l’attivazione di sistemi di raccolta differenziata integrata ed in particolare di sistemi di raccolta secco-umido. Sono dunque particolarmente lieto dell’interesse dimostrato dai Sindaci e dagli altri soggetti interessati al bando già nella conferenza di presentazione perché saranno in molti a presentare la propria candidatura per la realizzazione e il completamento dei centri di raccolta dei rifiuti differenziati comunali e per l’acquisto di attrezzature a supporto della raccolta differenziata dei rifiuti urbani. L’obiettivo da raggiungere entro due anni è la riduzione dei rifiuti da avviare allo smaltimento finale. Per ottenere questo risultato è anche molto importante il miglioramento dei servizi di raccolta differenziata. Il supporto che offriamo alle amministrazioni pubbliche interessate con il Bando presente e con quelli futuri, sono certo che ci consentirà di raggiungere, se non di superare, le percentuali minime stabilite dalle normative. Ringrazio dunque gli Uffici della Provincia che stanno lavorando alacremente al progetto e il consigliere provinciale Germano Caperna che ha delega nella materia, evidenziando un ultimo aspetto: mettere a disposizione degli Enti locali importanti risorse, in questo particolare momento storico è già di per sé un risultato rilevante”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento