menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
consiglio1

consiglio1

Frosinone, provincia approvato lo schema di bilancio di previsione 2015

Più risorse per viabilità ed edilizia scolastica. Pd compatto sul voto. Pompeo: “Un documento che guarda ai cittadini, frutto di un lavoro importante per garantire i servizi”

Più risorse per viabilità ed edilizia scolastica. Pd compatto sul voto. Pompeo: "Un documento che guarda ai cittadini, frutto di un lavoro importante per garantire i servizi"

Il Consiglio provinciale ha dato il via libera allo schema di bilancio di previsione 2015, da sottoporre al parere dell'assemblea dei Sindaci, programmata per l'8 ottobre, alle ore 17,30 .

"Si tratta di un documento che tiene conto di un momento storico ben preciso - ha dichiarato il Presidente Pompeo - quello della transizione verso una nuova organizzazione delle Province, un processo non ancora completato. Un bilancio che guarda ai cittadini e alle loro esigenze".

La Provincia di Frosinone infatti, ad oggi si ritrova a svolgere le stesse funzioni di prima dell'adozione della legge 56, facendosi carico di tutte le spese che riguardano i relativi servizi ma con fondi dimezzati, se non addirittura azzerati per determinati comparti.

E' stato necessario pertanto avvalersi degli strumenti messi a disposizione del Governo attraverso il DL 78/2015 per cogliere l'obiettivo dell'equilibrio di bilancio: l'utilizzo dell'avanzo di amministrazione e la rinegoziazione dei mutui.

"Lo schema di bilancio approvato evidenzia precise direttive politiche e amministrative - ha argomentato Pompeo - la salvaguardia delle casse pubbliche, la garanzia dei servizi ai cittadini, l'invarianza della pressione fiscale, il taglio della spesa improduttiva e la tutela del personale interno all'ente e del diritto allo stipendio".Oltre ai servizi garantiti nel settore sociale, trasporto ed assistenza disabili, particolari voci di spesa riguardano l'edilizia scolastica. Nel bilancio di previsione si passa da una disponibilità di euro 769.492,00 del 2014, a euro 982.492,00 nel 2015, con un incremento di circa 200mila euro. Attenzione anche al settore della viabilità: approvato un piano di interventi triennale delle OO.PP. che guarda proprio alla sicurezza stradale, attraverso una cifra pari a circa un milione e 300 mila euro per interventi in conto capitale. Sempre nel settore viabilità, va evidenziato il riaccertamento e l'utilizzo delle economie di spesa delle legge 46 per riqualificare le strade perimetrali allo stabilimento Fca. Da sottolineare anche l'invarianza della pressione fiscale, disposta con apposito decreto presidenziale, il 144\2015.

"Non abbiamo aumentato le tasse ma avviato una seria operazione di spending review - la soddisfazione del Presidente Pompeo - messo il liquidazione la SIF, dopo 30 anni. Eliminato la spesa per la sede di Sora, garantendo comunque il servizio. Ridotto il parco auto. Eliminato spese per affitto di immobili scolastici e organizzato meglio gli spazi a disposizione. A breve metteremo a disposizione dell'Ufficio Scolastico provinciale la struttura attesa da 20 anni. In più, abbiamo ridotto le spese di staff, tra collaboratori e dirigenti esterni, di circa 170mila euro. Risparmi per oltre 65mila euro anche sulla gestione della Sto nel 2015 rispetto al 2013".

Messo mano anche al settore formazione e alla questione Agenzia.

"Auspichiamo che il 2016 - ha concluso Pompeo - possa essere l'anno delle certezze sulle competenza della Provincia e sui fondi a disposizione. Auspichiamo, inoltre, che vengano liberate dalla Regione Lazio le risorse per la raccolta differenziata. Ma soprattutto che il nuovo Ente di Area Vasta possa strutturare quelle attività su cui stiamo lavorando e con le quali non solo garantire servizi, ma offrire opportunità al territorio, a partire da una più efficace modalità di intercettare risorse europee, mettere in campo progettualità ad ampio raggio e svolgere il ruolo di coordinamento, anche attraverso il Comitato per lo sviluppo. Ringrazio i consiglieri che hanno lavorato per centrare tali risultati, il Segretario e tutta la struttura dell'Ente".

Oltre al dato contabile, il documento di bilancio certifica anche un risultato politico di Antonio Pompeo: il voto favorevole del consigliere Cinelli, nell'ottica della costituzione del gruppo unico del Partito Democratico a cui il Presidente della Provincia sta lavorando da tempo.

POMPEO: "IL DECRETO SULLA CACCIA AI CINGHIALI RECEPISCE LE ISTANZE TERRITORIALI E IL LAVORO FATTO IN PRECEDENZA DALLA PREFETTURA"

"Il decreto con il quale ho provveduto ad anticipare ad ottobre l'apertura della caccia al cinghiale nasce da una precisa esigenza manifestata dal territorio: quella di porre in essere tutti gli strumenti utili per contrastare i danni che gli ungulati stanno provocando, in particolare alle colture.

La Provincia, quale ente competente in materia, ha voluto raccogliere una necessità emersa e sollecitata dai sindaci e dagli amministratori locali, grazie anche all'importante lavoro svolto dalla Prefettura e da S.E. Emilia Zarrilli.

Proprio l'Ufficio Territoriale del Governo aveva avviato i primi incontri in tal senso, a cui è seguita la convocazione del Comitato tecnico faunistico venatorio regionale in Regione Lazio con le province, da cui è scaturito il mio provvedimento concertato con le Atc.

Il dialogo tra le istituzioni, in particolare con la Prefettura di Frosinone, è costante e continuo da parte dell'Amministrazione provinciale, in particolare su quelle tematiche di interesse territoriale come il problema cinghiali. Per cui colgo l'occasione per rivolgere a S.E. Emilia Zarrilli un sentito ringraziamento per il contributo offerto anche su questa particolare tematica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento