Nord CiociariaToday

Frosinone, sanità: Abbruzzese (FI): basta illudere i cittadini se esiste un tesoretto macchitella si attivi per assumere subito personale

“Ora basta illudere i cittadini! Se c’è un tesoretto il Commissario Macchitella metta in campo le dovute azioni per assumere nuovo personale medico e infermieristo ed aprà h24 i pronto soccorso di Pontecorvo ed Anagni come promesso ai Sindaci di...

Mario-Abbruzzese-3

“Ora basta illudere i cittadini! Se c’è un tesoretto il Commissario Macchitella metta in campo le dovute azioni per assumere nuovo personale medico e infermieristo ed aprà h24 i pronto soccorso di Pontecorvo ed Anagni come promesso ai Sindaci di queste città. Gli ospedali scoppiano, i ps sono al collasso, i reparti funzionano a singhiozzo e la popolazione lamenta la scarsissima assistenza che viene offerta in tutte le strutture sanitarie. Non c’è tempo da perdere. Auspico che almeno stavolta il personale venga reclutato in fretta, visto e considerato che ancora stiamo aspettando i “rinforzi” annunciati in pompa magna sia dal commissario Macchitella che da Zingaretti”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali.

“Credo che il tempo delle chiacchiere sia finito già da un bel pezzo, vista la drammatica situazione in cui versa il sistema sanitario regionale e di conseguenza anche quello della Provincia di Frosinone. Sono tre anni che Zingaretti prende in giro i cittadini del territorio, annunciando svolte epocali, rivoluzioni copernicane di cui però non abbiamo mai avuto traccia. E che dire di del Commissario Macchitella: ha intrapreso lo stesso percorso della Mastrobuono. Fino ad oggi abbiamo voluto dargli fiducia, ma ha dimostrato, con gli ultimi atti, che non la merita. Dunque, non possiamo far altro che protestare e segnalare quotidianamente quali sono le criticità in essere. Saremo pronti, qualora non arrivino segnali dai vertici della Asl di Frosinone, come ho già detto in precedenza, anche a mettere in campo azioni volte a far lasciare a Macchitella la provincia di Frosinone". Ha concluso Mario Abbruzzese.

LAVORO; ABBRUZZESE (FI): PRESENTATA INTERROGAZIONE A ZINGARETTI PER IL SOSTEGNO AL REDDITO DISOCCUPATI PROVINCIA DI FROSINONE

"Ho presentato una interrogazione urgente a risposta immediata al presidente Zingaretti in merito alle iniziative per il sostegno del reddito in favore dei disoccupati, inoccupati o precariamente occupati della Provincia di Frosinone. Nella fattispecie per sapere quali sono le iniziative che la Regione Lazio vuole assumere, conformemente all’ordine del giorno votato il 14 gennaio 2016, in ordine alle misure della Legge Regionale 4/2009 o provvedimenti similari, per sostenere economicamente le famiglie delle persone coinvolte nella vertenza frusinate". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese consigliere regionale di Forza Italia e presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali.

"La provincia di Frosinone soffre, ormai da tempo, uno stato di crisi economica ed occupazionale senza precedenti, che pare irreversibile, con una conseguente desertificazione industriale, mortificazione sociale, diminuzione esponenziale di posti di lavoro, conseguente significativa perdita di potere di acquisto delle famiglie. Per fronteggiare questa situazione drammatica, in data 14 gennaio 2016, è stato approvato in Consiglio Regionale del Lazio un ordine del giorno che impegnava la Giunta ed il Presidente Zingaretti, ad “attivarsi con impegni precisi per la ripresa economica della provincia di Frosinone, ivi compresa l’attivazione delle misure della Legge regionale 4/2009 avente ad oggetto (Istituzione del reddito minimo garantito. Sostegno al reddito in favore dei disoccupati, inoccupati o precariamente occupati) o tramite un nuovo provvedimento similare.

Si è trattato quindi, di un impegno preciso, da parte di maggioranza ed opposizione consiliare, allo scopo di sensibilizzare la Giunta per individuare un percorso normativo e finanziario di politiche di sostegno al reddito dei tanti che sono rimasti privi di occupazione. Il 15 giugno 2016, sono terminati gli effetti degli ammortizzatori sociali per circa 350 lavoratori della cosiddetta “vertenza frusinate”, i quali, sommati alle migliaia di lavoratori della Ciociaria, che già in passato avevano perso analoga forma di tutela, sono, ormai da qualche giorno, senza alcuna forma reddituale. Inoltre, in data 27 maggio 2016, nell’incontro con tutti gli stakeholders locali tenutosi a Frosinone, presso la sede della Regione Lazio, per fronteggiare l’emergenza occupazionale, l’Assessore regionale al lavoro ha illustrato ai presenti un documento di iniziative che la stessa Regione ha in cantiere, tra le quali quella del bonus assunzionale laddove nel documento citato era scritto espressamente che “ il bonus assunzionale di 8000 euro è previsto per cinquecento (500) lavoratori svantaggiati residenti nelle province interessate dagli accordi di programma. Ccome noto, i territori della Regione Lazio interessati dall’Accordo di programma, e quindi del bonus assunzionale, sono quelli delle province di Frosinone e Rieti. Nella delibera di Giunta del 22/06/2016 avente ad oggetto “Incentivi all'occupazione per le assunzioni a tempo indeterminato al fine di agevolare la ricollocazione dei lavoratori residenti nelle province di Frosinone e di Rieti quali aree interessate da Accordi di Programma sottoscritti nel Lazio” è stato previsto espressamente che: Il bonus assunzionale è previsto solo per 400 lavoratori della provincia di Frosinone, non per cinquecento, come era stato detto e scritto dall’assessore regionale al lavoro Valente nella riunione del 27 maggio a Frosinone. 100 assunzioni sono infatti riservate a Rieti;

Il budget a disposizione per Frosinone, conseguentemente, non è più di 4 milioni di euro, ma bensì di 3 milioni e duecentomila euro;

L’agevolazione del bonus assunzionale, per chi assume un lavoratore del bacino dell’accordo di programma dura solo per un anno, ovverosia per ogni assunzione effettuata dal 15 giugno 2016 al 15 giugno 2017. Ad oggi, non è stata fatta alcuna mappatura, da parte della Regione Lazio, nonostante le associazioni datoriali si siano rese disponibili allo scopo, delle aziende che in provincia di Frosinone sono, almeno potenzialmente, disponibili ad usufruire del bonus assunzionale. Non è quindi nemmeno ipotizzabile quante ricadute occupazionali sono possibili in provincia di Frosinone. Infine ad oggi, la Giunta Regionale del Lazio non ha prodotto un solo atto concreto, ne normativo, ne finanziario, di politiche di sostegno al reddito dei disoccupati, rivelando una precisa volontà, contrariamente a quanto pubblicamente dichiarato con i soliti annunci, di disinteressarsi del dramma economico ed occupazionale delle famiglie". Ha concluso Abbruzzese

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento