Lunedì, 18 Ottobre 2021
Nord Ciociaria

Frosinone, Sanita e Ater; Abbruzzese (FI): fino ad ora alla Asl e Ater gestione “singolare”

“Ci fa strano sentir parlare di gestione manageriale della Asl di Frosinone quando fino ad oggi è stata evidente una gestione singolare dell’azienda sanitaria locale, fatta di assunzioni o nomine in posizioni

"Ci fa strano sentir parlare di gestione manageriale della Asl di Frosinone quando fino ad oggi è stata evidente una gestione singolare dell'azienda sanitaria locale, fatta di assunzioni o nomine in posizioni

apicali di amici degli amici del centro sinistra che governa e male la Regione Lazio da quasi quattro anni". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzee, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione speciale Riforme Istituzionali.

"Ho presentato svariate interrogazioni al presidente Zingaretti su alcuni atti dubbi della Asl di Frosinone, non avendo nessuna risposta o quantomeno un chiarimento da parte del governatore. Molti sindacati hanno più volte sollecitato trasparenza nei provvedimenti emanati dalla direzione generale e presentato davanti le autorità competenti le varie negligenze amministrative.

Che le azioni per riqualificare il sistema sanitario della provincia di Frosinone debbano essere concordi con le esigenze del territorio è cosa che diciamo da ormai molto tempo. Peccato che molto spesso si è sempre predicato bene e razzolato male da parte sia del governo regionale che da parte dei manager sanitari sul territorio, nella fattispecie, il dg Mastrobuono, prima, e il commissario Macchitella poi.

Ho sollecitato molte volte Zingaretti ad avviare una specifica ed approfondita verifica amministrativa volta ad accertare che nelle procedure di assunzione in carico, presso la ASL di Frosinone, siano state rispettate le condizioni di legge ed opportunamente vagliati il possesso dei requisiti di idoneità. Quindi se oggi vogliamo parlare di una direzione manageriale della Asl per il futuro è un conto, ma se si vuol far passare il messaggio che tutti i tagli che ci sono stati e tutte le mancate risposte alle criticità del territorio, sono dovute ad una conduzione aziendale da "top manager" non possiamo accettarlo. Non servono più proclami, nei nostri ospedali si muore e molto spesso non si sa nemmeno perché, si deve riqualificare la rete ospedaliera senza giri di parole. E anche Subito". Ha concluso Mario Abbruzzese.

COMMISSARI ATER DEL LAZIO: SE CONTINUA QUESTA SITUAZIONE PRESENTERO' DENUNCIA ALLA MAGISTRATURA

L'inefficienza della giunta Zingaretti, si manifesta in ogni campo della vita amministrativa, ma dove rasenta l'arroganza e l'insipienza politica è nella vicenda delle ATER del Lazio.

Da tempo sostengo che la proroga, ad oltranza, dei commissari ATER è un atto illegittimo, ma Zingaretti con censurabile noncuranza continua imperterrito ad andare avanti a suon di proroghe. La motivazione poi posta a sostegno dei suoi decreti di proroga lascia veramente interdetti. Infatti, nella Giunta di oggi all'ordine del giorno c'era la proposta di delibera 19565 afferente "Disposizioni integrative alla deliberazione di Giunta regionale 7 ottobre 2016, n. 585 recante: "Proroga del commissariamento delle Aziende Territoriali per l'Edilizia Residenziale pubblica (A.T.E.R.) del Comune di Roma, della Provincia di Roma, della Provincia di Frosinone, della Provincia di Latina, della Provincia di Rieti, della Provincia di Viterbo e del Comprensorio di Civitavecchia"

Nella proposta odierna non solo viene stabilita "la proroga del commissariamento delle suindicate Aziende Territoriali per l'Edilizia

Residenziale pubblica durerà fino all'approvazione della legge di riforma prevista dall'articolo 22 della legge regionale n. 4/2013, e comunque non oltre il 30 settembre 2017" ma viene anche sancito che " i commissari straordinari nominati con decreto del Presidente della Regione, dovranno procedere a riesaminare gli atti adottati nel periodo che va dalla data di efficacia della D.G.R. n. 585/2016, alla data del decreto di nomina dei commissari medesimi, ovvero dal 07/10/2016 al 08/11/2016, per valutarne la conformità all'interesse pubblico e provvedere alla conferma degli stessi al solo fine di assicurare la continuità amministrativa delle Aziende"

Quindi i Commissari dovranno confermare, con proprio provvedimento la validità dei loro atti da ottobre a novembre e che questi siano conformi all'interesse pubblico. Si tratta di una evidente quanto imbarazzante anomalia gestionale.

Ma vi è ancora di più.

Zingaretti sostiene che la proroga dei commissari è dovuta, testuale "in quanto l'iter della riforma legislativa delle A.T.E.R., ai sensi

dell'art. 22 della legge regionale n. 4/2013, trattandosi di procedura complessa, non si è ancora concluso"

Verrebbe da chiedersi: e di chi sarebbe la colpa del fatto che l'iter di approvazione della legge sulle ATER non si è ancora concluso in Consiglio regionale se non la sua e della sua maggioranza? Ricordo che la legge di riforma delle ATER è ferma in consiglio regionale dall'aprile del 2015.

Più di un anno di blocco dell'iter legislativo che sta determinando questa situazione kafkiana.

E' evidente che, perdurando questa situazione di continuo ed immotivato ricorso alla proroga dei Commissari delle ATER sarà necessario fare ricorso alle sedi giudiziarie, sia in sede amministrativa che in sede penale, per ripristinare le comuni regole del diritto e della rappresentanza sui territori

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, Sanita e Ater; Abbruzzese (FI): fino ad ora alla Asl e Ater gestione “singolare”

FrosinoneToday è in caricamento