Nord CiociariaToday

Frosinone, successo per la grande Orchestra sinfonica russa

Grandissimo successo per la serata-evento organizzata dal Comune di Frosinone in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e l’Ambasciata della Federazione Russa in Italia. Oltre mille le presenze registrate per il concerto di...

Frosinone orchestra russa 1

Grandissimo successo per la serata-evento organizzata dal Comune di Frosinone in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e l’Ambasciata della Federazione Russa in Italia. Oltre mille le presenze registrate per il concerto di mezz’estate con la Grande Orchestra Sinfonica Russa della Repubblica di Udmurtia, diretta dal M° Leonardo Quadrini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il programma della serata è stato superbamente interpretato dal tenore Fabio Andreotti, accompagnato dai sessanta elementi di cui consta il prestigioso ensemble. Tonino Bernardelli ha, invece, sapientemente introdotto i brani in scaletta mediante una conduzione brillante e che ha messo in luce aspetti avvincenti o poco noti delle pagine musicali che, di lì a poco, sarebbero state eseguite. Tre bis, seguiti da una standing ovation, hanno suggellato una serata indimenticabile. L’intera performance, che ha chiamato in causa autori come Chaikowski, Puccini, Borodin, Rossini, Brahms, Bernstein, oltre a brani della tradizione partenopea, ha suscitato emozioni e commosso il pubblico presente: il presentatore, infatti, ha rivolto un pensiero anche ai tristi fatti d’attualità accaduti nei giorni scorsi. “Piazza Risorgimento era stata quasi cancellata dalla toponomastica cittadina, dopo aver registrato anni di traversie urbanistiche e ornamentali – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani - Oggi, grazie all’impegno dell’amministrazione, dopo circa due anni di lavoro, l’area a ridosso del santuario di san Gerardo è tornata a nuova vita ed è stata restituita alla città e ai cittadini. La piazza, luogo per eccellenza deputato alla socializzazione, all’aggregazione, a quel contatto ‘reale’ di cui si sente sempre più il bisogno, ha mostrato, in occasione del concerto di venerdì, la propria capacità nel divenire una suggestiva location per eventi di caratura internazionale. Un ringraziamento, a Riccardo Mastrangeli, Valentina Sementilli e Gianpiero Fabrizi per il lavoro profuso nell’organizzazione della manifestazione, realizzata in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e l’Ambasciata della Federazione Russa in Italia, in un periodo, come quello agostano, in cui non è certamente semplice organizzare eventi di tale caratura. Un saluto di ringraziamento dev'essere rivolto anche alla grande Orchestra sinfonica russa, che ha regalato alla città una serata densa di emozioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento