menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonello Iannarilli

Antonello Iannarilli

Frosinone, sul contenzioso Acea- Servizio Idrico interviene l’ex Presidente Iannarilli  

Le "verità" di Patrizi sulla sua attività avvalsasi della preziosa collaborazione della Consulta dei Sindaci per dirimere le problematiche del Servizio Idrico, sono solo dei validissimi esercizi dialettici sul come esporre in una pagine di...

Le "verità" di Patrizi sulla sua attività avvalsasi della preziosa collaborazione della Consulta dei Sindaci per dirimere le problematiche del Servizio Idrico, sono solo dei validissimi esercizi dialettici sul come esporre in una pagine di giornale esattamente il NULLA!!!

Ottimo politichese, complimenti!!!! Ma se al nulla, aggiungiamo il falso, questo merita la giusta risposta a chi per dipiù, ha esercitato tutto il suo potere da nominato, per sollecitare i Sindaci a votare in un certo indirizzo, quello pro Acea!

Ed allora:

1) gli aumenti stratosferici relativi agli anni 2012-2015, non sarebbero stati possibili senza l'approvazione del "pacchetto Acea" avvenuta in sede di assemblea dei sindaci del 5 marzo 2013,

approvazione contrastata solo dal Sindaco di Torrice, autrice di una mozione ad hoc, votata da 21 suoi colleghi contro 22.

Infatti quel "pacchetto" conteneva tutti i dati e le cifre contestate da anni ad Acea da parte dell'ATO 5, per le quali era stata richiesta una verifica ed avviata una azione giudiziaria. Ovvio che con

l'approvazione, priva di qualsiasi contestazione da parte di Patrizi o di altri Sindaci, si è accettato e riconosciuto ad Acea ad esempio il costo della gestione del servizio (personale, manutenzione ordinaria , energia elettrica, compensi CDA, acquisto acqua ecc, ), approvando in questo modo un aumento degli stessi da E 16.880.910,00, come previsto da Acea in offerta per aggiudicarsi l'appalto in sede di gara, a E 55.468.729,00 per il 2012 e ad E 57.423.224,00 per il 2013. E le

regole dell'appalto pubblico dove son finite? Eppure non c'é stato nessun commento, ma solo l'approvazione tacita dell' Assemblea dei Sindaci guidata da Patrizi e la sua consulta!

Il 5 marzo e' stata approvata anche la cancellazione dall'offerta di gara di E 117.190.092 di investimenti. Il 5 marzo è stato approvato il documento che conferma il conguaglio di E10.700.000 per il periodo 2003-2005, e per il quale esiste un contenzioso avviato nel 2012, per salvare quei Sindaci che avevano detto sì nel 2007 e messi in mora dalla Corte dei Conti!!!

Nel momento in cui questa cifra verrà liquidata - e dopo questa approvazione il fatto avverrà presto, ciascuno dei 32 Sindaci che hanno detto " si "nel 2007 , dovrà trovare il modo di pagare tale

cifra di tasca propria.

Ma a chiarire ci pensa Patrizi, ed è così che si rimane attoniti nel leggere le sue dichiarazioni rese in Assemblea in proposito!!! Ci è arrivata una sentenza esecutiva, ribadisco una sentenza esecutiva di

75 milioni che non ho procurato io né ha procurato questa consulta" ....."è una sentenza esecutiva, ribadisco esecutiva"! Forse qualcuno, anche della consulta, ricca di esimi professionisti,

dovrebbe avere il buon cuore di spiegargli la differenza tra una sentenza, emessa dal giudice, ed una determinazione del commissario ad acta, e cioè un provvedimento amministrativo! Non è esattamente come confondersi tra un cremino ed una coppa del nonno, caro Patrizi!

Avevo più fiducia in lui sapendolo provenire dal mondo dei manager!!! Ma, credendo nella buona fede dell'ex manager, se l'atto viene considerato esecutivo, perché il 9 settembre 2013 i signori

dell'assemblea, da lui guidati, hanno sottoscritto mozione perché l'avvocato di Ato rinunciasse alla richiesta di sospensiva fissata dopo tre giorni dinanzi al TAR???

E' tutto il "sistema" che non è chiaro o forse è chiarissimo a chi hagestito il tutto! 2) Il ricorso contro la determinazione tariffa 2012 è stato proposto nel maggio 2012, ed analogo ricorso contro la relazione del giugno2012 del Commissario ad acta, è stato proposto nel luglio 2012. Il ricorso contro la determina di Dell'Oste è una prosecuzione dei precedenti due ricorsi. Mi chiedo allora, come mai Patrizi & co. Prima conferiscono incarico legale per opporsi alla determina in questione e poi a marzo, approvano proprio il progetto Acea che contestava espressamente i contenuti dei ricorsi mossi da ATO 5 verso il gestore, ricorsi posti in essere proprio dall'assemblea con al timone Patrizi??!! Quindi, o il progetto- relazione Acea, che oramai fa stato tra Assemblea e Gestore, con la modificazione di parti sostanziali del rapporto, tra cui la nuova tariffa, gli investimenti,

i nuovi costi operativi, non è stato debitamente letto dai Sindaci, da Patrizi ecc, oppure il ricorso è stato fatto solo come un proforma (edinfatti non è stata chiesta sospensiva) con la volontà intrinseca diperdere!!!

Infatti dove sta la relazione tecnica di cui tanto si parla nell'atto di Dell'Oste? Perché non è stata portata in Assemblea? Perché si è approvata la modifica della originaria convenzione del 2003 a danno degli utenti nel corso della seduta di marzo 2014 ? A cosa serve ora questa relazione tecnica? Cosa direte ad Acea? Ci siamo sbagliati? Ci devi restituire i soldi? Ma come potete pensare di continuare a tirare fuori queste giustificazioni? Ed intanto i cittadini stanno pagando le bollette per vostra irresponsabilità!!!! 3) Cosa avete contestato ad Acea?!? Come, quando, in che modo?! Se eravate consapevoli che i 75.000.000 "sarebbero stati ridotti notevolmente", per quale motivo avete approvato la nuova tariffa a marzo 2014 ? La tariffa, è il risultato della analisi di questo territorio, dei suoi impianti, del suo servizio ecc . Non si determina guardando le nuvole e se c'è il sole, o se è giorno anziché notte!!!

E' il risultato di una verifica puntuale di ciò che esiste effettivamente, e del servizio che viene erogato ai cittadini! Cambia al cambiare di ciò che si inserisce in tariffa!!! Una cosa è avere 90

depuratori, una cosa è averne 500. La spesa varia. Eccome se varia!!!

E cosi varia anche la tariffa!!!!

Invece sembra che, a marzo 2014, l'Assemblea abbia votato unatariffa caduta dal cielo o spuntata all'improvviso dalle viscere della terra!!!Avete approvato un documento fatto solo da Acea, di parte esenza contraddittorio! Ma chi volete prendere in giro? Forse qualche sindaco, ma non certo me!!! Perché questa frenesia nell'approvare un progetto che non conoscevate (vedi verbali consulta 3 marzo 2014, non sapevano neppure di cosa si parlasse)??? Perché non avete rappresentato ad AEEG con una delibera ben motivata, che la tariffa non poteva essere approvata se non dopo la definizione del pregresso? O forse quella delibera serviva per dare ufficialità a tutti quegli elaborati, i medesimi portati in Assemblea il 5 marzo 2014, ma che il Commissario, con la sua sola firma , aveva già trasmesso ad AEEG il 3 aprile 2013? Questo e' stato riferito all'Assemblea? Lo sanno i sindaci che senza nessuna contestazione, il tutto era già stato inviato all'AEEG? 4)Perché l'incarico per la relazione tecnica di supporto ai legali che seguono il contenzioso con Acea è stato dato ad un nuovo studio professionale che ha dovuto studiare tutto e non si sa su quali

documenti ? Che documento ha prodotto? Potevano essere nominati unitamente ai tecnici che già nel 2010-2011 avevano esaminato approfonditamente la vicenda!!! O Forse non piacevano perché il

risultato del loro lavoro ha evidenziato, a settembre 2011, che Ato 5 non doveva nulla ad Acea , ma che anzi si doveva procedere alla riduzione della tariffa perche aveva già percepito troppi soldi?

Perchè non avete interpellato i tecnici ed i legali prima della seduta del 5marzo 2014 ? Adesso, con la vostra approvazione del progetto Acea, cosa possono fare o dire ? L'unico percorso serio è quello di riesaminare il progetto Acea ed in autotutela annullarlo, convocando urgentemente un'assemblea dei sindaci, e spero che questi lo facciano con una richiesta ufficiale.

5) Chiedete ad Acea di "motivare" le ragioni delle nuove voci in bolletta !!!!! Perché ? Voi non siete in grado di spiegare agli utenti il significato di quegli importi? Non siete in grado di dire nulla?

Anche in questo caso avete chiesto ad Acea di fare il vostro lavoro?

Cosa aspettate a fare una convenzione di consulenza con Acea ?

Risparmierete tempo e danaro, e soprattutto si eviteranno riunioni dell'Assemblea tanto inutili quanto devastanti per gli utenti. Delresto, i cittadini hanno già compreso chi è che decide !!!! 6) Durante la mia gestione non c'é stata nessuna inerzia ma difesa totale, incrollabile, forte, documentata, di tutti gli utenti e di tutti i cittadini!!! Avrei potuto lasciare intatta la "revisione" del

2007 ed avrei vissuto felice e contento. Con Acea al mio fianco in tutto e per tutto. Grazie, ma ho preferito di no !!!!

Preferisco di no e non svenderò migliaia di cittadini ossessionati dalla gestione Acea, giustamente!

Acea doveva rispettare la gara di appalto, punto. Questa la linea da me seguita, anche a difesa di quei Sindaci che non mi hanno risparmiato attacchi feroci .

Ho conferito incarichi per difendere l'Ato 5, il nostro territorio, da chi voleva, a tutti i costi, che riproponessi invece una nuova transazione con Acea, pesantissima per gli utenti. Tutto questo è

finito nel nulla. Ed ora si viene a dire che i 75 milioni dovranno essere ridotti notevolmente!!! Ed io cosa dicevo? Perché non ho ceduto? Infatti, l'Acea con la mia gestione non ha emesso bollette per

il recupero! Non si è mai azzardata a farlo, mai! Mi si accusa di aver elargito incarichi legali per Acea, di due milioni di euro! Falso!!!! Non esiste alcuna mia delibera per quella cifra. Non è un

caso infatti che ci sia un giudizio in corso con questi incaricati, per difendere l'Ato ed il sottoscritto da certe richieste!!!! E' una Causa giudiziaria attivata non "pro forma" come spesso può accadere,

ma una causa dove tutto è chiaro. Basta leggere gli atti. Il sistema delle "convenzioni", di certo non è una novità introdotta dalla nuovagestione. Basta, anche qui, verificare cosa ha fatto il sottoscritto.

Per concludere, per me è tutto chiaro. Spero solo che l'autorità giudiziaria e chi di competenza, faccia luce su questa vicenda, perché quello che sta succedendo ha dell'incredibile! Io continuerò dare battaglia! A breve presenterò direttamente un atto dove c'è tutta la storia di Acea-Ato 5?compreso l'ultimo vergognoso capitolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento