Martedì, 26 Ottobre 2021
Nord Ciociaria

Frosinone,Marcello Pigliacelli: questione Acea capire per poter decidere

È un appuntamento importante quello di domani, giovedì 17 novembre. A partire dalle ore 9.30 presso il Fornaci Cinema Village si riuniranno tutti i protagonisti del dibattito sulla questione del servizio idrico provinciale.

È un appuntamento importante quello di domani, giovedì 17 novembre. A partire dalle ore 9.30 presso il Fornaci Cinema Village si riuniranno tutti i protagonisti del dibattito sulla questione del servizio idrico provinciale.

Credo che un'attenzione particolare da parte dei Consiglieri Comunali, delle Associazioni datoriali, dei Sindacati e delle Associazioni dei consumatori,oltre chiaramente quella dei Sindaci sia un atto dovuto alla nostra terra. I Consiglieri, infatti, sono i diretti ed immediati referenti politici di noi cittadini, delle nostre esigenze, dei nostri diritti e della nostra tutela insieme agi Assessori ed ai Sindaci.

Prendo atto, con sorpresa, che nell'immediata vigilia della riunione sulla questione del servizio idrico convocato da tempo presso il Fornaci Cinema Village, viene depositata, nella giornata di oggi, dal trasparente Sindaco di Ceccano, Roberto Caligiore, accompagnato dall' Avv. Nicola Ottaviani, Sindaco pro-tempore di Frosinone fino a maggio 2017, una proposta per la risoluzione della convenzione con Acea, sottoscritta da soli 13 Sindaci su 86 aventi diritto.

Quando si ha il coraggio delle proprie azioni ci si presenta con un documento valido e soprattutto validato.

Bisogna ricordare, infatti, che l'Ambito Territoriale Ottimale è composto da 86 Comuni, il che vuol dire che occorrono almeno 44 voti in assemblea o comunque la maggioranza dei presenti. Così come è evidente a tutti che è necessario anche il doppio quorum, quello cioè della popolazione rappresentata, vale a dire almeno 242.000 abitanti su 484.000. Insomma, ci sarebbe stato tutto il tempo per discutere nel merito e approfondire. Invece qualcuno teme il confronto e ha...fretta di guadagnare un titolo sui giornali.

Va pure detto che ci sono due autorevoli pareri, uno legale e uno della Segreteria Tecnico Operativa (Sto), a giudizio dei quali non ci sono i presupposti per la risoluzione. Pareri voluti con determinazione per trasparenza decisionale dal Presidente Pompeo. Fermo restando che si può discutere di tutto.

Credo che si sarebbe potuto aspettare tranquillamente qualche ora e confrontarsi serenamente e a viso aperto su un tema così importante per la gente del nostro territorio.

Anche perché l'assemblea dei sindaci (che resta sovrana sul punto e che rispetto) non si pronuncerà certamente domani.

Forse qualcuno ha paura del confronto e non ne comprendo il motivo. Non sarà una gara a piantare le "bandierine", è semplicemente un tema sul quale bisognerebbe discutere a tutto tondo. Ribadisco che l'obiettivo è quello di recuperare e consolidare un dialogo costruttivo, tra tutte le parti, per risolvere con efficacia ed efficienza la gestione dell'acqua nel nostro territorio con la volontà di contribuire a risolvere il problema ed evitare ulteriori stangate per i cittadini.

Invito quindi tutti a partecipare all'incontro con senso di responsabilità ed amore per questa terra.

A qualcuno vorrei ricordare quanto vale, ancora oggi, in tempi di poca fiducia e di poca affezione nei confronti delle istituzioni, il concetto di "res publica" di Atene, nato più di 3 mila anni fa.

Marcello Pigliacelli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone,Marcello Pigliacelli: questione Acea capire per poter decidere

FrosinoneToday è in caricamento