menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
i volontari della delegazione di Veroli del SMOM

i volontari della delegazione di Veroli del SMOM

I volontari della delegazione di Veroli dell'Ordine di Malta hanno preso servizio nel reparto di malattie infettive dell'ospedale "Spaziani" di Frosinone

Lo scorso luglio la delegazione di Veroli dell'Ordine di Malta, guidata dal Marchese Alessandro Bisleti, ha donato dieci televisori destinati alle singole stanze di degenza del reparto di malattie infettive dell'Ospedale "Spaziani" di Frosinone...

Lo scorso luglio la delegazione di Veroli dell'Ordine di Malta, guidata dal Marchese Alessandro Bisleti, ha donato dieci televisori destinati alle singole stanze di degenza del reparto di malattie infettive dell'Ospedale "Spaziani" di Frosinone.

In questi giorni, invece, i giovani volontari della delegazione, appositamente formati mediante il corso tenuto alcuni mesi fa dal Dr. Mario Limodio (specialista in Medicina Tropicale, dirigente medico dell'UOC di Malattie Infettive e Tropicali e già Direttore Sanitario della Delegazione dell'Ordine di Malta) e da numerosi dirigenti medici della ASL, hanno preso servizio nel reparto diretto dalla dottoressa Katia Casinelli.

"È già nata una bella intesa con il personale medico e infermieristico", ha detto il Donato di devozione Giuliano Paniccia, organizzatore del corso di formazione insieme al dr. Limodio. "Medici, allievi, infermieri sono molto contenti di averci al loro fianco nello svolgimento delle incombenze quotidiane", ha detto il marchese Bisleti. "Ai pazienti doniamo volentieri il nostro tempo e le nostre attenzioni, guidati, in ogni nostra azione, dall'etica che contraddistingue l'Ordine e da un protocollo preciso, oltre che dalle conoscenze apprese durante le lezioni. Spesso, proprio coloro che hanno più bisogno di amore e cure, ne sono privati, sono dimenticati o emarginati. Proprio a queste persone vogliamo portare, per quanto possibile, il nostro conforto".

Riccardo Mastrangeli, Responsabile Territoriale della Provincia di Frosinone, ha aggiunto: "Cosa significa oggi appartenere a un Ordine così longevo? Significa dedicarsi al sollievo della sofferenza dei malati, degli emarginati, dei perseguitati, ovunque sia necessario. Il nostro ringraziamento - ha concluso Mastrangeli - giunga ai dirigenti della ASL di Frosinone, al primario del reparto, la dott.ssa Casinelli, al dottor Limodio, a tutto il personale medico e infermieristico; a tutti coloro, dunque, che ci hanno permesso di compiere questo piccolo gesto di solidarietà".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento