Nord CiociariaToday

Maltempo: regione criticità idrogeologica per temporali su bacino del liri

Codice giallo da prossima mezzanotte e per 18 ore “Il Centro Funzionale Regionale ha emesso oggi un bollettino di criticità idrogeologica e idraulica con una valutazione di criticità codice giallo per rischio idrogeologico per temporali a seguito...

maltempo-2

Codice giallo da prossima mezzanotte e per 18 ore “Il Centro Funzionale Regionale ha emesso oggi un bollettino di criticità idrogeologica e idraulica con una valutazione di criticità codice giallo per rischio idrogeologico per temporali a seguito di precipitazioni previste: sparse, anche a carattere di rovescio o breve temporale sulle seguenti zone di allerta del Lazio: Bacino del Liri, dalla mezzanotte del 4 febbraio 2017 e per le successive 12-18 ore.

La Sala Operativa Permanente ha emesso l'allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555”. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

MALTEMPO: REGIONE; AGGIORNAMENTO BOLLETTINO, ALLERTA METEO DA PRIME ORE DOMANI E PER 36 ORE

CRITICITA’ IDROGEOLOGICA PER TEMPORALI CODICE GIALLO SU ROMA E TUTTE ZONE ALLERTA DEL LAZIO

''Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso oggi un avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dalle primo ore di domani, sabato 4 febbraio, e per le successive 24-36 ore, si prevedono sul Lazio: precipitazioni anche a carattere temporalesco. Venti forti o di burrasca sud occidentali. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Il Centro Funzionale Regionale ha pertanto emesso un aggiornamento con un nuovo bollettino di avviso di criticità in cui si prevede nelle Zone di Allerta del Lazio: codice giallo per rischio idrogeologico per temporali Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Roma, Aniene, Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri. La Sala Operativa Permanente ha emesso l'allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555”.

Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

COMMISSIONE RIFORME ISTITUZIONALI APPROVA LINEE GUIDA PER MODIFICA LEGGE ELETTORALE. ABBRUZZESE( FI) : PASSO FONDAMENTALE

La commissione speciale Riforme Istituzionali ha approvato all'unanimità, nella seduta odierna, le linee guida per una proposta di modifica della legge elettorale della Regione Lazio. Al più presto il Presidente della Commissione, Mario Abbruzzese, presenterà una bozza di studio sulla nuova normatica in applicazione dell'indirizzo dato nel provvedimento appprovato oggi.

"Ringrazio tutti i colleghi per l'apporto dato ai lavori e all'approvazione molto celere delle linee guida. Unprimo passo fondamentale per iniziare il lavoro di studio e concepimento di un testo in grado di migliorare ed adeguare ai tempi la legge regionale in vigore nel Lazio. Abbiamo predisposto 5 punti su cui fondare quest'opera di modifica. Il primo è l'abolizione del listino. Dunque, l’80% dei seggi del Consiglio continua ad essere assegnato, con metodo proporzionale del quoziente corrett a liste circoscrizionali concorrenti presentate su base provinciale, con recupero dei seggi e dei voti residui in sede di collegio unico regionale. Mentre, attraverso l’abolizione del listino, il restante è assegnato come premio di maggioranza direttamente alle liste circoscrizionali che sostengono il Presidente della Regione eletto. Poi c'è l’introduzione di un meccanismo in grado di garantire la rappresentanza di tutte le circoscrizioni provinciali all’interno del Consiglio regionale. Il terzo punto, invece, concerne la promozione delle pari opportunità tra donne e uomini nell’accesso alle cariche elettivecon l'introduzione della preferenza di genere. Per quanto concerne il quarto punto è prevista la non immediata rieleggibilità del Presidente della Regione allo scadere del secondo mandato consecutivo, salvo che uno dei due mandati precedenti abbia avuto durata inferiore a due anni, sei mesi e un giorno, per causa diversa dalle dimissioni volontarie. Le linee guida chiariscono, inoltre, che nei casi di scioglimento anticipato del Consiglio regionale le elezioni debbono aver luogo entro tre mesi dallo scioglimento, ponendo così fine ad una querelle interpretativa che ha generato contenzioso anche in occasione dell’indizione delle ultime elezioni regionali”. Ha concluso Mario Abbruzzese.

BUSCHINI: "AL VIA BANDO DA 6 MILIONI PER PMI LAZIALI SU INTERNAZIONALIZZAZIONE"

“E’ stato presentato oggi a Roma il nuovo avviso pubblico denominato 'Prospex', il bando della Regione Lazio che destina 6 milioni di euro al potenziamento dei servizi per l’esportazione e l’internazionalizzazione per le PMI laziali. Nello specifico, viene incentivata la creazione di un catalogo regionale di progetti strutturati di promozione dell’export, denominati Prospex. Questa misura di nuova attivazione intende sostenere proposte di operatori specializzati e aventi ad oggetto la promozione dell’export da includere in un apposito catalogo regionale da mettere a disposizione delle imprese che intendano aderirvi. Pertanto, si prevede una prima fase dedicata alla selezione dei Promotori e delle relative proposte, ed una seconda fase rivolta direttamente alle PMI beneficiarie e destinatarie dell’avviso che potranno ottenere contributo fino al 50% sui costi di realizzazione della proposta che sarà erogato per il tramite dei promotori ammessi. Per la presentazione dei progetti da parte dei promotori, sono previsti 3 step temporali in base al periodo di realizzazione della proposta, il primo dei quali dal 14 febbraio al 10 marzo 2017. I progetti possono riguardare la realizzazione di eventi promozionali ed incontri istituzionali per la promozione delle imprese e dei relativi prodotti, partecipazione ad eventi fieristici internazionali e realizzazione di workshop temporanei, ottenimento, convalida e promozione di brevetti sui mercati internazionali, servizi di consulenza per paini di penetrazione in mercati esteri, realizzazione di materiali promozionali, realizzazione di piattaforme e-commerce, acquisizione di certificazioni di qualità. Tutte le informazioni e la modulistica del bando sono disponibili sui siti www.lazioinnova.it e www.lazioeuropa.it”. Lo dichiara in una nota l’Assessore Regionale Mauro Buschini.

“Con questa ulteriore opportunità – ha spiegato Buschini -, la Regione mette a disposizione delle imprese laziali risorse per favorire iniziative di esportazione. Lo stanziamento totale, solo per l’inizio del 2017, ammonta a ben 11 milioni di euro, alla luce anche del bando da 5 milioni di “aiuti diretti” già pubblicato lo scorso 12 gennaio. Un segnale chiaro della convinzione che il sostegno all’export rappresenti uno strumento vitale per il rilancio dell’economia regionale nel mercato globale”.

ROCCA MASSIMA, SIMEONE (FI): “EMERGENZA STORNI, CHIESTO INTERVENTO IMMEDIATO ASSESSORE HAUSMANN PER TUTELARE LE COLTIVAZIONI DI OLIVA ITRANA

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Le coltivazioni di oliva itrana nel Comune di Rocca Massima sono a rischio. In queste ultime settimane, infatti, gli storni stanno danneggiando in modo irreparabile le colture olivicole locali che rappresentano la principale fonte di sostentamento per gli agricoltori nonché una eccellenza nella produzione della provincia di Latina e del Lazio. Si tratta di una emergenza che, se non risolta rapidamente, potrebbe avere ricadute pesanti e negative per l’economia della provincia di Latina e, soprattutto, per la sopravvivenza delle aziende agricole che da queste colture traggono la principale fonte di sostentamento. In questo contesto, su sollecitazione del sindaco di Rocca Massima, Angelo Tomei , ho inoltrato una nota all’assessore regionale all’agricoltura, Carlo Hausmann, chiedendogli di intervenire immediatamente, mettendo in atto ogni strumento di natura straordinaria, valutando anche una deroga alla caccia alla storno, per tutelare dagli attacchi devastanti degli storni le colture dell’oliva itrana che senza interventi rapidi rischiano di essere distrutte. Quella dell’oliva itrana è una coltura di eccellenza, tipica del nostro territorio, caratteristica dei comuni che vanno da Rocca Massima sino al sud pontino. Una eccellenza che nel 2016 ha ottenuto il marchio DOP a riconoscimento dell’identità unica di questo prodotto e a tutela di questa varietà le cui peculiarità e particolarità sono già apprezzate in tutto il mondo. Tale specialità di olive da mensa raggiunge la massima maturazione nei mesi di febbraio e marzo. E, purtroppo, proprio in questo periodo si rilevano essere più incisivi gli attacchi da parte degli storni che stanno, letteralmente, devastando le coltivazioni arrecando un danno di ingenti proporzioni agli agricoltori, che rischiano di vedersi privati della principale fonte di reddito da cui dipendono, e all’ economia di tutta la provincia di Latina. Prima dell’entrata in vigore della funesta Legge Delrio che ha sottratto alle Province alcuni funzioni, tra le quali la caccia, tale problematica veniva risolta con rapidità ed efficienza dagli uffici provinciali che mettevano in atto tutti gli strumenti necessari a tutelare le colture dagli attacchi degli storni. Oggi la caccia, rientra tra le funzioni che la Regione Lazio ha avocato a sé. Tuttavia, l’attuazione del riordino ha creato un vuoto funzionale dal momento che oggi, di fatto, nessuno si occupa di tale problematica costringendo gli interessati, ed in primis il sindaco di Rocca Massima in rappresentanza dei suoi cittadini, a scontrarsi con un muro burocratico anche logisticamente distante dal problema in essere. Temporeggiare non è possibile. Mi auguro che l’assessore Hausmann, con un atto di responsabilità, non rimanga sordo all’appello che ho formulato insieme al sindaco di Rocca Massima e che con immediatezza garantisca la messa in campo di tutti gli strumenti necessari a tutelare le colture e gli agricoltori che rischiano di vedere andare in fumo il proprio lavoro e la propria sopravvivenza”. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento