Nord Ciociaria Paliano

Paliano, alla Selva il privato ripara i danni del fuoco ed il pubblico lascia tutto abbandonato

L’immagine è abbastanza eloquente e non avrebbe bisogno di commenti. Ma quando si tratta di un bene comune come il monumento Naturale del Parco la Selva Mola dei Piscoli (che di naturale non ha proprio niente perché costruito dall’uomo circa 40...

L'immagine è abbastanza eloquente e non avrebbe bisogno di commenti. Ma quando si tratta di un bene comune come il monumento Naturale del Parco la Selva Mola dei Piscoli (che di naturale non ha proprio niente perché costruito dall'uomo circa 40 anni fa) istituito con i fondi pubblici allora si ha il bisogno di commentarla e anche in maniera seria.

Orbene, il mese di agosto scorso è stato fatale per la via Palianese Sud con una serie di incendi anche molto gravi che l'hanno colpita ad iniziare dal primo partito dal bivio di San Procolo, nella proprietà degli eredi di Ruffo di Calabria, poi c'è stato quello in territorio di Colleferro e per chiudere in "bellezza" sulla proprietà regionale del Monumento Naturale proprio all'ingresso dell'ex parco La Selva che ha lambito il ristorante il Cardinale.

Nonostante l'impegno del presidente Zingaretti, ( contestatissimo) con tanto di promesse in piena campagna elettorale nell'ultimo comizio del candidato Alfieri, sono passati più di tre anni e non è stato mosso un dito. Neanche gli affitti che si pagano con i terreni e ristoranti sono stati "investiti" per tenere pulito il posto.

Non sappiamo se la settimana scorsa, durante l'ultimo incendio, la gestione era in mano al Comune che l'eveva presa dalla Regione e se fosse quest'ultima a gestirlo direttamente. La stessa Regione Lazio aveva stanziato, nei mesi scorsi 60.000 euro (i "famosi" bruscolini di Buschini) che servivano a rilanciare la selva ma che in pratica non sono serviti a nulla. Inoltre, il bando non si è mai fatto per responsabilità della Regione Lazio che non scomponeva le competenze. Oggi, a quanto ci è stato riferito, queste competenze sono passate tutte all'Ambiente il cui massimo responsabile è l'assessore ciociaro Mauro Buschini che come primo atto, ha fatto stanziare i 60.000 ed ha preteso un comitato di gestione dallo stesso presieduto, ma gli altri 4 membri, tra i quali uno della minoranza, sono ancora da nominare da parte del videoselfiemaniaco Sindaco, che fa annunci e che non realizza mai nulla. Quindi la differenza della foto (in pagina) tra il privato a destra che pur con il terreno invaso dal fuoco ha prontamente ristabilito la steccionata ed ha arato il terreno per evitare altri incendi, mentre il pubblico ha lasciato tutto abbandonato come ad evidenziare che i piromani ci sono e purtroppo spesso la fanno franca. Gli amministratori di sinistra annunciano. I privati di destra fanno. Questa è la dura realtà. Intanto, siamo in attesa dell'ultima asta per l'ex parco uccelli e Cascina Paola. L'assessore al Bilancio regionale Sartori avrebbe promesso di acquistarla ma sul bilancio regionale ancora non si vede un emendamento per la bisogna. Vedremo cosa accadrà a dicembre con la speranza, che quanto rimasto resti così com'è e non arrivi qualche altro piromane a bruciare quanto rimasto, mentre continuano a cadere le piante all'interno della proprietà regionale.

Giancarlo Flavi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paliano, alla Selva il privato ripara i danni del fuoco ed il pubblico lascia tutto abbandonato

FrosinoneToday è in caricamento