Nord CiociariaToday

Paliano, arrivano i carabinieri per accompagnare a casa i bambini nel primo giorno di scuola

Primo giorno di scuola  amaro per il video-selfiemaniaco sindaco di Paliano che pensa solo a vantarsi dell'apertura dell'alberghiero piovuta dal cielo e non certo arrivata per merito della sua

primo giorno scuola 1

Primo giorno di scuola amaro per il video-selfiemaniaco sindaco di Paliano che pensa solo a vantarsi dell'apertura dell'alberghiero piovuta dal cielo e non certo arrivata per merito della sua

amministrazione. Bambini che non tornano a casa con i pulmini e genitori allertati che chiamano i carabinieri.

Il fatto è presto detto. Per motivi ancora sconosciuti, all'uscita della scuola alcuni bambini, guidati da non si sa chi, sono stati messi su dei pulmini errati e sono finiti in giro per le frazioni del paese. I genitori non vedendoli scendere si sono agitati e dopo aver chiamato la scuola hanno chiamato i carabinieri della locale stazione che,, una volta intervenuti, avrebbero accertato lo scambio di bus dei piccoli studenti delle elementari e medie.

Il tutto è successo, lunedì 12, ovvero, il primo giorno di scuola dopo che due linee del servizio scuolabus sono state esternalizzate con una ditta incaricata, sembrerebbe di Valmontone, in attesa che sia fatto l'appalto. La decisione in consiglio ha visto il voto contrario della minoranza che ha parlato di spreco di soldi per altri settori come il rifacimento del manto erboso del campo sportivo (Vedi nota stampa in basso).

Nonostante la bella cravatta con la quale si è presentato a salutare il personale docente e gli alunni al video-selfiemaniaco sindaco i problemi di Paliano interessano davvero molto poco, considerato che perde tempo ogni giorno a “blaterare” da presidente del PD per rompere la maggioranza provinciale. Il tutto perché vorrebbe tentare la scalata al Senato una volta passata la legge elettorale con il referendum. Infatti, é il primo attivista per il “Si”.

DAL MOVIMENTO CIVICO RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Incomincia l’anno scolastico, e a Paliano per gli alunni trasportati comincia male. Il fatto è che i pulmini sono stati in parte sostituiti, e con essi anche gli autisti e gli accompagnatori. Per essere chiari, la giunta Alfieri ha deciso di affidare ad una ditta esterna una parte del servizio di trasporto scolastico.

Secondo gli amministratori, abbiamo ormai scuolabus vecchi, e non ci sono abbastanza soldi per poterne acquistare di nuovi. ( ma per spendere circa un milione di euro per iol Campo Sportivo con soldi di cassa Comunale li hanno trovati) Due autisti verranno spostati, con altri incarichi.

Ma la spesa per l’affidamento del servizio , in un solo anno, in media costerà quanto uno scuolabus nuovo, e il personale (gli autisti e gli accompagnatori) verrà fornito dalla ditta stessa.

Contrari a questa decisione noi del Movimento Civico, perché avremmo preferito destinare la spesa all’acquisto di un nuovo scuolabus, che sarebbe poi rimasto di proprietà comunale, e dato il particolare momento di crisi economica, avremmo preferito far lavorare persone di Paliano, anziché personale esterno.

Ma sul piano pratico, come si sono organizzati gli amministratori per il primo giorno di scuola? Un disastro!

Bambini saliti sullo scuolabus alle 13,15, per percorrere pochi chilometri, sono arrivati a destinazione alle 14,45 ! Nessuno aveva avvisato le famiglie , molte delle quali senza avere notizie hanno chiamato la scuola, il sindaco, poi l’ufficio dei servizi sociali... Ma non ci sono state risposte, mentre l’attesa si faceva sempre più snervante. In ultimo, dopo quasi un’ora e mezza, non avendo ricevuto notizie e non sapendo più cosa pensare, i genitori si sono rivolti ai Carabinieri !

Per quale motivo è accaduto tutto questo? Semplice: gli autisti e gli accompagnatori non conoscevano le zone coperte abitualmente dai pulmini . Si sono persi nel vasto territorio della nostra campagna.

Chiunque avrebbe pensato di affiancare agli autisti una persona del posto... almeno per i primi giorni. Ma il nostro sindaco no !

Poi, brutte notizie anche per gli studenti che da Paliano viaggiano verso Anagni: non avranno più il servizio di TPL .

Ricordate? I ragazzi avevano promosso una raccolta di firme, che è stata consegnata poi al sindaco con tanto di servizio fotografico. Ed ecco che, come per magia, il giorno dopo è arrivata la navetta. Bravo sindaco, però sono buoni tutti a tagliare i chilometri dal servizio pubblico ( la circolare) per fare bella figura con gli studenti. Infatti ora la navetta non ce l’hanno più. Mistero.

E’ andata meglio a coloro che frequentano il Liceo di Olevano: la loro navetta resta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In compenso avremo corse in più per gli studenti in entrata alla succursale dell’Alberghiero di Fiuggi... Speriamo di non dover poi scoprire che per dare questo servizio, è stato ridotto il giro delle circolari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento