menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paliano, chi racconta bugie sulla Selva: Zingaretti, Buschini,Bassetta o il verde Pera?

"Vorrei partire da questa considerazione portata in alto alla notizia: Non è stato presentato nessun progetto in Europa ….. ! Detta così, colpisce a chi non conosce le cose ! Fare chiarezza (anche se non ho votato ZINGARETTI) – scrive il verde...

"Vorrei partire da questa considerazione portata in alto alla notizia: Non è stato presentato nessun progetto in Europa ?.. ! Detta così, colpisce a chi non conosce le cose ! Fare chiarezza (anche se non ho votato ZINGARETTI) - scrive il verde Piero Pera a commento del nostro articolo di lunedì - permette di capire certi meccanismi che sono facili da capire (per chi capisce) e incomprensibili (per chi fa finta di capire ma non capisce) allo stesso tempo. NEL LAZIO (ma così come in tutte le REGIONI ITALIANE, NESSUNO ha presentato progetti solo per il semplice motivo CHE NON E' USCITO ALCUN BANDO !! Non si possono presentare progetti se non ci sono bandi ! Per quanto riguarda la questione SELVA, è sempre bello constatare che si parli solo ed esclusivamente di soldi?. e mai degli anni di degrado e di abbandono e che solo grazie ad uno spaurito gruppo di ambientalisti, sta ritrovando vigore! Solo per chiarezza ?. NON CI SONO I BANDI solo perché i tempi tecnici sono lunghi e non dipendono da Zingaretti ma dalla complessa macchina burocratica e dalle regole europee che essa comporta! Solo per chiarezza !!! Cosi, appunto, ha scritto Piero Pera.

Una chiarezza che non chiarisce. Perché c'è qualcuno che racconta balle. Ci spieghiamo meglio. Ad Anagni pochi giorni fà sono state presentate tutte le possibilità per accedere ai bandi ed è stato spiegato, in tre giorni di assemblee, dai tecnici chiamati dall'Amministrazione Bassetta che ad esempio c'è un bando Europeo per la cultura dove si prevede una spesa per circa 3 miliardi di Euro. Quindi ad Anagni Buschini e compagni hanno raccontato balle? Secondo il verde Pera

Zingaretti ha accusato la Polverini che non ha saputo spendere i soldi dall'Europa invece lui è stato capace anche di recuperali e spenderli. Allora, non c'era nessun progetto sulla Selva da presentare con il piano Europeo in scadenza nel 2013? Inoltre, non capiamo dove siano andati a finire tutti i soldi che la Regione sta incassando dai vari affitti dei locali e terreni della Selva dati ai pastori che fanno il bello e cattivo tempo.

C'è il ristorante i due Camini, chiuso da due anni, e basterebbe fare il bando per avere un ritorno economico per la Regione di notevole portata. Siamo consapevoli che per riaprire il ristorante i Due Camini con due forni a legna per la pizza (tra le altre cose negli ultimi mesi è morto anche lo storico pizzaiolo Antonello) ci vogliono almeno 500 mila euro. Ruffo, ai suoi tempi, chiedeva al gestore miliardi di lire in anticipo, ma oggi basterebbero pochi mesi di intensa attività per far tornare in attivo i conti.

Da parte della Regione non è stato dato un centesimo, se si escludono i seimila euro l'anno di affitto al Tribunale di Frosinone per tenere aperto l'ex parco la Selva il Sabato e la Domenica, dove all'interno manca perfino l'acqua pubblica. A che serve tenere l'ex parco, oggi Monumento Naturale, in queste condizioni? Considerato che vi è anche un parcheggio mastodontico che potrebbe far incassare denaro e che è abbandonato? Oggi, ci sono alberi che cadono perché dopo quaranta anni anche loro diventano vecchi e non si reggono più in piedi. Caro Pera il Monumento naturale della Selva, può essere gestito anche da solo, se solo ci fosse un amministratore capace di farlo.

La Regione Lazio non dovrebbe spendere neanche un centesimo. Deve fare solamente i bandi previsti nel business plain per la gestione dei progetti in esso contemplati. Sono passati quattro anni di nulla, di economia sprecata, di soldi spesi circa 10 milioni di euro letteralmente buttati al vento. E' chiaro che il nostro articolo vuole essere una provocazione e ricordare a Zingaretti che le promesse fatte in campagna elettorale vanno mantenute.

Giancarlo Flavi

Egregio Direttore.- Replica il verde Pera- Mi convinco sempre di più che ho fatto bene a scrivere : Fare chiarezza permette di capire certi meccanismi che sono facili da capire (per chi capisce) e incomprensibili (per chi fa finta di capire ma non capisce) allo stesso tempo. Ecco appunto! Per chi fa finta di capire ma non capisce !!! Penso che presentare un progetto per ristrutturare un ristorante, con 2 forni a legna, dentro La Selva di Paliano, chiedendo i soldi alla Cultura, da Bruxelles, ci mandano giù il più grande umorista e le sue Gag farebbero il giro del mondo !! Capisco che deve far polemica a qualunque costo ed infilare dentro di tutto e di più! Io non ho mai detto che Buschini e company hanno mentito.. anzi! Sottoscrivo il fatto che NON HANNO MENTITO !!! Dire che c'è un bando sulla Cultura da 3 miliardi e forse dovrei sottolineare la parola MILIARDI equivale a dire (e forse qui è meglio che lo spieghi bene a chi non capisce e fa finta di capire) che : per la programmazione 2014 - 2020 per il bando sulla Cultura, l'Europa ha messo a disposizione 3 MILIARDI di risorse ! Ora, aspettando i tempi tecnici che dicevo nell'altro articolo, al momento non ci sono bandi (e comunque non ci sarà mai un bando unico da 3 Miliardi di euro) non appena sarà possibile, considerati i tempi tecnici, usciranno sicuramente e allora si potrà attingere a quelle risorse. Sulla diatriba Zingaretti - Polverini, non mi soffermo perché è una loro questione politica. Così come non mi soffermo sulla coda dei finanziamenti 2007 - 2013 perché penso che, il territorio abbia poco peso (e poche idee) sulle questioni ambientali e ambientaliste (vedi Valle del Sacco) . Mi preme però sottolineare come, in questi anni, stiamo assistendo a revoche di finanziamenti che gli assessori Regionali Verdi, avevano concesso al territorio... da Fiuggi (Provincia di Frosinone) al Parco dei Monti Simbruini (Provincia di Roma e Frosinone) . Proprio laddove sono stati messi "improvvisati" ambientalisti, stiamo assistendo ad una regressione dell'economia e dello sviluppo!! Ad ognuno il proprio mestiere e la propria passione ma per favore .... scriva ciò che uno dice... e non quello che lei pensa che l'altro dice!!!

---------

Il Bando per gestire il Monumento Naturale della Selva lo deve fare la Regione che è proprietaria del borgo e nello stesso tempo del ristorante i Due Camini con all'interno due pizzerie. Un bando che non richiede fondi all'Europa, potrebbe anche farlo quando esce quello europeo, un bando al quale deve rispondere un privato che vuole investire e gestirlo. Ci hanno detto che con solo 200.000 euro il ristorante potrebbe tornare a funzionare ed a fare reddito per la Regione o per il comune qualora lo dovesse riprendere il Comune di Paliano, com'era prima del 1926.

In non faccio chiacchiere, anche perché chiacchiere a tabecchiere al banco di Napoli non si impegnano- si diceva una volta. Sto cercando di sollecitare il problema in considerazione del fatto che sono passati quattro anni e nessuno fa nulla, tutti evitano le responsabilità, intanto le piante cadono, il posto è, sempre più abbandonato e tutto sta andando in malora.

-----------

Caro Direttore. Vedo con piacere che siamo scesi da Euro 500 mila a 200 MILA Euro per ristrutturare il ristorante ! Battute a parte, una piccola ultima considerazione. Non è scritto in alcuna legge regionale che la Regione Lazio "DEVE" fare un bando per la gestione del Monumento Naturale !! Gestire il Monumento Naturale e cosa assai diversa che gestire un ristorante un punto informativo, un negozio ecc? all'interno del Monumento Naturale! Ora, che stiamo assistendo allo sfascio delle Aree Protette è cosa risaputa (iniziata con la Polverini e portata avanti da Zingaretti) a vantaggio di qualche lobby che non ha fatto altro che denigrare l'ambientalismo a vantaggio della cementificazione e dell'inquinamento (e i milioni di euro per la discarica di Colle Fagiolara ne sono la riprova). Qui mi fermo non ho altro da aggiungere ! Buona giornata P.S. Ultimissima cosa: Sicuramente il titolo più azzeccato per l'articolo è: chi racconta bugie sulla Selva: Zingaretti, Buschini, Bassetta, il verde Pera oppure Giancarlo Flavi?

G.Flavi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento