Nord CiociariaToday

Paliano, città sottosopra per la visita del Papa. Ecco i dettagli, arrivo previsto per le 16

Di Giancarlo Flavi Ultimo sopralluogo esterno per la gendarmeria vaticana accompagnata dalla Polizia di Stato del commissariato di Roma e dai rappresentanti della questura di Frosinone, con il vice questore dott. Giovanni Trabunella ricevuti...

Paliano arrivo delegazione 3

Di Giancarlo Flavi

Ultimo sopralluogo esterno per la gendarmeria vaticana accompagnata dalla Polizia di Stato del commissariato di Roma e dai rappresentanti della questura di Frosinone, con il vice questore dott. Giovanni Trabunella ricevuti dal Sindaco di Paliano, dal capo della Polizia Locale Proietti e dal Maresciallo Comandante la stazione dei Carabinieri di Paliano.

Paliano arrivo delegazione 4

Questi i dettagli emersi: il Santo Padre dovrebbe partire con l’auto dal Vaticano intorno alle ore 15,00, per uscire al casello dell'A1 di Colleferro e per arrivare intorno alle 16,00 a Paliano e alle ore 16,30 ci sarà la celebrazione della Santa Messa e quindi la lavanda dei piedi anche al detenuto che lo ha assillato da anni per una visita in Carcere che coinciderà con la prima volta in Ciociaria di Papa Francesco.

La folta delegazione, si è soffermata all’esterno del carcere per analizzare al meglio come poter ospitare il Santo Padre, perché ci si è resi conto che sicuramente, all’interno del percorso esterno, soprattutto di Via Garibaldi, dove in cima al colle al n° 6 è situato il carcere di Massima Sicurezza, fortemente voluto dal dott. Cotilli e che oggi rappresenta uno dei carceri italiani più importanti e che funziona bene, altrimenti avrebbe chiuso o forse come desiderava Antonello Ruffo di Calabria, sarebbe diventata un'università.

Prima che arrivasse la folta delegazione scortata con la macchina della Polizia di Stato c’è stato un via vai di Giudici, per gli adempimenti di rito, poi sono arrivati il capo della gendarmeria la dott.ssa Migliorelli con alcuni gendarmi della scorta del Santo Padre che lo accompagneranno fino all’esterno del carcere. All’interno poi la competenza passerà alla Polizia Penitenziaria. La visita è durata solamente una mezzoretta per mettere a punto i dettagli. Il Santo Padre all’interno del carcere dovrebbe restare al massimo alcune ore ed è stato ribadito che è una visita privata e che il Santo Padre non vuole nessuno, tranne che il Parroco Don Luigi e la direttrice Nadia Cersosimo. Le autorità rimarrano tutte fuori. La riunione per la sicurezza esterna prosegue presso la prefettura di Frosinone, dove si sono recati gli agenti della gendarmeria vaticana.

VISITA PAPA FRANCESCO AL CARCERE DI PALIANO RIUNIONE COMITATO PROVINCIALE ORDINE SICUREZZA PUBBLICA

In data odierna si è tenuta una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per un esame congiunto delle problematiche connesse alla visita del Santo Padre, presso la Casa di reclusione di Paliano, prevista per giovedi 13 aprile p.v.

All’incontro, presieduto dal Prefetto, oltre i vertici delle Forze di polizia territoriali hanno partecipato i responsabili dell’Ispettorato della Polizia di Stato e della Gendarmeria del Vaticano, il Sindaco ed il direttore del carcere di Paliano nonchè i rappresentanti della polizia penitenziaria, dei vigili del fuoco, della polizia provinciale e della protezione civile regionale.

In particolare sono stati attentamente analizzati tutti i dettagli della visita relativamente alla tutela e sicurezza dell’importante personaggio.

Durante l’incontro è emerso che sono attese migliaia di persone , al fine di salutare l’arrivo di papa Francesco , provenienti dai comuni limitrofi pur essendo stato in più occasioni evidenziato, giova ribadire, la natura assolutamente privata della visita stessa.

Tale circostanza comporterà da parte dell’amministrazione comunale l’adozione di una serie di misure soprattutto relative ad una limitazione del traffico lungo l’intero tragitto del corteo papale, con una conseguente predisposizione dei provvedimenti dei divieti di sosta lungo l’area interessata.

Si è convenuto, altresì, di riservare appositi spazi ai mass media in una posizione che possa consentire loro una ripresa dell’arrivo del Pontefice, così come verranno individuate altre aree transennate all’interno delle quali potranno collocarsi i cittadini che arriveranno per vedere e salutare il Papa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Prefetto nel rimarcare l’importanza che assume tale visita dal punto di vista morale e religioso per l’alto messaggio in essa contenuto ricco di misericordia e carità ,auspica che grazie ad un rapporto di sinergia e collaborazione tra tutte le forze di polizia l’ente locale ed il supporto che verrà fornito dagli altri enti ed istituzioni interessati, si svolga in un clima di serenità e gioiosa festa in coincidenza con le importanti celebrazioni del rito pasquale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento