menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marina di Giacomo Lisia

Marina di Giacomo Lisia

Paliano, Giacomo Lisia a 15 anni dalla morte ricordato con un partecipato convegno

Nell’ambito dei festeggiamenti de l’ESTATE PALIANESE e in occasione della XV Rassegna Pittorica “Premio Giacomo Lisia” curata dallo Studio d'Arte Lisia in memoria dell’artista palianese, l’Amministrazione Comunale ha voluto rendere omaggio...

Nell'ambito dei festeggiamenti de l'ESTATE PALIANESE e in occasione della XV Rassegna Pittorica "Premio Giacomo Lisia" curata dallo Studio d'Arte Lisia in memoria dell'artista palianese, l'Amministrazione Comunale ha voluto rendere omaggio all'opera e alla vita del compianto pittore di Paliano, città dove è nato e dove è morto nel luglio 2001, con un convegno dal titolo "Giacomo Lisia: un cammino nell'arte".

A fare gli onori di casa, in una gremita sala delle conferenze della Bcc, per il Comune di Paliano c'erano il Presidente del Consiglio, Avv. Andrea Ficoroni e il Vice Sindaco con delega alla cultura, Valentina Adiutori. Dalle parole della Adiutori è emerso il ricordo di un artista autodidatta che non ha esitato a rinunciare al lavoro di insegnante per dedicarsi completamente all'attività artistica. Il Vice sindaco ha tratteggiato la figura di un personaggio umile, che lascia un grande messaggio di impegno a perseguire con tenacia i propri obiettivi e artisticamente proficuo con le 311 mostre personali in Italia e all'estero, la partecipazione a centinaia di estemporanee, esposizioni collettive e concorsi d'arte contemporanea.

In un video, realizzato nel 2008 in occasione dei 50 anni alla carriera e proiettato nel corso del convegno, è stato ripercorso l'excursus della vita artistica del pittore palianese, cui è dedicato un suggestivo percorso naturalistico nella "sua" Paliano. Tanti i premi e i riconoscimenti conseguiti, due antologiche, due monografie. Tra le esposizioni è stata sottolineata quella organizzata dal Comune di Paliano, in collaborazione con la provincia di Frosinone, "La Ciociaria di Lisia", tenutasi dall' 11 al 25 gennaio 2003 presso la Villa Comunale di Frosinone e, naturalmente, l'estemporanea "Premio Giacomo Lisia" giunta quest'anno alla XV^ edizione.

Particolarmente sentiti ed applauditi sono stati gli interventi di due amici di Lisia: la pittrice ed insegnante Maura Pacciani e il Prof. Antonio Moretti. La Sig. Pacciani ha ripercorso i primi anni dell'attività artistica di Lisia quando un gruppetto di pittori palianesi partiva alla volta di mostre ed estemporanee legati da sincera amicizia e passione autentica per la pittura. L'intervento del Prof. Moretti ha letteralmente tenuto la platea con il fiato sospeso. "Il maestro Lisia - è stato uno dei primi passaggi di Moretti - ha trovato la sua ispirazione più profonda nella sua terra e Paliano ha trovato in Giacomo Lisia il suo cantore e come tale deve onorarlo e ricordarlo". E ancora: "Giacomo Lisia, pittore e poeta, vede e canta la sua terra con bei colori, penetra nell'anima di quella sua terra e vi trasfonde la sua anima. A nient'altro obbedisce se non alla profondità del sentimento e alla sincerità dell'ispirazione". Impeccabile la descrizione degli elementi distintivi dell'arte pittorica di Lisia: "Sincerità del sentimento, scelta felice degli ambienti, correttezza costruttiva, capacità di definizione, cura dei particolari, sicurezza e scioltezza dei tratti pittorici, chiarezza e semplicità espressiva, sobrietà e naturalezza del colore, armonia dei colori, morbidezza dei toni. Se questo è il messaggio di Giacomo Lisia, se questa è la sua eredità, pur nello sconforto della sua scomparsa prematura - ha concluso Moretti -, non ci chiediamo che cosa avrebbe potuto ancora fare per noi. Ringraziamolo per quello che ha fatto e che ci ha lasciato in queste tele e, oltre le tele, per la simpatia, l'amicizia e l'affetto di cui è stato tanto capace".

Intanto, la pittrice Colleferrina, Lubrano, presso l'oratorio parrocchiale sta curando l'interessante mostra a cui hanno partecipato un cinquantina di artisti italiani, venuti appunto ad omaggiare il grande artista palianese Giacomo Lisia. La cui premiazione è prevista per il giorno 16 prossimo

Il quadro pubblicato è da collezione di Giancarlo Flavi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento