Nord CiociariaToday

Paliano, giovane romeno trovato morto in casa della sorella a le Mole

A Roma era un nullafacente ma forse si era immischiato  in qualche giro losco. Ad inizio settembre dei balordi lo avevano ridotto in fin di vita con coltellate e colpi alla testa in un casolare abbandonato alla Rustica.

A Roma era un nullafacente ma forse si era immischiato in qualche giro losco. Ad inizio settembre dei balordi lo avevano ridotto in fin di vita con coltellate e colpi alla testa in un casolare abbandonato alla Rustica.

Dopo circa 20 giorni all'Umberto I e dopo le cure del caso il 38enne rumeno A.D. è stato accolto amorevolmente dalla sorella che abita da molto tempo nella frazione delle Mole a ridosso del comune di Anagni.

L’altra mattina però è stata proprio la familiare a trovarlo senza vita nella propria abitazione e ad avvertire le forze dell'ordine. I Carabinieri della Compagnia di Anagni sono così intervenuti e il corpo del giovane romeno è stato trasportato nel reparto di Medicina Legale di Frosinone dove con l’autopsia dovranno capire le cause della morte. Intanto, i Carabinieri di Montesacro di Roma hanno già arrestato i tre che lo avrebbero reso in fin di vita. Ora il giudice romano dovrà cambiare il capo di accusa in omicidio. Comunque è una storia davvero molto contorta che potrà essere dipanata solamente dagli inquirenti che seguono il caso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giancarlo Flavi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, muore in ospedale Massimo Santoro della storica gelateria “Bandiera Blu” di Colleferro

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento