Nord CiociariaToday

Paliano, il 1° Maggio l’ex Parco Uccelli della Selva resterà chiuso. La proprietà assicura investimenti per il futuro

Anche il 1 Maggio l’ex Parco Uccelli della Selva di Paliano resterà chiuso a causa delle pratiche giudiziarie che ancora impediscono alla Gea srl  di entrare in possesso del terreno (44 ettari+ 14 di cascina Paola) acquistato all’asta per circa 1...

Anche il 1 Maggio l’ex Parco Uccelli della Selva di Paliano resterà chiuso a causa delle pratiche giudiziarie che ancora impediscono alla Gea srl di entrare in possesso del terreno (44 ettari+ 14 di cascina Paola) acquistato all’asta per circa 1.800.000 euro. Ci vorranno ancora una decina di giorni prima che la pratica si sblocchi definitivamente.

Abbiamo un bel programma d’investimenti per rilanciare la Selva ex Parco Uccelli di Paliano” il vero cuore del Monumento In-Naturale fortemente voluto dalla Regione dove Zingaretti non ha investito un centesimo di euro, mentre la Polverini lo aveva acquistato dopo aver versato la bella somma di sette milioni di euro per i 280 ettari di terreno comprensivi del parcheggio esterno al parco uccelli e del vecchio borgo, queste le parole del dott.Bruno Saccomanni amministratore delegato della G.E.A. srl, facente parte di una holding del Trentino, che ha acquistato l’ex Parco Uccelli che ha poi aggiunto al telefono “Ci auguriamo che la Regione ci stia vicina, anche perché ci sono molte proprietà regionali con la quali vogliamo collaborare. Prima di partire vogliamo però metterci in accordo con tutte le associazioni ambientaliste che operano sul territorio e con quanti sono interessati a collaborare fattivamente. Credo che al massimo una decina di giorni entreremo pienamente in possesso del terreno acquistato. Purtroppo non siamo nel Trentino, dove queste pratiche sono molto più svelte, ma va bene così prendiamo più tempo per elaborare programmi mirati allo sviluppo del comprensorio la Selva. Poi c'è il problema dei pastori che dobbiamo risolvere perché non potranno più portare a pascolare le loro pecore".

Non possiamo che essere felici per queste dichiarazioni ottimistiche, anche se purtroppo la burocrazia giudiziaria ne impedisce l’apertura il 1°maggio e nella speranza che almeno questa volta la gente capisca che entrare nel parco vuol dire compiere il reato di violazione di proprietà privata. Inoltre, non si capisce il perché il terreno di proprietà della regione tra le due proprietà privata rimanga chiuso in questi giorni di festa? e soprattutto perchè, i pochi, gitanti che sono andati alla festa dell'Agricoltura abbiano occupato anche il parcheggio del ristorante il Cardinale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giancarlo Flavi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento