Nord CiociariaToday

Paliano, il Movimento Civico a 2,5 anni di gestione Alfieri. “Tanti selfie e altrettante bufale politiche”

Riceviamo e pubblichiamo: Ormai ci siamo abituati, tutte le mattine il buon Alfieri ci delizia con le rassegne stampa dei titoli che gli piacciono. Poi lo Staff , assunto apposta dal sindaco per chiamata nominale tra i fedelissimi, è pronto ad...

Maurizio Sturvi

Riceviamo e pubblichiamo: Ormai ci siamo abituati, tutte le mattine il buon Alfieri ci delizia con le rassegne stampa dei titoli che gli piacciono. Poi lo Staff , assunto apposta dal sindaco per chiamata nominale tra i fedelissimi, è pronto ad immortalare tutte le sue mosse per darle in pasto ai cittadini, spesso ignari di come stanno veramente le cose. Certamente l'informazione di regime non aiuta a far passare la verità, e ormai sappiamo che la trasparenza manca totalmente.

E' quindi nostro compito puntualizzare, perché uno dei compiti dell'opposizione è quello di raccontare i fatti basandosi su atti concreti. Procediamo con ordine.

L'album delle fotografie di Alfieri è pieno di proclami, e di contraddizioni.Tutto, e il contrario di tutto. Si è iniziato con la convocazione di un consiglio comunale straordinario per salvare gli operai dell'Italia Alimentari ricordate? Lo stabilimento sito in Ponti della Selva purtroppo chiuso drammaticamente in una notte.

Alla presenza straordinaria addirittura dei Gonfaloni del palio , tutti riuniti intorno al sindaco,annunciò la sua battaglia a favore degli operai, mancava quasi che si faceva incatenare davanti i cancelli della fabbrica. Tutti proclami , sapete benissimo come è finita per i poveri operai completamente dimenticati, e la fabbrica che è rimasta colpevolmente chiusa.

Si è passati subito dopo alle foto, ed ai proclami, per la battaglia in difesa dell'Ospedale di Anagni,così come quello di Colleferro, sempre in prima fila con la fascia bene in vista , giusto il tempo di farsi scattare qualche foto per il suo personalissimo book fotografico ma di atti concreti zero , anzi meno di zero.

Per quanto riguarda la gestione dell'Acqua pubblica siamo alle comiche, con il suo amico Pompeo stanno facendo ridere i polli, che saremmo noi, il teatrino che stanno facendo non incanta più nemmeno i bambini a parte qualche irriducibile seguace, probabilmente bendato e con i tappi alle orecchie. Però qualcosa ha fatto , ha aumentato le bollette dell'acqua in maniera stratosferica e con aumenti retroattivi, non proprio legali, a danno sempre delle tasche dei cittadini di Paliano.

Con altrettanto clamore il sindaco e i suoi colleghi dei comuni limitrofi, annunciano il GAL Alta Valle del Sacco: foto di qua e foto di là, e poi, nel più totale silenzio, veniamo a scoprire che, pur avendo speso soldini dei palianesi per costituirsi come associazione, per un errore da principianti, i nostri vengono dichiarati non ammissibili, PERDENDO un finanziamento di 5.000.000 di euro!!!

Non parliamo poi dei rifiuti, qui Alfieri e la sua giunta meritano la palma d'oro , insieme alla Regionale, alla Consulta per l'ambiente e al nuovo Osservatorio Rifiuti Zero di Paliano, che tutto fa meno che osservare e conseguentemente prendere una posizione coerente con i suoi compiti, contro le porcate che stanno accadendo.

Già... La coerenza!

Oltre alle fotografie in tricolore mentre marcia alla testa del corteo contro gli inceneritori di Colleferro, oggi si fa fotografare sulla discarica di Monte Fagiolara insieme al suo amico Mauro, Assessore all'Ambiente della Regione Lazio, raccontandoci che, sempre il suo amico Mauro, gli ha promesso che la discarica chiuderà nel 2019.

Lo stesso Mauro che ieri in commissione Ambiente, in Regione Lazio, ha dichiarato che non solo gli inceneritori di Colleferro non chiuderanno , ma verranno potenziati del 25% circa nella loro attività di bruciare veleno!!! QUESTI SONO FATTI, altro che fotografie!!!

Il Supereroe Alfieri, incalzato dal Movimento Civico, affinché faccia opposizione alla determina che prevede lo sversamento di altre migliaia di tonnellate di veleno nella discarica di Monte Fagiolara, perchè ormai di un vero monte si tratta , cosa fa? si fa le fotografie con il suo amico Mauro proprio mentre fa il sopralluogo in discarica, continuando così a prendere per i fondelli tutti noi. Sì, proprio come è accaduto per l'acqua pubblica, anche per i rifiuti non farà nessuna opposizione perché non può inimicarsi i suoi superiori di partito: deve pensare alla sua personale carriera politica, se ne frega del bene comune e della salute dei cittadini di Paliano. Accontentatevi della bella foto.

A DIFFERENZA DEGLI ALTRI COMUNI, al Piano di Rifiuti della Regione Lazio, il nostro comune non ha presentato alcuna osservazione, e questo sapete come si legge? Si legge così: venite e fate quello che volete di questo territorio, perché io che sono il sindaco non ho nulla da opporre!!!

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Nonostante tutto questo ha il coraggio di riempire il suo book fotografico facendosi immortalare mentre scrive una lettera a Nicola, parliamo di Zingaretti, per invitarlo ad acquistare gli ultimi lotti della Selva nella prossima imminente asta. I suoi amici di partito, Scalia e Pilozzi, buttano giù lodi a non finire per questa iniziativa. Non possiamo che essere lieti di questa conversione al Monumento Naturale, dopo che per anni hanno rinfacciato a Sturvi di aver chiuso la mangiatoia STU in favore del Monumento Naturale: ma come si fa a prendere in giro la gente in questo modo!!! Nicola è o non è quello che ha fatto mettere i sigilli a la Selva dal curatore fallimentare per non aver pagato 10 mila euro di affitto? Parliamo dello stesso Nicola? La giunta Alfieri per sopperire alle mancanze di Nicola è stata capace di mettere le mani in tasca ai cittadini di Paliano e spendere più di 30 mila euro per prenderla in affitto per qualche mese, giusto il tempo di scattare qualche foto a Pasquetta, senza nessun piano di sviluppo concreto, improvvisando come al solito , tanto per buttare fumo agli occhi a chi non vuole proprio approfondire.

Ricordate il Book fotografico alla presentazione di "Natura in Campo" nella casa circondariale di Paliano? Squilli di trombe , rulli di tamburi, grandi annunci, figuranti del Palio vestiti a festa. Tutti i produttori agricoli di Paliano riuniti perchè il Sindaco aveva risolto tutti i loro problemi, i mercati dei prodotti tipici che dovevano svolgersi a La Selva, dovevano portare benessere e prosperità per tutti. Ed invece il solito flop, i soliti proclami a vuoto. Perchè non chiedete ai produttori come è finita?

Sappiamo che tutto questo non basterà a fermare la produzione di altri book fotografici, ma a questo punto un annuncio consentitelo anche a noi: a breve chiederemo al sindaco di fare chiarezza su molti dei punti fin qui esposti, per il rispetto che si deve ai cittadini di Paliano , visto che la trasparenza, tanto decantata in campagna elettorale, ha in realtà il colore scuro e impenetrabile del percolato della discarica!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento