Nord CiociariaToday

Paliano, il selfiemaniaco Sindaco e Antonello Campoli sotto accusa per lo spostamento della sfilata

E’ una coppia perfetta il politico e… il politichese. Stiamo parlando del selfiemaniaco sindaco e del presidente del Palio dell’Assunta Antonello Campoli che ieri sera ne hanno combinate di tutti i colori, ammesso che la storia di Paliano a loro...

Palio anni precedenti

E’ una coppia perfetta il politico e… il politichese. Stiamo parlando del selfiemaniaco sindaco e del presidente del Palio dell’Assunta Antonello Campoli che ieri sera ne hanno combinate di tutti i colori, ammesso che la storia di Paliano a loro interessi.

Ma veniamo ai fatti accaduti in occasione della sfilata in notturna dei costumi del Palio dell’Assunta della sera del 13 Agosto (questo 13 sembra essere veramente nefasto per il Palio dell’Assunta, ai tempi del sindaco Sturvi i gonfaloni sfilarono con il lutto attaccatoto sugli stendardi) l’altra sera, in pratica, non hanno sfilato perché all’improvviso, senza motivo, hanno deciso di accorciare il percorso. Arrivati vicino al Bar Maggi le famose "bombarde casertane", hanno sfasciato i timpani a qualcuno ed hanno di fatto bloccato il corteo, che in chiesa si è presentato con sole tre persone e che peraltro ha sfilato mentre alcuni rioni stavano servendo la cena tra Viale Umberto 1 e viale dei Bastioni. Che Spettacolo! Che storia ragazzi! Poi dicono che anche il Palio è una festa dell’Unità.

Questa mattina, in piazza c’era gente che piangeva:"Ho lavorato un anno intero per diversi costumi e poi ieri sera hanno fatto quella fine” ci ha detto una signora che fa la sarta del Palio e che era molto incavolata (per usare un eufemismo).

Poi la flebile presa di posizione del selfiemaniaco sindaco ha fatto scatenare le ire del web e giù commenti molto salaci e irriverenti e come spesso accade non ha tenuto conto della carica che riveste. Mai come questa volta il nostro selfiemaniaco sindaco ha perso l’occasione di stare zitto. Poi se il presidente del Palio dell’Assunta Antonello Campoli, il festarolo, decide all’ultimo momento di far cambiare il tragitto al treno storico del Corteo del Palio, beccandosi tutte le ire degli abitanti di Via Zancati e del Baluardo, sono affari suoi. Qualcuno è arrivato a chiedere subito le dimissioni per incapacità organizzativa ci dicevano questa mattina in piazza Colonna e noi riportiamo queste parole come le abbiamo sentite. In piazza, appunto, non si faceva altro che parlare di quanto accaduto ieri sera, che ha fatto piangere di vergogna la città che ama la storia.

Che dire poi del politico il selfiemaniaco sindaco che ha cercato di salvare il salvabile dopo la storica figuraccia ed invece è stato inondato di buuuuuu, perché tutti hanno potuto vedere con i loro occhi quanto accaduto e che la storia di Paliano, mai come nella serata del 13, è stata messa sotto i piedi per colpa di persone, che di storia non ne sanno proprio nulla ed al contrario hanno scambiato il Palio dell’Assunta per una festa dell’Unità, dove invece di applaudire tutti questi volontari che si sacrificano indossando i costumi, forse con scarso senso storico si, comunque lo fanno con spirito di servizio per la città e poi vengono ripagati da questi personaggi che fanno come il cane e il gatto che si rincorrono per le imbecillità che combinano.

Basta leggere il post del selfiemaniaco primo cittadino su facebook per rendersi conto di quello che ha scritto, ma soprattutto a chi stiamo in mano. Leggete per rendervi conto: "Nella giornata di ieri l'Ente Palio ci ha comunicato un cambio di percorso del Corteo Storico rispetto a quello tradizionale, essendo lo stesso che decide ed individua il tragitto. Questa scelta ha provocato qualche dissenso e polemica. Io non mi sento invece di far alcuna polemica con chi per mesi ed in questa settimana spende tutte le sue forze e tutto il suo tempo affinché il Palio abbia vita ed affinché Paliano sia Città nota anche grazie a questa manifestazione che tra l'altro, non dimentichiamolo, fa confluire migliaia di turisti tra le mura e rende l'evento economicamente e culturalmente importante per la nostra comunità. Ringrazio di nuovo, per ciò che fanno, tutti gli organizzatori ed i volontari, i figuranti, i rioni e dico anche che senza polemiche il Palio non sarebbe Palio...

Giancarlo Flavi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento