rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Paliano, la Selva invasa dai cinghiali che stanno facendo strage di colture ti ogni tipo (video)

Sabato mattina un branco di cinghiali, composti da "genitori" e figli, è stato "beccato" dal telefonino di un passante alla Selva che si è fermato con la sua autovettura e si è divertito ad immortalare questo gruppo di cinghiali,

Sabato mattina un branco di cinghiali, composti da "genitori" e figli, è stato "beccato" dal telefonino di un passante alla Selva che si è fermato con la sua autovettura e si è divertito ad immortalare questo gruppo di cinghiali,

che ormai da più di qualche anno si sono dati alle culture biologiche e soprattutto alla nuova vigna che sta impiantando il proprietario privato di fronte all'ingresso della Selva. Una vigna che segna un nuovo passo per l’ingresso della città che fa parte della strada del vino, ed è una concreta realtà di sviluppo agricolo.

Poiché anche questa bellissima vigna, fa parte del in-naturale monumento decretato dalla Regione Lazio, realizzato dall’ ” Uomo che spostava le colline”, ossia Antonello Ruffo di Calabria, che aveva avuto la lungimiranza di unire gli animali esotici in libertà a quelli di passaggio in Italia diventando un’oasi di riposo per quest’ultimi. Nei primi anni di gestione era riuscito a portare milioni di visitatori, che gli amministratori di Paliano, poi non sono riusciti a portare in città ed a cambiare l’economia in turistica. Oggi non si ha un’identità precisa, perché le amministrazioni che si sono succedute non sono riuscite da dare un volto preciso alla città. Perché quando si doveva correre verso l’agricoltura, Paliano ha guardato all’Industria. Oggi che si è tornati all’agricoltura, non si capisce bene a cosa voglia guardare questa amministrazione guidata dal quasi politico selfiemaniaco sindaco Alfieri chi? Che nonostante le promesse elettorali, di non interessarsi di politica, una volta salito sullo scranno più alto, ha egoisticamente pensato solamente alla politica tanto da diventare presidente Provinciale del PD con la speranza di un posto in Regione.

Quindi, quale tipo di politica stia attuando questo illustre personaggio ( sic!?!) politico provinciale, per la sua città, non è ancora dato a capire, intanto i cinghiali stanno divorando tutte le piantagioni alla Selva e non c'è nessuno che si assume decisioni per cercare di scongiurare danni immensi all’agricoltura palianese.

Giancarlo Flavi

Si parla di

Video popolari

Paliano, la Selva invasa dai cinghiali che stanno facendo strage di colture ti ogni tipo (video)

FrosinoneToday è in caricamento