menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paliano, picchia la compagna e distrugge casa. Arrestato 40enne del posto

I Carabinieri  della Stazione di Paliano, compagnia di Anagni,  hanno tratto in arresto un 40enne del luogo, per maltrattamenti in famiglia e danneggiamento.  L'uomo, in evidente stato di agitazione maltrattava la propria convivente e non contento...

I Carabinieri della Stazione di Paliano, compagnia di Anagni, hanno tratto in arresto un 40enne del luogo, per maltrattamenti in famiglia e danneggiamento. L'uomo, in evidente stato di agitazione maltrattava la propria convivente e non contento danneggiava diversi suppellettili dell'abitazione.

Il predetto, è stato prontamente bloccato dai militari operanti e tratto in arresto. L'arrestato, espletate le formalità di rito trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

Nella mattinata di lunediì 24 il Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone ha predisposto un servizio coordinato per il controllo del territorio finalizzato a: assicurare una capillare vigilanza sulla rete stradale, attraverso l'attuazione del noto Piano di saturazione del territorio; controllare pregiudicati, persone sospette, detenuti agli arresti domiciliari ed extracomunitari; localizzare latitanti, refurtiva, esplosivi/armi/munizioni e sostanze stupefacenti; controllare imprese agricole, turistiche ed alberghiere; accertare violazioni alla normativa riguardante la tutela ambientale e paesaggistica.

Tale attività che ha visto l'impiego di nr.86 militari e nr.43 automezzi, ha permesso di conseguire i seguenti risultati:

  • persone denunciate in stato di libertà nr.2;
  • persone segnalate alla Prefettura per uso personale di stupefacenti nr. 3;
  • proposte per irrogazione del F.V.O. nr.3;
  • persone controllate nr. 466;
  • automezzi controllati nr. 370;
  • attività commerciali controllate nr. 11;
  • perquisizioni personali, veicolari e domiciliari eseguite nr. 7;
  • veicoli sottoposti a sequestro amministrativo nr.1;
  • sostanze stupefacenti sequestrate gr.1,5 di hashish; gr, 2 di marijuana e gr.0,20 di cocaina;
  • documenti di guida e di circolazione ritirati nr.3;
  • contravvenzioni elevate nr. 34;

In particolare:

i militari dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Alatri hanno segnalato giovane del luogo poiché trovato in possesso di gr.1,5 di sostanza stupefacente del tipo hashish, sottoposta a sequestro;

in Alvito, i militari della locale Stazione, hanno denunciato in stato liberta un 21enne di Monte San Giovanni Campano per sostituzione di persona e truffa. Il predetto, con il pretesto di controllare alcune ricevute di pagamento, spacciandosi rispettivamente quale dipendente Enel e incaricato Acea, si introduceva nelle abitazioni di varie persone convincendoli con artifici e raggiri a firmare dei contratti.

Ricorrendo i presupposti di legge, lo stesso è stato altresì proposto per l'irrogazione della misura di prevenzione del F.V.O. con divieto di ritorno nel suddetto comune per anni tre.;

  • i militari della Compagnia di Frosinone hanno proceduto a:

- deferire in stato di libertà un 63enne di Giuliano di Roma per detenzione abusiva di armi poiché trovato in possesso di un fucile da caccia illegalmente detenuto;

- segnalare un29enne di Amaseno ed un 34enne di Alatri quali assuntori di sostanze stupefacenti poiché trovati in possesso rispettivamente di gr.2 di marijuana e gr.0,20 di cocaina, sottoposta a sequestro;

- avanzare proposta per l'irrogazione della misura di prevenzione del F.V.O. nei confronti di due giovani residenti in provincia di Latina, entrambi censiti, fermati e controllati mentre si aggiravano con atteggiamenti sospetti in zona residenziale del comune di Amaseno;

COMPAGNIA DI ANAGNI

Nel pomeriggio di ieri: I carabinieri della Stazione di Ferentino hanno arrestato una 32enne del luogo, per i reati di minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale. La predetta, già nota ai Carabinieri, si e presentata in caserma in evidente stato di alterazione psicofisica e, dopo aver gettato per terra arredi e suppellettili, minacciava ed opponeva resistenza ai militari ivi presenti che riuscivano ad immobilizzarla e trarla in arresto. L'arrestata, espletate le formalità di rito è stata tradotta presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari;

.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento