Nord CiociariaToday

Paliano, Una voce dal silenzio un libro di Nello Cesari che sarà presentato il 30 settembre nella conferenze della BCC

 L’autore, dopo un quarantennio di esperienza diretta, racconta la vita nei penitenziari.

frontespizio-libro

L’autore, dopo un quarantennio di esperienza diretta, racconta la vita nei penitenziari.

Sarà presentato il 30 settembre, ore 18,30, prossimo il libro “ Una voce dal Silenzio”, di Nello Cesari, Europa Edizioni, presso la Sala Conferenza della BCC di Paliano. Cesari, dopo aver vissuto per oltre 40 anni come direttore di diversi istituti di pena, torna con una Sua opera in città che gli ha dato i natali per raccontare una sua esperienza personale, ma molto rivolta al sociale.

Conoscendo la finezza di penna, del dott. Nello, e leggendo queste poche righe, già si capisce che sarà un libro molto interessante per la cultura italiana, perché raccontare “il silenzio” delle carceri non è facile. l'amico Nello ci è riuscito, con la sua"perizia "culturale

Il dott. Cesari scrive: "Nella premessa del libro si tracciano le direttici dell’opera: il carcere, grande inconscio collettivo, è diventato il luogo della rimozione delle problematiche sociali; dalla contestazione degli anni settanta, allo scontro terroristico, per finire con i diffusi fenomeni della tossicodipendenza e immigrazione clandestina, il penitenziario ha finito per assolvere un ruolo di supplenza delle altre istituzioni. In esso le contraddizioni sociali diventano più stridenti, le vite spesso spezzate

In 48 capitoli si riportano, attraverso i colloqui con gli stessi protagonisti, casi di mala giustizia, episodi, spesso drammatici, rivolte, prese di ostaggio, suicidi dei detenuti, di agenti, di graduati, perfino dei dirigenti, ma anche gesta eroiche di agenti e reclusi, accumunati da un eroismo invisibile.

Ma in questo luogo di dolore, di sofferenza, gli uomini riescono ad interagire, a comprendersi, spesso a recuperarsi: nel libro si raccontato numerosi episodi, dalla dissociazione dei primi terroristi, dal nucleo storico delle brigate rosse, a numerosi altri casi di incalliti criminali e comuni delinquenti, ai quali proprio il carcere è riuscito, a volte, a ridare una vita, una speranza.

La ricostruzione di fatti eclatanti, che hanno riempito le cronache, non è sempre in assonanza con quella processuale: ma il compito dell’autore era quello di penetrare nell’animo di questi soggetti, riscoprire, sotto le spesse coltri del crimine, i sentimenti ancora umani, attraverso un colloquio diretto, personalizzato.

Gli episodi di “mala giustizia”, riportati, e di cui è vittima lo stesso autore, non scalfiscono la fiducia verso la giustizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il libro è una testimonianza di questo mondo, spesso oscuro, relegato, rimosso, nel quale ha operato e vissuto l’autore”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento