Nord CiociariaToday

Pastena, bilancio positivo ad agosto  importante aumento del numero dei visitatori alle Grotte  e al museo

Il mese di agosto appena concluso ha sottolineato, con dati certi, un incremento del numero dei visitatori delle grotte di Pastena. Segnali rassicuranti che incoraggiano gli operatori commerciali e quanti hanno deciso di investire a Pastena, che...

Il mese di agosto appena concluso ha sottolineato, con dati certi, un incremento del numero dei visitatori delle grotte di Pastena. Segnali rassicuranti che incoraggiano gli operatori commerciali e quanti hanno deciso di investire a Pastena, che siamo sulla strada giusta e che è certamente possibile fare ancora meglio.

Circa ottomila turisti hanno vistato le grotte e oltre duemila, nel solo mese di agosto, si sono recati in paese ad ammirare le bellezze del museo dell’arte contadina.

Questi numeri, non devono indurci a facili trionfalismi tuttavia se da un paio d’anni, nel periodo clou dell’estate registriamo un incremento di circa il 15% delle presenze ciò significa che oltre ad aver corretto una lenta flessione del movimento turistico ne abbiamo addirittura invertito la tendenza. Questo sottolinea e conferma che le potenzialità del sito naturalistico delle grotte di Pastena sono enormi e con effetti positivi sull’occupazione e sull’economia locale.

Un merito va indubbiamente dato ai dipendenti che benché reclamino da oltre un anno il dovuto e sacrosanto stipendio, hanno continuato a lavorare con professionalità e dedizione consentendo, in questi mesi il regolare accesso dei visitatori.

In un momento storico particolarmente difficile e contrassegnato da tensioni sociali, da un’allarmante disoccupazione che esaspera i disagi delle famiglie costringendole a rinunce e sacrifici quotidiani, abbiamo tuttavia constatato che il flusso turistico a Pastena è aumentato e questo anche per il lavoro svolto dai due giovani emergenti della nostra amministrazione, Aldo Sarracino e Piero Bartolomucci, che con ruoli diversi si sono occupati della promozione e della valorizzazione delle Grotte.

Abbiamo affrontato in questi anni problemi strutturali legati alla composizione e alla gestione del consorzio che ha sofferto dapprima della riduzione e poi della soppressione del contributo regionale che avrebbe consentito il regolare pagamento degli stipendi dei dipendenti.

Abbiamo ottenuto, nel luglio scorso, l’integrazione del consorzio al parco dei monti Ausoni che oltre a salvaguardare l’occupazione esistente incentiverà l’utilizzo di nuove energie e risorse per diversificare ed ottimizzare l’offerta turistica.

“A cause di problemi congiunturali, - scrive il Sindaco Arturo Gnesi- abbiamo dovuto limitare i nostri interventi di promozione culturale e di valorizzazione del sito attraverso manifestazioni di ampio respiro nazionale , abbiamo dovuto necessariamente e a malincuore bloccare proposte ed iniziative che non avrebbero avuto il necessario supporto finanziario per essere realizzate.

Nonostante tutto questo e benché ancora stiamo tentando di riparare e mettere in funzione le opere inutilizzate e malridotte lasciateci in eredità, riceviamo risposte incoraggianti dalla presenza dei turisti che possono anche avvalersi di una sempre migliore ospitalità messa in campo da strutture ricettive presenti sul nostro territorio e che denotano le capacità imprenditoriali e manageriali dei nostri concittadini.

L’amministrazione comunale è inoltre particolarmente grata alle associazioni locali, Avis, Pro-Loco, La Bussola, Azienda Venatoria santa Croce con le loro iniziative hanno contribuito a raggiungere questi soddisfacenti risultati, senza dimenticare il lavoro svolto dai dipendenti comunali che hanno supportato , ovunque e a qualsiasi ora tutte le manifestazioni svolte e senza trascurare la professionalità delle guide del museo che contribuiscono ad elevare il decoro e l’immagine del nostro paese”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Colleferro, passata l’euforia per Amazon e Leroy Merlin, arrivano i licenziamenti ed i dubbi sulla sostenibilità ambientale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento