Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Nord Ciociaria

Pico, marito focoso scaglia coltello contro la moglie e la nuora

A Pico, i militari della locale Stazione, hanno deferito all’A.G. competente un 70enne, residente a Ceprano, già gravato da precedenti per reati contro il patrimonio e la persona, poiché resosi responsabile di minaccia aggravata.

A Pico, i militari della locale Stazione, hanno deferito all'A.G. competente un 70enne, residente a Ceprano, già gravato da precedenti per reati contro il patrimonio e la persona, poiché resosi responsabile di minaccia aggravata. I militari operanti, intervenuti presso l'abitazione dell'uomo, accertavano che quest'ultimo, a seguito di un diverbio avuto per futili motivi con la moglie convivente e la nuora, scagliava contro di loro un coltello da cucina non attingendole. Il coltello veniva posto sotto sequestro.

CASSINO, CONTROLLI SU TUTTO IL CASSINATE SEMPRE PIÙ STRETTO

In occasione del fine settimana, allo scopo di assicurare "un weekend sicuro", il Comando Compagnia Carabinieri di Cassino, ha ulteriormente rafforzato, in tutto il territorio, i servizi di vigilanza e di prevenzione dei reati in genere, finalizzati ad assicurare la legalità in particolar modo al mercato settimanale, nei locali serali del centro di Cassino e lungo le strade di grande comunicazione. L'attività svolta ha permesso di conseguire i seguenti risultati:

In Cassino, venivano deferiti alla Procura della Repubblica:

  • un 37enne, disoccupato, già censito per reati contro la persona. L'uomo veniva sorpreso mentre si aggirava nella piazza Nicholas Green in atteggiamento sospetto ed inadempiente al divieto di far ritorno nel citato comune emesso dal Questore di Frosinone per un periodo di anni tre.
  • un 36enne, con precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio, per falsa dichiarazione sulla identità personale, poiché controllato militari operanti forniva false generalità.
In Piedimonte San Germano, venivano deferiti alla Procura della Repubblica:

  • un 40enne e un 35enne, entrambi disoccupati già censiti per reati contro il patrimonio e per reati specifici, poiché sorpresi mentre si aggiravano nei pressi del parcheggio antistante il centro commerciale "Le Grance" inadempienti al divieto di far ritorno nel citato comune per un periodo di anni tre. I due venivano, inoltre, sanzionati amministrativamente per euro 5.164,57, in quanto esercitavano l'attività di commercio ambulante su area pubblica senza essere in possesso della prescritta autorizzazione del sindaco, mentre la merce veniva posta sotto sequestro.
In Atina:

  • tre extracomunitari, di cui due di nazionalità marocchina ed una egiziana, entrambi con precedenti per reati contro il patrimonio, venivano proposti alla Questura di Frosinone per l'irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio con allontanamento dal citato comune per un periodo di anni 3, poiché controllati nei pressi di attività ed esercizi pubblici del suddetto comune, non fornivano alcuna plausibile spiegazione circa la loro presenza in loco.
Inoltre, durante il medesimo servizio sono stati effettuati: - nr.2 controlli a persone sottoposte agli arresti domiciliari; - nr.49 identificazioni di persone; - nr.27 controlli veicolari; - nr.2 contravvenzioni al C.d.S.; - nr.4 perquisizioni personali, veicolari e locali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pico, marito focoso scaglia coltello contro la moglie e la nuora

FrosinoneToday è in caricamento