Nord CiociariaToday

Piglio, convocata l’assemblea della Confraternita Madonna delle Rose

L’appuntamento è per Domenica 19 Febbraio 2017 ore 12,00 presso la sala SALLY TRANCH di Santa Maria (ex locali ACLI) dove, i partecipanti, (confratelli e consorelle), in regola con la quota associativa, dovranno approvare il bilancio consuntivo...

Confraternita della madonna delle Rose

L’appuntamento è per Domenica 19 Febbraio 2017 ore 12,00 presso la sala SALLY TRANCH di Santa Maria (ex locali ACLI) dove, i partecipanti, (confratelli e consorelle), in regola con la quota associativa, dovranno approvare il bilancio consuntivo del Santuario e della Confraternita anno 2016, e quello di previsione del Santuario e della Confraternita anno 2017.

La comunicazione verrà effettuata a tutti gli iscritti tramite stampa e manifestini affissi in tutti gli esercizi commerciali e nelle bacheche delle chiese di Piglio .

Rincresce, però, che dei 150 iscritti solo 80 è in regola con i pagamenti della quota annuale associativa in quanto non la ritengono dovuta.

Dispiace che in una confraternita senza fini di lucro una parte così cospicua non adempia ai suoi doveri, anche se ovviamente gli “evasori” sono stati esclusi dalle decisioni e dalle conseguenti votazioni.

C’è da dire che la quota associativa serve alle spese correnti ad iniziative di vita sociale. D’altra parte non si capisce come una Associazione possa mantenere fede ai suoi doveri statutari sanciti dalla Diocesi di Anagni-Alatri, se le vengono a mancare quelle entrate che servono semplicemente a sostenere le spese amministrative e gestionali.

PIGLIO: LA COMUNITÀ PIGLIESE RICORDA L’ULTIMO MIRACOLO.

Se ci fosse qualcuno che dubitasse ancora delle virtù di Santità del Beato Andrea Conti (1240-1302) dovrebbe stare molto attento.

Dieci anni fa, correva l’anno 2007, proprio alla vigilia dell’anniversario dalla morte del Beato Andrea, un masso di grandi dimensioni, staccandosi di notte dalla montagna, aveva terminato la sua corsa, dopo un volo di dieci metri, nel piazzale di una abitazione sita in Piglio in località San Lorenzo, procurando solo danni materiali ad una tettoia in ferro a copertura di una legnaia e ad un autocarro. Il Beato Andrea si era fatto sentire.

L’enorme masso, infatti, solo per miracolo, mancò di poco una abitazione e se poi avesse continuato la sua corsa, avrebbe messo a repentaglio la vita a molti pigliesi che abitano nella sottostante vallata.

Anche il Vescovo di Anagni Mons. Lorenzo Loppa, dopo aver officiato la Santa Messa il 1° Febbraio 2007 nella chiesa di San Lorenzo, rimase impressionato davanti al grosso masso.

Anche lui aveva detto che c’è stato un intervento “dall’alto”.

Una domanda allora sorge spontanea: Cosa aspettano le autorità ecclesiastiche ad istruire una causa di Santificazione per questo Beato che tanto bene e tanti miracoli ha sparso con la sua permanenza nel territorio pigliese?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giorgio Alessandro Pacetti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento