menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Silvestro Jadicicco

Silvestro Jadicicco

Piglio, dopo breve malattia si è spento il noto commerciante Silvestro Jadicicco

Dopo una breve malattia si è spento serenamente nella propria abitazione Silvestro Jadicicco, tornando così nella casa del Padre. Ne danno il triste annuncio la moglie Maria Teresa, i figli Michela e Gabriele, il fratello Antonio,

Dopo una breve malattia si è spento serenamente nella propria abitazione Silvestro Jadicicco, tornando così nella casa del Padre. Ne danno il triste annuncio la moglie Maria Teresa, i figli Michela e Gabriele, il fratello Antonio,

la cognata Adele e i parenti. I funerali si svolgeranno domani Sabato 6 Febbraio alle ore 15,00 presso la Collegiata Santa Maria Assunta.

Noto commerciante di abbiglianto, aveva portato avanti il negozio del padre, fino a pochi giorni prima che sopraggiungesse la morte. E da qualche anno, che aveva intrapreso anche a coltivare una vigna dove aveva cominciato a produrre anche un ottimo vino Cesanese del Piglio Docg. Certamente, con lui scompare una figura importante per la città di Piglio. Persona molto stimata e apprezzata non solo per il suo lavoro, ma anche per la serietà con cui viveva vicino alla famiglia ed a quanti lo conoscevano. Persona molto stimata e conoscuiuta non solo nella sua città, ma anche fuori del Suo piccolo ambito, perché è stato un uomo che oltre a fare il commerciante di tessuti ha sempre creduto alle potenzialità turistiche del proprio paese e si batteva per farlo crescere sempre di più. Uomo di elette virtù morali che ha amato fino in fondo il suo paese.

Alle famiglie Jadicicco e Felli giungano le condoglianze dalla Redazione

Giorgio Alessandro Pacetti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento