rotate-mobile
Nord Ciociaria Piglio

Piglio, Il Santuario della Madonna delle Rose deturpato da linee elettriche e telefoniche

Le origini storiche di questo Santuario risalgono a qualche secolo addietro e precisamente all’anno 1656, quando la popolazione pigliese, per intercessione della Madre Santissima detta delle Rose, fu liberata dalla peste che aveva contagiato su...

Le origini storiche di questo Santuario risalgono a qualche secolo addietro e precisamente all’anno 1656, quando la popolazione pigliese, per intercessione della Madre Santissima detta delle Rose, fu liberata dalla peste che aveva contagiato su 1550 abitanti 720 persone, poi decedute.

Il Santuario, situato nella parte meridionale del paese, viene deturpato da circa 40 anni dalle linee elettriche e telefoniche che attraversano l’antistante piazzale.

Questi enormi cavi, sorretti da pali di legno, offendono non solo la struttura esterna ma anche l’intero sacro edificio e l’ambiente.

Sarebbe opportuno che lo spostamento delle linee telefoniche ed elettriche da parte delle società Enel e Telecom possano precedere i lavori che sono stati già appaltati dalla civica amministrazione proprietaria dell’immobile come tutti i luoghi sacri di Piglio per la nuova pavimentazione del piazzale antistante il santuario, in modo che i devoti, in occasione delle manifestazioni religiose, godano di un panorama libero da questi mostruosi cavi che deturpano un luogo sacro tanto caro al popolo pigliese.

Giorgio Alessandro Pacetti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piglio, Il Santuario della Madonna delle Rose deturpato da linee elettriche e telefoniche

FrosinoneToday è in caricamento