menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piglio, Il Santuario della Madonna delle Rose deturpato da linee elettriche e telefoniche

Le origini storiche di questo Santuario risalgono a qualche secolo addietro e precisamente  all’anno 1656, quando la popolazione pigliese, per intercessione della Madre Santissima detta delle Rose, fu liberata dalla pesteche aveva contagiato su...

Le origini storiche di questo Santuario risalgono a qualche secolo addietro e precisamente all'anno 1656, quando la popolazione pigliese, per intercessione della Madre Santissima detta delle Rose, fu liberata dalla pesteche aveva contagiato su 1550 abitanti 720 persone, poi decedute.

Il Santuario, situato nella parte meridionale del paese, viene deturpato da circa 40 anni dalle linee elettriche e telefoniche che attraversano l'antistante piazzale.

Questi enormi cavi, sorretti da pali di legno, offendono non solo la struttura esterna ma anche l'intero sacro edificio e l'ambiente.

Sarebbe opportuno che la civica amministrazione, proprietaria dell'immobile come tutti i luoghi sacri di Piglio ad eccezione dei due conventi, chieda una bonifica della zona all'Enel e alla Telecom mediante lo smantellamento e la deviazione delle linee aeree in previsione della sistemazione del piazzale antistante il Santuario.

La rinnovata Confraternita auspica che lo smantellamento preceda i festeggiamenti del 25 Maggio 2015, in modo che i devoti, in occasione delle manifestazioni religiose, godano di un panorama libero da questi mostruosi cavi che deturpano un luogo sacro tanto caro al popolo pigliese.

Giorgio Alessandro Pacetti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento