menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piglio, la frazione di Vado Scuro al buio da quattro mesi. 20 lampioni non funzionano

Si spera che Babbo Natale faccia accendere la luce nella frazione di Vado scuro con una sorta di  miracolo. E’ quanto si augurano i cittadini del posto che da oltre quattro mesi sono tornati nel buio più pesto e sono costretti ad ascoltare la...

Si spera che Babbo Natale faccia accendere la luce nella frazione di Vado scuro con una sorta di miracolo. E' quanto si augurano i cittadini del posto che da oltre quattro mesi sono tornati nel buio più pesto e sono costretti ad ascoltare la classica risposta degli amministratori " non ci sono i soldi".

I soldi per queste necessità si debbono trovare, la luce è pubblica ed è di tutti. Purtroppo, da quando è cambiata l'amministrazione a Piglio la periferia versa in uno stato di abbandono totale, l'esempio più eclatante è la pubblica illuminazione nella zona urbana della Torretta.

"In data 26 ottobre, dopo diverse telefonate e segnalazioni verbali - ci dice il capogruppo di minoranza Roberto Neccia - comunicai con lettera protocollata il malfunzionamento di 5 lampade nel tratto che va da Via Vado oscuro a Contrada Torretta per sollecitare un intervento perché era evidente che c'era un problema sulla linea che stava peggiorando di giorno in giorno. Purtroppo non c'è stato il tempestivo intervento sperato ed oggi ci troviamo con ben 20 lampade spente dovute probabilmente ad infiltrazioni di acqua all'interno dei cavi. Tutto questo si poteva evitare se ci fosse stato un intervento immediato per riparare il cavo ma cosi non è stato e oggi ci troviamo con l'intera contrada al buio con enorme pericolo per i pedoni (ci sono diversi attraversamenti pedonali) con attività commerciali penalizzate a causa di questi malfunzionamenti, senza considerare che la strada in oggetto collega la SS Prenestina con la SP 156 e quindi viene utilizzata da molti automobilisti anche dei paesi vicini. Altro elemento di non poco conto è il fatto che nella contrada è stata realizzata una lottizazione dove vivono molte famiglie. Chiaramente la risposta è sempre la stessa: non ci sono i soldi e quelli di prima avevano già speso tutto. Un cittadino che paga regolarmente le tasse - continua ancora Neccia- e che tasse, non può sentirsi rispondere in questo modo ma soprattutto sono risposte, a mio avviso, che servono solo a coprire l'incopetenza e la relativa incapacità di affrontare e risolvere i problemi di qualche amministratore.

Non mi dilungo ma ci tengo a dirti che questa mia segnalazione è frutto dei continui solleciti e reclami inascoltati da parte dei cittadini che abitano in quelle contrade e che si sono rivolti a me per essere aiutati. Ci tengo anche a dirti conclude Neccia- che non voglio assolutamente fare polemica ne politica ma la mia unica soddisfazione è quella di poter vedere il problema risolto".

Ora speriamo almeno in Babbo Natale...............
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento