Nord CiociariaToday

Piglio, La Proloco : E’ ora di fare chiarezza!

La ProLoco respinge le accuse al mittente e le critiche di amministratori poco avveduti, dimostrano come la loro amministrazione navighi al buio e l’organizzazione della 41^ Sagra è stata un disastro perché hanno voluto cambiare in peggio, senza i...

La ProLoco respinge le accuse al mittente e le critiche di amministratori poco avveduti, dimostrano come la loro amministrazione navighi al buio e l’organizzazione della 41^ Sagra è stata un disastro perché hanno voluto cambiare in peggio, senza i Consigli e l’esperienza di chi lo fa per “mesteiere”. Organizzare manifestazioni in favore per il loco. Così scrive o meglio risponde la Pro loco pigliese in risposta ai gratuiti attacchi:

"A seguito di quanto scritto il giorno 16 Ottobre sulla pagina Facebook "IL FATTO PIGLIESE", la Pro Loco di Piglio è costretta a rispondere alle forti accuse fatte, soprattutto per far chiarezza su quanto accaduto realmente.

Non è nostro uso e costume fare sterili polemiche e futili chiacchiere, in quanto siamo abituati ad adottare la politica del fare; la PRO LOCO è un’associazione che da anni promuove e valorizza il territorio con manifestazioni culturali, mostre ed eventi, sempre con l'unico obiettivo, fare il bene del paese.

Abbiamo un direttivo che ha ampio potere decisionale (non composto certo da marionette ne comandato da nessun burattinaio) che si è sempre distinto e impegnato nel tempo per lavoro e dedizione, dimostrazione ne sono le numerose iniziative passate.

LA PRO LOCO NON SI E’ TIRATA INDIETRO… per il semplice fatto che non è stata mai coinvolta, né per i festeggiamenti dell’Estate Pigliese (si è preferito improvvisare un comitato, nonostante la Pro Loco abbia chiesto e ottenuto un incontro con l’Amministrazione per un chiarimento delle rispettive parti) né tantomeno per la Sagra dell’Uva. Nel momento in cui hanno chiesto la nostra collaborazione, invitando informalmente solo il Presidente e non l’intera l’associazione, in realtà, già era stato delineato lo svolgimento della sagra e tutto questo a pochi giorni dalla manifestazione.

Convocazioni del tutto latitanti, che si sono fatte stranamente insistenti a ridosso della 41^ Sagra dell’Uva.

Ci teniamo a precisare che anche la Pro Loco ha menti pensanti in grado di gestire una festa e non fa servizio di facchinaggio!...come qualcuno pensava!!!

La Pro Loco, comunque HA RITENUTO GIUSTO COLLABORARE per la buona riuscita dell’evento organizzando una mostra dal titolo “ ‘Na ‘ota agliu Piglio”, pubblicizzando con diversi passaggi televisivi su Canale Tele Universo, articoli di giornale per promuovere Piglio, il Cesanese, la stessa mostra e invogliare i turisti a visitare il nostro bel paese. Il tutto a carico della Pro Loco. Sempre in occasione della Sagra dell’Uva abbiamo allestito un info-point divulgando materiale illustrativo e informativo.

Come se non bastasse, abbiamo riscontrato una totale mancanza di fiducia e rispetto da parte dell’ amministrazione, dato che un membro della nostra associazione è stato accusato con falsa e banale motivazione di aver cambiato dei buoni pasto per scopi personali, quando in realtà i fatti erano ben diversi. CONSIGLIAMO A QUALCHE ASSESSORE DI INFORMARSI BENE SUI FATTI , PRIMA DI ACCUSARE LE PERSONE.

A questo punto qualche domanda vorremmo farla noi:

COME MAI QUESTO TARDIVO E INTEMPESTIVO RIPENSAMENTO NEL CERCARE ALL’APPARENZA DI COINVOLGERE LA PRO LOCO?

CARA AMMINISTRAZIONE VI INTERESSANO I MEMBRI DELLA PROLOCO, O I SOLDI… DELLA PROLOCO?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Colleferro, passata l’euforia per Amazon e Leroy Merlin, arrivano i licenziamenti ed i dubbi sulla sostenibilità ambientale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento