Nord CiociariaToday

Piglio, la raccolta “porta a porta” è al “palo della Telecom” e non davanti alle abitazioni

La foto scattata il 7 Giugno 2017 su Via San Lorenzo, in prossimità dalla “Cona del Beato Andrea Conti”, fa capire al viandante che si trovi a passare in questi paragi che la raccolta cosiddetta “porta a porta” è al “palo della Telecom” dove...

La foto scattata il 7 Giugno 2017 su Via San Lorenzo, in prossimità dalla “Cona del Beato Andrea Conti”, fa capire al viandante che si trovi a passare in questi paragi che la raccolta cosiddetta “porta a porta” è al “palo della Telecom” dove vengono appesi i sacchetti pieni di “monnezza” snobbando l’utilizzo dei quattro raccoglitori consegnati due anni fa dalla società Lavagna di Benevento, gestore del servizio di raccolta, trasporto, recupero e smaltimento dei rifiuti urbani e industriali, pericolosi ad ogni famiglia, per la raccolta (dell’organico, della differenziata, del vetro e della carta).

La raccolta dei rifiuti così detta “porta a porta” viene preclusa alle venti famiglie che abitano su Via San Lorenzo dal numero civico 49 al civico 54 perchè la strada dove loro abitano, pur avendo tutti i requisiti di essere una strada “Pubblica” con tanto di servizi (fogne, acquedotto, numeri civici e illuminazione pubblica) viene definita strada “Privata”.

Cosa si aspetta per risolvere definitivamente questo problema?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giorgio Alessandro Pacetti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento