menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piglio, La solidarietà non va in vacanza e Domenica 2 Agosto si replica la donazione del Sangue

Piglio, La solidarietà non va in vacanza e Domenica 2 Agosto si replica la donazione del Sangue

Piglio, La solidarietà non va in vacanza e Domenica 2 Agosto si replica la donazione del Sangue

Dopo il grande successo della donazione straordinaria di due settimane fa con la raccolta di 51 flaconi di sangue a favore dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù, Domenica 2 Agosto si replica, sempre a Piglio, presso la sala “Polivalente” dalle ore...

Dopo il grande successo della donazione straordinaria di due settimane fa con la raccolta di 51 flaconi di sangue a favore dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù, Domenica 2 Agosto si replica, sempre a Piglio, presso la sala "Polivalente" dalle ore 8,30 alle ore 10,30,

alla presenza del centromobile di prelievo dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù per la periodica raccolta di sangue giunta alla 42 ma donazione. Il paese di Piglio è orgoglioso di annoverare tra i suoi cittadini un gruppo così numeroso che si presta a fornire atti encomiabili di solidarietà e di senso civico.

Ormai l'Associazione è una realtà. I donatori effettivi sono circa duecentoquaranta, e testimoniano la solidarietà, la generosità e lo spirito di sacrificio di quanti non si preoccupano soltanto della propria salute, ma si mettono a disposizione di persone meno fortunate.

Il gruppo, nato venti anni fa (1° Ottobre 1995) ha già effettuato oltre 4000 donazioni mostrandosi sempre presente laddove le necessità lo richiedono. Il prelievo non è doloroso né da luogo ad alcun danno per l'organismo. A tutti i donatori viene garantito il controllo dell'integrità fisica e la perfetta osservanza delle disposizioni di legge previste a favore dei donatori. In particolare la donazione potrà essere effettuata solo previo accertamento del reale stato di idoneità alla donazione. Ai donatori sarà rilasciata una tessera sulla quale vengono memorizzati i dati anagrafici, il gruppo sanguigno ed i risultati delle analisi.

Una ragione in più per donare il proprio sangue:

"Chi dona il sangue -a detta degli esperti- è meno esposto al "diabete 2", non insulino- dipendente" Gli epidemiologi hanno da tempo osservato che la donazione periodica di sangue è associata ad una riduzione del rischio di diabete di tipo 2 (non insulino-dipendente). Alcuni studi hanno, per esempio, investigato la correlazione tra depositi di ferro e sensibilità all'insulina in donatori di sangue e soggetti che non hanno mai donato sangue. In uno studio su 181 individui maschi, è stato dimostrato che i donatori che avevano eseguito almeno due donazioni di sangue, presentavano una maggiore sensibilità all'insulina ed una riduzione della secrezione dell'ormone, rispetto agli individui non donatori. La donazione abituale di sangue è quindi associata contemporaneamente con un aumento della sensibilità all'insulina e con una riduzione dei depositi di ferro. Tali depositi sembrano influenzare negativamente l'azione dell'insulina anche in soggetti sani, e non solo in individui con patologie classicamente correlate ad un accumulo di ferro come l'emocromatosi e l'emosiderosi. Tra l'altro, quest'evidenza clinica impone alla comunità scientifica una revisione del concetto di "eccesso" applicabile ai depositi di ferro nei soggetti sani. Questi dati suggeriscono, quindi, che la donazione periodica di sangue può esercitare un'azione protettiva nei confronti di patologie croniche molto gravi".

Per essere un donatore di sangue occorre avere buona salute e almeno 18 anni, pesare almeno 50 chili e non avere sofferto di malattie importanti (ad esempio affezioni cardiovascolari, ulcera gastroduodenale). Le donne in età fertile possono donare il sangue due volte all'anno, non debbono farlo durante le mestruazioni o la gravidanza e per un anno dopo il parto. Per legge, il lavoratore dipendente ha diritto ad una giornata di riposo ed alla corresponsione della normale retribuzione, in concomitanza con la donazione. Sono esclusi dalla donazione, chi assume droghe, chi ha un comportamento sessuale a rischio per l'Aids ed altre patologie trasmissibili, chi ha malattie croniche, cardiopatie, positività per vari test (sifilide, epatite B, epatite C, HIV), epatite virali. Il tutto per evitare di diffondere infezioni attraverso il sangue donato. In cambio, peraltro, si ottiene l'esame completo e gratuito del sangue, oltre alla consapevolezza di aver fatto un bel gesto di civiltà.

Giorgio Alessandro Pacetti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento