menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
DEPOSITO COTRAL MIGNANO 2

DEPOSITO COTRAL MIGNANO 2

Piglio, obiettivo Comune denuncia il degrado della città per far intervenire i giovani distratti amministratori

Benvenuti a Piglio!!! Altro che Paese in fiore, il Paese sta sprofondando nel degrado avvolto sempre più dai rovi e dalle erbacce che investono la periferia ma anche tutto il centro storico.    

Benvenuti a Piglio!!! Altro che Paese in fiore, il Paese sta sprofondando nel degrado avvolto sempre più dai rovi e dalle erbacce che investono la periferia ma anche tutto il centro storico.

Quest'ultimo ormai è diventato terra di nessuno con le lampade che si spengono giorno dopo giorno quasi a conferma che il paese sta "morendo" lentamente senza che nessuno muova un dito per evitare il declino totale. Ora si spera nella cospicua eredità, in termini di finanziamenti, che l'amministrazione Cittadini ha lasciato per il risanamento del centro storico. E' stato confermato infatti un finanziamento di 1.300.000 ? circa , voluto fortemente dall'allora Sindaco Tommaso Cittadini, che servirà a ristrutturare parte delle abitazioni abbandonate del centro storico da adibire ad alloggi per giovani coppie ma soprattutto sono state recuperate somme che qualcuno, precedentemente, aveva destinato ad altri usi sicuramente non esclusivamente per il Bene Comune. Eppure i nostri cari amministratori perseverano nel mantenere un atteggiamento schivo ed un comportamento superficiale privo di qualsiasi competenza, tutto a discapito del nostro amato Paese. Le foto allegate sono la conferma di quello che sta accadendo. Il deposito Cotral a Mignano sembra ciò che resta dopo una battaglia, con la staccionata completamente rotta e il quadro elettrico della pubblica illuminazionebuttato a terra a causa delle intemperie o, più semplicemente, per cause accidentali eppure nessuno si degna di intervenire per sistemare la zona ma soprattutto per mettere in sicurezza un quadro elettrico che, vista la posizione, rappresenta un pericolo per chiunque. Già la sicurezza. E' proprio per questo motivo che in fase di approvazione del bilancio comunale noi Consiglieri di opposizione della Lista Civica "Obiettivo Comune" abbiamo presentato, tra gli altri, una serie di emendamenti che riguardavano proprio la messa in sicurezza del nostro territorio, a cominciare dalla fermata bus in Via Anticolana all'altezza del bivio di Piglio, la messa in sicurezza della fermata scuolabus al bivio di Porcino, la sistemazione e messa in sicurezza della strada in località Colle Cencione. Ebbene con enorme piacere ma soprattutto con stupore abbiamo "scoperto" che l'amministrazione Felli, non volendo, ha approvato tutti i nostri emendamenti (la giunta li aveva respinti chiedendo al Consiglio Comunale di fare la stessa cosa) a conferma, ancora una volta dell'incompetenza con cui stanno tentando di amministrare il paese. Ora però gli emendamenti sono stati approvati dal Consiglio Comunale e quindi ci aspettiamo, e vigileremo affinché vengano realizzati. Per tornare al degrado che sta consumando il nostro paese basta guardare le altre foto allegate, il bivio della stazione all'ingresso del Paese è abbandonato e completamente invaso dai rovi, il piazzale antistante il Cimitero Comunale non è da meno, le aiuole dei giardini comunali sono piene di erbacce e le piante, o quel che resta visto che non sono mai state curate, sono allo stremo. Per non parlare, a proposito di sicurezza, della segnaletica stradale. Quello che si intravede nella foto è un segnale luminoso che avvisava gli automobilisti di essere in prossimità di un incrocio pericoloso ma siccome nessuno si è degnato di far tagliare i rovi ormai è diventato semplicemente un "pezzo di ferro" abbandonato. Le strisce pedonali che servono a garantire l'incolumità dei pedoni sono diventate una chimera, soprattutto in periferia, la segnaletica verticale, patrimonio del comune è tutta sbandata e basterebbe pochissimo per sistemarla visto che non serve neanche l'intervento di una ditta specializzata ma siamo sempre alle solite: se nessuno da l'indirizzo giusto e il gatto pensa solo a trastullarsi sui social chiaramente il topo balla a conferma di quello che dice un altro famoso detto: "Il pesce puzza sempre dalla testa".

Caro Sindaco e cari amministratori, se veramente volete il bene di questo paese, forse è il caso di prendere in seria considerazione l'ipotesi delle dimissioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento