Nord CiociariaToday

Piglio, Solenni cerimonie per 8 Dicembre festa dell’Immacolata

Si festeggia nel convento di San Lorenzo in Piglio l’Immacolata Concezione Vergine Maria. Solenni cerimonie avranno luogo Giovedì 8 Dicembre 2016 in occasione del 99mo anniversario della Milizia dell’Immacolata. L’associazione mariana, fondata da...

cappellina-di-lourdes

Si festeggia nel convento di San Lorenzo in Piglio l’Immacolata Concezione Vergine Maria. Solenni cerimonie avranno luogo Giovedì 8 Dicembre 2016 in occasione del 99mo anniversario della Milizia dell’Immacolata. L’associazione mariana, fondata da San Massimiliano Maria Kolbe il 17 Ottobre 1917 insieme ad altri confratelli tra cui il venerabile P. Quirico Maria Pignalberi, è oggi diffusa in tutto il mondo con oltre tre milioni di iscritti.

Le celebrazioni si svolgeranno nella chiesa di San Lorenzo in Piglio alle ore 9,30 con la Santa Messa, preceduta da una processione, animata dal diacono fra Lazzaro fino alla grotta della Madonna ideata e realizzata da padre Quirico nel 1954 (Anno Mariano).

A tutti i partecipanti verrà consegnata da P. Angelo Di Giorgio, Rettore della chiesa di San Lorenzo, la medaglia miracolosa che la Vergine donò a Santa Caterina Labourè nel 1830, per ricordare agli uomini la Sua materna intercessione.

La Milizia dell’Immacolata -scrisse padre Kolbe-, l’eroico francescano che nel 1941 offrì la sua vita nel lager di Auschwits per salvare dalla rappresaglia nazista un compagno di prigionia e padre di famiglia, è una visione di vita cattolica sotto forma nuova, consistente nel legame con l’Immacolata, nostra mediatrice universale presso Gesù. Suo scopo è impegnarsi nell’opera di conversione dei peccatori, eretici, scismatici in particolare dei massoni e nell’opera di santificazione di tutti sotto il patrocinio e per la mediazione di Maria Immacolata”.

Tra le iniziative assume particolare rilevanza la mostra libraria, fotografica, iconografica, storica, arricchita da pubblicazioni su riviste e giornali, allestita da Giorgio Alessandro Pacetti storico di Piglio presso i locali del convento, sul venerabile P. Quirico che viene sempre più apprezzato come Maestro di vita.

Anche questo anno si ripresenterà lo spettacolo tenerissimo del presepio computirizzato, costruito con mezzi di fortuna, ma non senza una propria eleganza dal compianto P. Quirico Maria Pignalberi alla fine degli anni ’50 e successivamente perfezionato dagli “amici del presepe Massimo ed Alberto” che ne curano la manutenzione ordinaria.

I visitatori potranno ammirare nella cornice di squisita povertà francescana gli eventi che si riferiscono alla nascita del Salvatore e le diverse attività umane che si avvicendano alla sua presenza (allevamento degli animali, trasporti, artigianato, nell’arco della giornata dall’alba al tramonto) e fare poi una visita davanti al sepolcro del suo ideatore presso la Cappella del Sacro Cuore all’estremità orientale del complesso francescano. Una corona di fiori verrà deposta dai militi dell’immacolata sullo scoglio dello Scalambra a quota 1420 metri dove 34 anni fa gli amici della montagna hanno installato una croce in ferro alta quattro metri in ricordo dei due francescani P. Kolbe e P. Quirico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

il-sacro-convento-di-san-lorenzo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento