Nord CiociariaToday

Piglio, Stato di degrado e di carenza igienica, dovuto dalla inciviltà di alcuni cittadini.

Sacchetti dell’immondizia, prelibato cibo dei cani randagi e non solo, sono accumulati e disseminati lungo la strada Provinciale Piglio Altipiani di Arcinazzo su un terreno a confine con la strada. Il risultato è purtroppo sotto gli occhi dei...

Sacchetti dell’immondizia, prelibato cibo dei cani randagi e non solo, sono accumulati e disseminati lungo la strada Provinciale Piglio Altipiani di Arcinazzo su un terreno a confine con la strada. Il risultato è purtroppo sotto gli occhi dei Pigliesi e dei turisti che transitano giornalmente lungo questa arteria per raggiungere le località di Trevi nel Lazio, di Vallepietra, di Filettino e di Subiaco.

Una soluzione al problema deve essere immediatamente trovata per togliere questo sconcio. Si spera che dopo questa segnalazione la civica amministrazione scopra i responsabili anche se

nei giorni scorsi il sindaco di Piglio Avv. Mario Felli aveva sottolineato che “L’intera comunità pigliese sta dimostrando grande senso civico e rispetto per il proprio territorio attraverso una buona raccolta differenziata. Credo che il modello per una corretta gestione del servizio di raccolta differenziata sia in primo luogo una precisa informazione, presupposto per una partecipazione delle famiglie e degli operatori economici in generale ai cicli della raccolta differenziata dei rifiuti su tutto il territorio comunale. Per questo come amministrazione comunale abbiamo pensato di coinvolgere la scuola locale la cui forza di coinvolgimento sociale è straordinaria in tutti i sensi. L’idea è stata semplice, utilizzare il canale scolastico ribaltando il tradizionale flusso informativo e il clichè della comunicazione istituzionale. Far partire l’informazione dal basso verso l’alto, cioè dai bambini ai genitori e fare informazione a 360 gradi. Sono sempre più convinto del fatto che la scuola che, da sempre svolge il ruolo encomiabile di educatrice e di formazione sociale prima ancora che culturale, possa essere il fulcro per la realizzazione progettuale, attraverso la metodologia della didattica ludico-pedagogica, i bambini e gli alunni impegnati a trasmettere le conoscenze ai rispettivi genitori, onitorandoli nelle quotidiane azioni di differenziazione dei rifiuti. Certamente -continua il Sindaco Felli- c’è ancora tanto da fare e da migliorare e sono ancora tanti coloro che non hanno compreso l’importanza della differenziazione dei rifiuti o che sono poco attenti nella distinzione delle tipologie, ma l’Amministrazione confida nel senso civico di chi ama Piglio per continuare a progredire. Far bene la raccolta differenziata è importante per il nostro ambiente, per il nostro futuro e quello dei nostri figli e non possiamo pensare di girarci dall’altra parte. Per questo ringrazio tutti i cittadini che stanno collaborando a far diminuire sempre di più la percentuale dei rifiuti che vanno in discarica e mi auguro che ben presto che Piglio possa vantare una virtuosità nella raccolta differenziata che sia di esempio per tutti i paesi limitrofi e non solo”. Parole sante!!! Giorgio Alessandro Pacetti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento