Nord CiociariaToday

Pofi, incontro di approfondimento sulla figura di Leonardo da Vinci Venerdì 18 marzo

L’Amministrazione comunale di Pofi, sensibile al fascino senza tempo che da secoli permea la figura di Leonardo da Vinci, ha voluto celebrare il suo talento dedicandogli un intero anno di attività e un programma coordinato d’iniziative promosse...

mostra leonardiana - giornate della cultura

L’Amministrazione comunale di Pofi, sensibile al fascino senza tempo che da secoli permea la figura di Leonardo da Vinci, ha voluto celebrare il suo talento dedicandogli un intero anno di attività e un programma coordinato d’iniziative promosse proprio nell’ambito dell’Anno Leonardiano - Piano culturale integrato 2015-2016, con l’intento di concorrere all’ulteriore valorizzazione di colui che, con ogni probabilità, è il più conosciuto fra i protagonisti della cultura di tutti i tempi.

Centrale nel piano culturale sviluppato per favorire una più ampia diffusione della conoscenza di Leonardo da Vinci è la mostra dal titolo:

Leonardo da Vinci Uomo Universale - Il Genio e le Macchine, allestita a Pofi nelle sale del Centro Servizi Culturali che sarà visibile al pubblico sino al 10 di aprile.

L’amministrazione comunale di Pofi con l’obiettivo di offrire un momento di approfondimento e riflessione sulla figura di Leonardo d Vinci e sulla sua genialità creativa ha organizzato nella prima delle due giornate della cultura per venerdì 18 marzo alle ore 16 e 30 nelle sale del centro servizi culturali, dove si tiene l’esposizione, un incontro con personaggi illustri delle istituzioni e del mondo accademico del territorio. Dopo i saluti del primo cittadino, Tommaso Ciccone, colui che dopo un attento e certosino lavoro ha organizzato nei minimi dettagli la mostra leonardiana, del vicesindaco Paolo Pulciani e degli assessori Marco Frabotta e Piero De Nardis, ci saranno gli interventi del Prefetto dottoressa Emilia Zarrilli e del consigliere regionale del Lazio Mario Abruzzese. A seguire i contributi del mondo scientifico con gli interventi del professor Giovanni Betta Rettore dell’Università degli studi di Cassino e del Lazio meridionale, del professor Marco Ceccarelli docente ordinario di meccanica applicata alle macchine e della professoressa Michela Cigola docente ordinario di disegno.

In particolare in riferimento alla mostra il sindaco Ciccone ha evidenziato come: “L’organizzazione della mostra muove inizialmente, da una passione personale, poi diventata una volontà condivisa da parte di tutta l’Amministrazione comunale, ferma nel proposito di restituire a Pofi un ruolo centrale per quanto concerne l’offerta culturale in ambito locale e territoriale; un po’ come già successo nel 2005, in occasione del forum internazionale sull’evoluzione umana dal titolo: Humans in the focus of our evolution. In quei giorni, diverse decine di partecipanti provenienti da tutto il mondo, fra studiosi e scienziati accreditati, si riunirono a Pofi, nelle sale del suo Centro Servizi Culturali (oggi sede della mostra leonardiana), per dibattere sulle affascinanti ipotesi che scandiscono e spiegano le tappe del cammino evolutivo dell’uomo. Lo straordinario afflusso di pubblico in quasi due mesi di mostra stanno a dimostrare la bontà della scelta dell’amministrazione nell’offrire la possibilità di poter vedere, così da vicino, la straordinaria genialità di un personaggio davvero unico come Leonardo da Vinci”.

Entrando nelle sale della mostra, il visitatore è chiamato a percorrere un viaggio avvincente e coinvolgente nell’ingegno speculativo e visionario di questo straordinario uomo del Rinascimento italiano, dotato di sopraffine intelletto e singolari abilità, il cui mito è andato oltre la sua realtà storica, per diventare nell’immaginario collettivo, il simbolo stesso della genialità umana. Eclettico per natura, la sua dimensione esistenziale è stata quella della ricerca solitaria, finalizzata a soddisfare la sua insaziabile curiosità sul mondo e i suoi meccanismi.

Si ricorda inoltre che, dopo il grande afflusso di visitatori, con la presenza di singoli, famiglie e gruppi organizzati, provenienti anche da fuori provincia, è stato deciso di prolungare l’apertura della mostra al pubblico per altre due settimane, quindi sino al 10 di aprile, con i seguenti specifici orari:

1) Fino a sabato 26 marzo 2016 nei seguenti giorni e orari: sabato e domenica, mattina dalle 9,30 alle 12,30, pomeriggio dalle 15,30 alle 18,30 con ingresso aperto a tutti; visite infrasettimanali invece solo su prenotazione per scuole e gruppi;

2) Per lunedì 28 marzo, giorno di Pasquetta, con un solo biglietto si potrà visitare, dalle ore 9,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 18,30, oltre che la mostra di Leonardo anche il Museo preistorico e si riceverà un omaggio da parte del Comune di Pofi.

3) Da martedì 29 marzo sino alla chiusura, stabilita al 10 di aprile (oltre ai consueti orari del sabato e della domenica, con ingresso aperto a tutti, e della mattina, su prenotazione, per scuole e gruppi) è prevista anche l’apertura, in via straordinaria, tutti i giorni dalle ore 15,30 alle 18,30.

Si ricorda inoltre che è possibile visitare, così come in molti hanno già fatto in questi giorni, oltre alla mostra leonardiana “Leonardo da Vinci Uomo Universale - Il Genio e le Macchine”, anche il “Museo preistorico” cittadino, ricco, come noto, di numerosi reperti archeologici, con la possibilità di vedere i due ominidi ritrovati nei territori di Pofi e Ceprano.

SABATO 19 MARZO CONSEGNA DEI PREMI DI STUDIO E DI LAUREA PER GLI STUDENTI PIÙ MERITEVOLI DI POFI NEGLI ANNI 2013 E 2014

Sabato 19 marzo alle ore 16, nella seconda delle giornate della cultura, nella sala conferenze del Centro servizi, nell’ambito delle iniziative programmate per l’anno leonardiano, di cui la mostra “Il genio e le macchine” ne è il momento clou, verranno consegnati i premi di studio e di laurea per gli studenti più meritevoli di Pofi.

“Abbiamo fortemente voluto – ha spiegato il sindaco Tommaso Ciccone – tenere questa importante iniziativa proprio durante l’esposizione della mostra leonardiana, per mettere in risalto il collegamento tra il Genio di Vinci e le nostre intelligenze locali. L’augurio che mi sento di rivolgere a questi promettenti giovani è che possano proseguire il proprio cammino umano, scolastico e professionale nel migliore dei modi, affinché possano contribuire al loro successo personale, al prestigio familiare e all’interesse generale della comunità pofana e dell’intero genere umano. Un paese che non investe sui suoi figli migliori, è un paese destinato a non avere futuro, per questo noi, invece, puntiamo moltissimo sulle capacità e sulla tenacia delle nuove generazioni per una comunità sempre più unita e determinata nell’affrontare le tante ed affascinanti sfide dei tempi moderni. Ad maiora!”

Nello specifico per l’anno 2013 verranno consegnati gli attestati di merito a coloro che hanno conseguito il diploma di licenza media con il punteggio di 9,0/10: VALERIA ROSSI, MARTINA IMOLA, ALISIA PULCIANI, AZZURRA PULCIANI.

L’attestato di merito e un riconoscimento economico a chi ha conseguito il diploma di istruzione secondaria con il punteggio minimo di 90/100: MARTINA NIRCHI (100/100).

L’attestato di merito e un riconoscimento economico per coloro che hanno conseguito il titolo di laurea o di alta formazione di primo ciclo: ROBERTA MATTOCCIA (laurea in economia e management 98/110), ARIANNA ROSSI (laurea in filosofia 102/110), MELANIA BATTAGLINI (laurea in tecniche di radiologia medica 107/110), SARA DE SANTIS ( laurea in infermieristica 110/110 e lode), MARIANNA CAPOZI (diploma accademico di media art 110/110 e lode).

Per l’anno 2014 verranno consegnati gli attestati di merito per coloro che hanno conseguito il diploma di licenza media con il punteggio di 8,0/10: DENIS GROSSI (8,0/10), SERENA CECCHINI (9,0/10).

L’attestato di merito e un riconoscimento economico per coloro che sono stati promossi alla classe successiva nelle scuole di istruzione secondaria con il punteggio minimo di 8,0/10: MARTINA SANTARELLI (8,40/10), BEATRICE ROSSI (8,88/10), SIMONE NIRCHI (8,63/10) GABRIELLA VICANO (8,10/10).

L’attestato di merito e un riconoscimento economico per coloro che hanno conseguito il diploma di istruzione secondaria con il punteggio minimo di 80/100: FEDERICA IMOLA (82/100), BEATRICE RECINE (82/100), LISA DE SANTIS (90/100), ANTONELLA FORNELLA (95/100), ARIANNA RECINE (96/100).

L’attestato di merito e un riconoscimento economico per coloro che hanno conseguito il titolo di laurea o di alta formazione di primo ciclo: MARTINA NERONI (laurea in ingegneria delle comunicazioni 88/110), ELISA STIRPE (laurea in economia aziendale 96/110), SILVIA FERRANTE CARRANTE (laurea in tecnico di laboratorio biomedico 99/110), DEBORA FRABOTTA (laurea in scienze e tecniche psicologiche 101/110), ANNA MARIA BERARDI (laurea in economia aziendale internazionale 101/110), LUCA PALOMBI (laurea in ingegneria aerospaziale 110/110), DIEGO PALOMBI (laurea in lettere moderne 110/110 e lode), SARA RICCI ( laurea in lingue e culture moderne 110/110 e lode).

L’attestato di merito e un riconoscimento economico per coloro che hanno conseguito il titolo d laurea di secondo ciclo: ALESSIO IANNUCCI ( laurea in scienze strategiche ed amministrative 110/110), ALESSANDRO CRESCENZI (laurea in scienze economiche gestionali degli intermediari finanziari 110/110 e lode).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento